FoggiaManfredonia
“Coesione e determinazione per conseguire un ottimo risultato"

Patto per la Puglia: 636.6 milioni per la Provincia di Foggia

Fonte ufficio stampa Comune di Manfredonia

Di:

Manfredonia. Sabato scorso, 10 settembre 2016, presso la Fiera del Levante di Bari, vi è stata la firma del Patto per la Puglia, sottoscritto dal presidente del Consiglio, Matteo Renzi, e dal presidente regionale, Michele Emiliano. Sommando i finanziamenti del Patto per il Sud con quelli del Fondo Sviluppo e Coesione, la nostra Capitanata ha ricevuto una boccata d’ossigeno di 636,6 milioni di euro. A tal proposito, interviene il sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, con una prima considerazione: “La questione va esaminata meglio ed è necessario che si chiariscano vari aspetti, quali la fonte dalla quale si attiveranno le risorse economiche in questione e la loro reale disponibilità, per esempio, ma è indubbio che il lavoro di concertazione a livello provinciale e la capacità di governare un processo unitario, mostrato da tutti i protagonisti della vicenda, ha prodotto un risultato estremamente significativo: la provincia di Foggia ha una dotazione finanziaria per le infrastrutture pari a quasi 650 milioni di euro”.

“Sottolineo –rimarca Riccardi – come l’esemplare modello di sinergia e collaborazione attuato in questa occasione sia stato proficuo e, anche in ragione di ciò, vada sostenuto, ampliato e, magari, divenga un metodo ordinario, quello dell’ascolto e della concertazione. La pacifica battaglia condotta in più sedi, a vario titolo, ha permesso di conseguire un ottimo risultato. Starà, poi, agli amministratori ed agli imprenditori – prosegue – dimostrare di saper utilizzare quei fondi, quando gli stessi saranno a disposizione. Già, perché, allo stato attuale, è ancora difficile comprendere quante risorse vi saranno e con quale tempistica verranno messe a disposizione, ma dal momento stesso che tutto sarà chiaro non ci saranno scuse o pretesti: servirà dimostrare di aver realizzato e portato a compimento infrastrutture strategiche per la nostra provincia”. Il sindaco Riccardi parla di più attori protagonisti e lo chiarisce ulteriormente: “Vanno riconosciuti meriti al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, che ha tenuto conto dell’azione sinergica messa in campo in Capitanata, all’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, che ha saputo cogliere il messaggio giunto dalla nostra provincia e dare peso specifico ai frutti di una stagione di pianificazione di valore storico, che ha bisogno di svilupparsi ulteriormente, come ha fatto osservare un protagonista di quella stagione, Paolo Campo, che oggi siede nel Consiglio regionale. Meriti che vanno attribuiti anche a tutti gli amministratori, i rappresentanti di categoria e gli imprenditori, coesi e determinati nel vedersi riconoscere risorse preziose per l’intero territorio”. La dotazione economica complessiva prevede anche uno stanziamento di 50 milioni di euro per l’introduzione della tecnologia treno-tram su tutta la linea che unisce Manfredonia a Foggia. Lo scetticismo e il disfattismo di taluni non pertengono al primo cittadino sipontino, impegnato da tempo perché l’opera pubblica di elevata importanza strategica, che contribuirebbe, inoltre, ad abbattere le emissioni di anidride carbonica emessa dai mezzi pubblici su quattro ruote, possa essere, finalmente, completata.

“Quando si parla di treno-tram – puntualizza Angelo Riccardi – sarebbe il caso di non pensare solo al piacevole ricordo della locomotiva, con annessi vagoni, che si sposta su e giù per la città, come avveniva quando eravamo bambini; sarebbe, invece, il caso che si vada oltre, cogliendo l’importanza di una infrastruttura che concorrerà al rilancio economico della nostra comunità. Si apriranno nuovi spazi, si potrà riqualificare l’intera area di Siponto ed il nostro mare tornerà, semmai lo è stato, in piccola parte, nel passato, ad essere il protagonista principale di Manfredonia”.

Matteo Fidanza – Ufficio Stampa – Città di Manfredonia



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati