Cronaca

Marino: “Serve mobilitazione Capitanata contro decisione Trenitalia”


Di:

Il consigliere regionale del Pd Dino Marino

Il consigliere regionale del Pd Dino Marino (immagine d'archivio)

Foggia – “CHIAMO tutti gli amministratori, il mondo del lavoro, dell’impresa e i cittadini e tutte le associazioni ad affiancare la Regione nella battaglia per la sopravvivenza dei treni a lunga percorrenza di Trenitalia dalla Puglia”. Dino Marino presidente della Commissione Sanità e consigliere regionale della Capitanata non ci sta: “Trenitalia ha deciso di smantellare il servizio nel Mezzogiorno e dalla dorsale adriatica, perché ormai guarda solo al mercato che si concentra sull’alta velocità. La soppressione di due Eurostar che collegano la Puglia a Roma mette in luce, anche in questo campo, che saranno le regioni meridionali a subire maggiormente gli effetti della riorganizzazione complessiva del servizio di trasporto ferroviario determinato dalla riduzione dei fondi statali”.

“E’ utile – ha ribadito Marino – un’azione coordinata e congiunta di tutte le istituzioni locali. I sindaci, il Presidente della Provincia, l’Anci e l’UPI regionale, i Consiglieri Regionali e i Parlamentari Pugliesi, devono chiedere un incontro al Ministro Matteoli che può intervenire sul contratto nazionale ricordando a Trenitalia la sua funzione di azienda pubblica nazionale. Bisogna operare per colmare le differenze tra i territori e le comunità, invece anche le aziende pubbliche, come Trenitalia, incrementano le distanze. Così i sacrifici imposti diventano, doppiamente iniqui nel Mezzogiorno”. “Nei prossimi giorni – ha concluso Marino – mi farò promotore di un incontro istituzionale per organizzare una mobilitazione della Capitanata, in sinergia con il resto della Puglia”.


Redazione Stato

Marino: “Serve mobilitazione Capitanata contro decisione Trenitalia” ultima modifica: 2011-10-13T10:13:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This