Manfredonia

“Terremoto”, ma io non rischierò a Manfredonia (VIDEO)

Di:

Locandina "Io non rischio" (St@)

Manfredonia – “OLTRE 1.500 volontari di 12 organizzazioni nazionali di protezione civile impegnati sabato 13 e domenica 14 ottobre in 102 piazze italiane nella campagna nazionale per la riduzione del rischio sismico”: questi i numeri di “Terremoto – io non rischio”, l’iniziativa che si svolgerà in cento comuni a elevato rischio sismico o ritenuti particolarmente rilevanti per una efficace informazione alla popolazione su questo tema.

Nata da un’idea del Dipartimento della Protezione Civile e di Anpas – Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze, la campagna “Terremoto – io non rischio” – giunta alla sua seconda edizione – è realizzata in collaborazione con l’Ingv – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e ReLuis – Consorzio della Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica, in raccordo con le Regioni, le Province e i Comuni coinvolti.

Protagonisti dell’iniziativa sono proprio i volontari di dodici organizzazioni nazionali di protezione civile, formati sul rischio sismico, che hanno istruito a loro volta altri volontari, diventando quindi attori di un processo di diffusione della conoscenza che culminerà nel fine settimana del 13 e 14 ottobre. Per favorire la sensibilizzazione dei cittadini rispetto al rischio sismico, è stato scelto di coinvolgere nelle diverse piazze le associazioni di volontariato che operano ordinariamente sul territorio, promuovendo così la cultura della prevenzione: volontari più consapevoli e specializzati, cittadini più attivi nella riduzione del rischio sismico.

Due i Comuni in interessati all’evento in Capitanata: Sant’Agata di Puglia e Manfredonia. I volontari dell’associazione P.A.S.E.R. “Ferdinando Imhoff” di Manfredonia parteciperanno alla campagna “Terremoto – io non rischio” con punti informativi allestiti in piazza del Popolo a Manfredonia (FG) per distribuire materiale informativo, rispondere alle domande dei cittadini sulle possibili misure per ridurre il rischio sismico e sensibilizzarli a informarsi sul livello di pericolosità del proprio territorio.

Stato ha incontrato il coordinatore di piazza dell’evento Michele Sventurato. “Da maggio, L’AMPAS Nazionale, ha organizzato il corso di formazione “Terremoto io non rischio”. Da metà giugno, alla fine di Luglio, l’Associazione Paser, ha organizzato il corso su citato, per prepararci alla manifestazione del 13 e 14 ottobre”. Gli obbiettivi raggiunti nel corso: “Nozioni sui terremoti; comunicazione ai cittadini; come prevenire i rischi sismici”, conclude Sventurato.

Da sx : il coordinatore di piazza dell'evento "Terremoto - io non rischio" e la volontaria Paser, inviata per Stato, Sipontina Prencipe (stato@)

Spesso, in occasione di un sisma, la gente si fa infatti prendere dal panico. Del resto si è davanti ad una calamità naturale che porta morte e distruzione. La protezione civile ha però tutti i mezzi a disposizione per affrontarlo. I cittadini potranno ora prepararsi ad affrontare il sisma con le dovute precauzioni. Esistono dunque soluzioni al problema. Necessario partire dal sostegno morale e dalla solidarietà, evitando paure inutili.

Tutti possono leggere il comunicato stampa, sull’iniziativa “Terremoto Io Non Rischio”, che l’AMPAS ha inviato alle varie associazioni di protezione civile, in particolar modo la Paser di Manfredonia. Appuntamento sabato 13 e domenica 14 ottobre in Piazza del Popolo. Gli orari della manifestazione che si terrà in Piazza del Popolo, riguardante la campagna di prevenzione ai rischi sismici, sono: oggi pomeriggio, dalle 15,00 alle 21,00, domani domenica 14 ottobre, dalle 7,00, alle 13,00, dalle 15,00 alle 21,00.

(A cura di Sipontina Prencipe – prencipe.sipontina@alice.it)

VIDEO



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi