Manfredonia

Calcio a 5, Manfredonia schianta Venafro: 5-2

Di:

Manfredonia calcio a 5 maschile (st)

Manfredonia – SI assottiglia il plotone delle formazioni rimaste a punteggio pieno dopo la seconda giornata della serie B. Non sono mancate le sorprese un po’ ovunque, ma è ancora troppo presto per emettere giudizi indicativi sulle forze dei sei gironi. Si confermano a punteggio pieno Poggibonsese e Bra (girone A), Carrè Chiuppano e Montecchio (B), Montesilvano, Porto San Giorgio e Tenax Castelfidardo (C), Maran Nursia (D), Avis Borussia Policoro, Manfredonia e Partenope (E), Catanzaro, Atletico Belvedere e Città di Villafranca (F). Da citare i dodici gol, segnati da Prato e Montesilvano contro Atlante e Lucrezia, l’insolito 0-0 scaturito tra Foligno ed Elmas, a dispetto del pirotecnico 6-6 di Futsal Isola-Sporting Lodigiani, incontro di cartello del girone D.

Ma andiamo a scorrere cosa è accaduto nei sei raggruppamenti.

GIRONE A: Poggibonsese e Bra si ripetono dopo le vittorie della prima giornata. I giallorossi passano a Firenze battendo per 5-2 l’Isolotto e tre sono i gol di scarto (4-1) imposti dai cuneesi al Pistoia. Sulla scia della coppia battistrada un tandem toscano: mentre, però, il Cus Pisa fatica per regolare i liguri della Blue Orange (5-4), il Prato travolge l’Atlante Grosseto in un derby senza storia (12-5 fuori casa!). Nell’altro derby di giornata, Libertas Astense e I Bassotti si dividono la posta in palio: 3-3 il punteggio del PalaSanQuirico. Riposava il Castellamonte.

GIRONE B: Una coppia veneta al comando: il Carrè Chiuppano passa per 3-2 a Monfalcone in casa dello Star Five e risponde al Montecchio, a sua volta vittorioso per 5-3 a Bronzolo con la Bassa Atesina. Il Real Cornaredo supera il test-Dosson impattando per 3-3 con la Came e resta sulla scia delle capolista assieme al Saints Pagnano, corsaro a Palmanova con un sofferto 5-4. Si spegne l’entusiasmo del Villorba a Bresso, con i lombardi che si aggiudicano il confronto per 4-2 mentre l’Arzignano si lascia imporre il pareggio interno dal Bubi Merano: un 1-1 che muove la classifica per entrambe le squadre.

GIRONE C: Il Montesilvano mette in chiaro la sua forza: 12-2 al Buldog Lucrezia che vale la seconda vittoria consecutiva in vista del derby di Tollo. Ma non sono da meno Porto San Giorgio e Tenax: gli ascolani si aggiudicano il derby con il Civitanova per 5-4, mentre a Castelfidardo crolla il Futsal Bologna, che si arrende per 8-3. Lo stesso risultato con il quale l’Imola bagna con un successo il sue debutto in campionato contro il Cus Ancona. A riposo questo sabato l’Alma Juventus Fano.

GIRONE D: Una sola squadra al comando: è la Maran Nursia, che vince a Quartu Sant’Elena (2-1 all’Atiesse) e stacca il resto del gruppo. Riflettori puntati su Fiumicino per lo scoppiettante 6-6 tra Futsal Isola e Sporting Lodigiani, mentre di gol nemmeno l’ombra a Foligno, da dove l’Elmas torna con un nulla di fatto utilissimo per la classifica. Altro pareggio ricco di gol quello del Pala Levante tra L’Acquedotto e Real Torgianese: finisce 5-5. La Carlisport festeggia i primi tre punti battendo non senza faticare (5-3) l’Ossi San Bartolomeo e primo cin-cin anche per il Prato Rinaldo, capace di espugnare per 4-2 il campo della Virtus Fondi.

GIRONE E: Derby e primato per l’Avis Borussia Policoro, che infligge il secondo stop di fila alla Takler Matera, ko per 7-4 al Pala Ercole. Non restano a guardare Manfredonia e Partenope: i pugliesi si impongono per 5-2 con il Venafro confermando le note positive emerse dopo la netta vittoria di Barletta; i napoletani mettono a nudo gli attuali limiti del Modugno, che all’ombra del Vesuvio rimedia un eloquente 4-1. Lo Sporting Sala Marcianise risorge a Bisceglie, cogliendo un significativo 2-0 mentre il derby di Barletta sorride al Giovinazzo: il 4-2 vale il secondo posto solitario in classifica. A Mola altro derby senza storia: il Futsal Barletta vince per 8-3 cancellando il pesante ko dell’esordio con il Manfredonia.

GIRONE F: Turno casalingo sfruttato pienamente dalle tre capoliste Catanzaro, Atletico Belvedere e Città di Villafranca: i giallorossi rispediscono al mittente il Sant’Isidoro Bagheria con un secco 7-3, i cosentini liquidano la pratica-Azzurri con cinque reti (5-2), i peloritani fanno ancora meglio e per il Kroton non rimane che incassare un pesantissimo 8-0. Alle spalle del trio di testa c’è solo il Sammichele, con la squadra di Guarino che fa suo nettamente (5-1) il confronto con il Melito. Primo successo per la Virtus Rutigliano, che a Reggio Calabria fa valere la legge della più forte con un 6-3 al Fata Morgana che fa il paio con il 6-3 interno del CSG Putignano a spese del Mirto, che permette ai baresi di mettere in berta i primi tre punti del campionato.

http://www.calcioa5live.com/?com=articolo&id=8526



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi