Manfredonia

No eolico offshore, associazioni: “salviamo il nostro territorio” (VIDEO)

Di:

Locandina incontro pubblico (statoquotidiano)

Manfredonia – “EOLICO offshore nel mare del Golfo di Manfredonia e del Gargano; difendiamo le risorse naturali del nostro Territorio e la Sovranità dei Cittadini”: questo il nome dell’assemblea pubblica in programma sabato 19 ottobre 2013, ore 17 e 30, nell’Auditorium di Palazzo dei Celestini. Moderatore: Piero Paciello, direttore de L’Attacco di Foggia; presidenza: Maria Luisa D’Ippolito (FAI); Renato Sammarco (Centro Cultura del Mare); Relatore: Guido Pietroluongo, cetologo ed esperto di impatto ambientale; presenti i vari referenti del Coordinamento delle associazioni provinciali. Invitate tutte le istituzioni locali, provinciali e regionali.

ENZO RENATO (LEGAMBIENTE): GRAVI RIPERCUSSIONI SU PESCATORI DI MANFREDONIA. “I 2 progetti relativi all’installazione di impianti eolici offshore nel Golfo di Manfredonia – della Trevi Energy Spa e della Parco eolico Marino Gargano Sud – andranno ad occupare circa 100 km quadri di area marina; da qui la preclusione delle rotte migratorie che non passeranno più nell’area e dunque non sosterranno nella zona dell’Oasi Lago Salso; inoltre, con l’installazione degli impianti vi sarà l’interdizione perenne di quest’area vastissima, a partire da Torre Rivoli, per i pescatori. Avvicinarsi sarà impossibile, essendo impianti di utilità nazionale che producono energia; i pescatori di Manfredonia – impegnati ad oggi nell’area di Posidonia dalle Isole Tremiti al Nord Barese – dovranno trovare altre zone per effettuare le proprie attività. Dunque la nostra marineria è a rischio”. E’ quanto detto a Stato Enzo Renato, del comitato regionale di Legambiente Puglia.

Con l’opposizione di Legambiente, continua dunque il contrasto del Coordinamento delle associazioni provinciali (Associazione Altura, Associazione Arte in Arco, Associazione Artigiani “Maria S.S. di Siponto, Associazione Bianca Lancia, Associazione CIVILIS Confederazione Europeaonlus,A.I.C.S. Commissione Nazionale Ambiente,Associazione Culturale Manfredonianews.it, Associazione Culturale Ph7 edizioni – Stato Quotidiano, Associazione Daunia TuR Manfredonia, Associazione Lavoro & Welfare Coordinamento Provinciale Foggia, Associazione Mondo Nuovo Manfredonia, Associazione Nazionale Marinai D’Italia sez. di Manfredonia, Associazione Noi Manfredonia, Associazione “Occhi Felici”, Associazione Psichè, A.S.D. per Disabili Delfino Manfredonia, Associazione Culturale Stato QuotidianoManfredonia , AVO Giovani -Puglia-, Centro Cultura del Mare Associazione di Promozione Sociale, Centro Studi NaturalisticiOnlus,Città Dinamica Manfredonia, Comitato Tutela del Mare del Gargano,F. A. I. – Fondo Ambiente Italiano – Delegazione di Foggia,FidasZapponeta,Gargano 2000 Manfredonia, Impegno Comune Manfredonia,Italia Nostra Nazionale,Italia Nostra “Terre dell’Angelo” – Monte Sant’Angelo-Manfredonia-Mattinata-San Giovanni Rotondo – Legambiente Coordinamento Provinciale, Lega Navale Italiana sez. di Manfredonia, Lions Club Manfredonia Host, LionsClubs zona Gargano, Lipu Provinciale, Nuovo Centro di Documentazione Storica Manfredonia, P.A.S.E.R. Manfredonia, Stigmamente Arte e Psichiatria Manfredonia.) contro l’installazione degli impianti suddetti nel Golfo di Manfredonia.

FOCUS CENTRALI EOLICO OFFSHORE NEL GOLFO DI MANFREDONIA – IL PROGETTO DELLA PARCO EOLICO MARINO GARGANO SUD, EX ATS, SOSTENUTO DA WPD

FOCUS – IL PROGETTO DELLA TREVI ENERGY SPA ,ndr)

Progetto eolico Marino Gargano Sud (STATOQUOTIDIANO)

RENATO: “OCCUPAZIONE? NON SCHERZIAMO, LAVORERANNO SOLO OPERAI SPECIALIZZATI, NON CI SARA’ FASE DI CANTIERIZZAZIONE.“. “Occupazione e lavoro con l’installazione degli impianti? Non scherziamo – dice Renato – per questi tipi di impianti saranno impiegati solo tecnici ed operai specializzati, che qui non ci sono, e non parliamo neanche di professionalità nazionali. Inoltre non è prevista alcuna fase di cantierizzazione”.

“EOLICO OFFSHORE PROBABILE TRAMPOLINO DI LANCIO PER ALTRI PROGETTI NELL’AREA, AD ESEMPIO STAZIONI CON TRASPORTO GAS E PETROLIO.” “Ma ci sono altri dubbi – continua il referente di Legambiente Puglia – i due impianti per l’eolico offshore nel Golfo di Manfredonia potrebbero rappresentare un trampolino di lancio anche per altri progetti. Solitamente questi impianti sono affiancatui da stazioni offshore, con possibile trasporto di gas e petrolio; da qui il rischio di altri danni ambientali, come ad esempio sversamento di idrocarburi nel nostro mare. A quel punto la preclusione alle attività di pesca sarebbe totale”.

L’APPUNTAMENTO: IL 19 OTTOBRE 2013 A PALAZZO DEI CELESTINI PER INFORMARE TUTTI I CITTADINI; IL COMUNE: ECCESSIVO DISTACCO. “L’appuntamento è dunque per il prossimo 19 ottobre a Palazzo dei Celestini – conclude Renato – saranno presenti tutte le associazioni del coordinamento provinciale, abbiamo invitato le istituzioni locali e regionali; il Comune di Manfredonia? Servirebbe una seduta di consiglio monotematica per informare la gente; i cittadini devono essere informati sulle tematiche che riguardano il proprio territorio”.

Focus
MACCHIA ROTONDA, L’IMPIANTO JASMINE
MACCHIA ROTONDA, PROGETTO WIND FARM
PROGETTI ENERGY SISTEM E WINDARIA
MACCHIA ROTONDA, Cavidotto Manfredonia/Albania, rilievi marini della Biopower. Il progetto

Video

VIDEO

Fotogallery

Redazione Stato, ddf@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
13

Commenti


  • anni80

    Bravi solo cosi unendosi si cambiano le cose e si evita il peggio. bene bis


  • Mufulus

    Tante associazioni e poco eco per un argomento tanto importante. Sono uomini di grande cultura ma non basta a fermare i “padroni della terra”. Allora mi chiedo: questo mondo ci appartiene? Siamo in democrazia?


  • anto

    Il territori appartiene ai cittadini che lo vivono, molte volte quest ultimi aiutano a distruggerlo, per pochi denari.


  • GUIDO

    Ma speriamo che alla fine, non prevalga il Dio denaro, ed interessi politici, perché se ho ragione dopo, il tutto si farà con o senza proteste, con o senza consenso, per evitare tutto questo, bisogna iniziare a cambiare tutta la classe politica dalla sinistra di merd.
    alla destra ancora peggio, devono andare via dalla politica tutti questi attuali. MANFREDONIA VIVA.
    GUIDO – Manfredonia

  • NON è che io dico si o no, ma dico: il lavoro, ben vengano nuove occupazioni a Manfredonia, vista l’alta percentuale di disoccupazione che c’è attualmente e la fuga dei nostri giovani 1 su 3 emigra.
    Ma quanti posti di lavoro porta un impianto del genere? Intendiamoci, io non sono contrario all’eolico e alle energie rinnovabili e pulite. Tutt’altro. Qui però abbiamo migliaia di disoccupati e un progetto del genere non si fa senza tener conto delle peculiarità del territorio. Ecco. Ma la verità non è questa: l’eolico non è così bucolico come sembra e noi non siamo la Colonia di nessuno. Nella zona dove intendono farlo sorgere è vero c’è molto vento, soprattutto dall’ora di pranzo in poi . Ma sanno anche che è una zona di passaggio per gli uccelli migratori che dalle palude sipontine, dal parco nazionale del Gargano vanno verso sud. Sappiamo che è una zona a vocazione turistica e che noi ci stiamo puntando e molto per risollevare economicamente il nostro territorio, visto il nuovo porto inaugurato. Ma questa città di Manfredonia dice sempre il contrario di tutto, questo per colpa dei nostri politici attuali, che stanno danneggiando e saccheggiando il nostro territorio, unica risorsa naturale, ambientale al mondo, per il clima, per la posizione geografica, per la storia, la religione, e per il nostro mare.IO DICO NO ALL’EOLICO E ALLA COSTRIZIONE DELLE ISOLE OFF-SHORE.
    GIUSEPPE MARASCO – Presidente Nazionale
    *CIVILIS* Confederazione Europea onlus


  • università terza età

    Si se facciamo rumore, se dimostriamo che non siamo in vendita, noi gente (i politici lasciamoli alla loro coscienza) possiamo dire che questa è la nostra terra. Se facciamo gli struzzi o le pecore, ci ritroveremo in un pollaio dove ti dicono pure quando mangiare!


  • un cittadino come tanti.

    siamo in ritardo….. spero che vengano prese delle decisioni…vorrei ribadire, il tavoliere della puglia è pieno di pale eoliche…non dobbiamo dormire….penso che sono cinque anni che si porta avanti questo discorso è nessuno ha mai detto niente….solo adesso….spero che si faccia qualcosa…. non avete dati ha sufficienza per l’eolico…. cercate sempre, approfondite, perchè siamo veramente in ritardo nel muoverci.

  • la puglia comunque non mi sembra una regione povera, delle regioni del sud è quella che sta messo meglio di tutte, e in Italia è una di quelle che a esportazioni cresce di più.
    Quindi vuol dire che tanto male produrre energia non fa.
    Non date retta a chi vi dice che non porta lavoro…perchè gli operai di qualsiasi posto del mondo essi siano dovranno cercar casa a manfredonia, vivere spendere lì. E poi ci sarà anche la manutenzione, e servirà il porto di Manfredonia come appoggio.
    Non credete a chi vi dice che non porterà lavoro sono solo bugie, non farà miracoli come nessuna cosa, ma aiuterà a migliorare il livello di benessere generale.


  • Corto Maltese

    @italy: tu secondo me sei uno delle imprese installatrici. nonostante tutte le relazioni che fin ora abbiamo letto che parlano di danni ambientali, danni per il settore della pesca, nessun sbocco lavorativo, insisti nel dire che porterà ricchezza! e poi se la puglia è messa meglio di altre regioni, lo è solo grazie al turismo! MA TU DI COSA PARLI”!”!!!!


  • pescatore xxl

    I pescatori non ci stanno,questa volta non ci lasceremo danneggiare senza ribellarci metteremo le nostre barche con le nostre rispettive famiglie a bordo lungo le aree interessate allo scempio e andremo alla ricerca di chiunque intralci il nostro operato inoltre un invito agli amici pescatori:Non fatevi comprare con quattro soldi d’argento perchè ne va del futuro nostro,dei nostri figli e della nostra città.Rottamiamo questa classe politica e rifacciamo un nuovo volto politico a Manfredonia votiamo uomini nuovi.


  • anonima

    Mi appello al movimento 5 stelle,dicendoli di fare dei gazebo e far firmare i cittadini contro l’eolico in mare,vi prego di portare avanti questa petizione perchè so che voi del movimento ci credete.Saluti.


  • ceunsolocapitano

    italy ma vivi di fantasia? prova ha vedere nelle campagne dove sono già istallate quanti operai sono impiegati x la manutenzione (li non cè neanche il porto forse non serve)

  • @Corto Maltese…io non sono affatto una delle imprese istallatrici…ti sbagli.

    La puglia è ricca perchè ha tutti i settori…dall’alimentare, alla manifattura, al tursismo, all’energia.

    Ribadisco che per me una centrale eolica in mare non procurerebbe nessun danno agli altri settori e favorirebbe invece una ulteriore diversificazione dell’economia e occupazione. (ognuna ha la sua opinione no?…ti disturba che qualcuno sia a favore?)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi