FoggiaStato news

Cicolella: un Consiglio in Regione con soli uomini? No

Di:

Foggia – RIPARTE la battaglia del Comitato 50/50 per il riequilibrio di genere nella legge regionale elettorale.

“Dopo che la proposta di legge di iniziativa popolare, che prevedeva la presenza paritaria nelle liste e la doppia preferenza, è stata vigliaccamente affossata con voto segreto dal consiglio regionale il 27 novembre 2013, le donne pugliesi ripartono più determinate che mai. Sono donne di tutti i partiti, delle associazioni, degli organismi di parità, del sindacato, libere cittadine, che si sono riunite in un Comitato per far sentire più forte la loro voce, richiamando l’attenzione di tutti gli uomini e le donne di Puglia su un tema di democrazia che non può lasciare nessuno indifferente”.

“Nell’ambito delle iniziative decise dal Comitato 50/50 nella nostra regione, il banchetto organizzato a Foggia per sabato 15 novembre dalle 17 alle 21 nell’isola pedonale. Verrà chiesto alle cittadine ed ai cittadini di firmare delle cartoline da inviare al Consiglio regionale, cartoline che contengono le seguenti proposte di riforma della legge elettorale: in ogni lista nessuno dei due sessi potrà essere rappresentato in misura inferiore al 50%, pena l’inammissibilità della lista che violi la norma; si potranno esprimere due preferenze, purché a favore di candidati di sesso diverso; in tutti i programmi di comunicazione politica dovrà essere assicurata la presenza di candidati di entrambi i sessi con pari visibilità”.

“E’ già partita, inoltre, una petizione on line alla quale hanno aderito, con la loro firma, autorevoli donne e uomini del nostro panorama politico e non solo! Invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare ed a aderire alle iniziative. L’iniziativa é promossa dal COMITATO 50&50”.

Redazione Stato

Cicolella: un Consiglio in Regione con soli uomini? No ultima modifica: 2014-11-13T14:11:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi