Manfredonia
Lettera a Stato Quotidiano.it

Alberghiero Manfredonia, genitore “I ragazzi non dispongono ancora delle cucine”

Di:

Manfredonia. ”BUONGIORNO Stato Quotidiano, sono un genitore di un alunno che frequenta la sezione distaccata a Manfredonia dell’Alberghiero Michele Lecce di San Giovanni rotondo.

Il problema che voglio presentarvi è che fino ad oggi i ragazzi non hanno ancora a disposizione le cucine dove imparare a fare ciò che dovrebbero. Siamo già a novembre. Il Comune che ha voluto fortemente l’istituto a Manfredonia e a corrente di tutto questo? Ho provato a sentire i professori dell’istituto che purtroppo non riescono a dare una spiegazione a tutto ciò, ma cosa si aspetta? Già lo scorso hanno erano precari presso la scuola media Ungaretti dove dicevano che non c’era la possibilità di poter metter le cucine, ma ora hanno un bellissimo istituto con ampie sale a disposizione. Allora chiedo a voi di stato quotidiano se potete pubblicare questo intervento e se magari mandare qualche vostro inviato a farvi dare delle spiegazioni in modo che l’anno prossimo saremo preparati ad iscrivere i nostri figli altrove. Stiamo cercando di scongiurare il pericolo ENERGAS per dedicarci al turismo.MA PER IL TURISMO CI VOGLIONO BRAVI CUOCHI E BARMANN e perché non formarli qui a Manfredonia? GRAZIE e buona serata”.

(messaggio a Stato Quotidiano, from “Dillo a Stato”)

focus
Manfredonia, aperte le iscrizioni per l’Istituto Alberghiero
Comune: apre l’istituto alberghiero a Manfredonia

REDAZIONE STATO QUOTIDIANO.IT



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • svolta

    Manfredonia la città delle opere incompiute/abbandonate…. ora, in questo immobile, oltre al famoso “Museo del Mare”…… si aggiunge anche la scuola “Alberghiera” fortemente voluta dal Comune….
    Evidentemente è una iattura, dove c’è di mezzo il comune non si quaglia mai nulla di buono e/o di definitivo.


  • "2NO"

    Se oggi vince il “NO”, dobbiamo darci da fare per incentivare qualsiasi cosa che attragga il turismo,soprattutto dalla scuola alberghiera,quindi diamoci da fare.
    Se vince il “SI”, allora diamoci da fare per Energas e magari un petrolchimico.


  • una mamma

    Penso che il comune non c’entri niente con l’organizzazione scolastica di questo istituto.

  • non solo mancano le cucine,ma al 14 novembre manca ancora il prof di francese.SCUOLA VOLUTA DAL SINDACO.RISULTATO INCONCLUDENTE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati