Manfredonia
"Ulteriori misure di contenimento dei consumi idrici"

AQP, riduzione pressione idrica anche in alcune zone di Manfredonia

"Per migliorare il servizio, Acquedotto Pugliese effettua lavori che possono anche comportare la momentanea interruzione del servizio idrico"


Di:

Manfredonia, 13 novembre 2017. “Emergenza idrica: ulteriori misure di contenimento dei consumi idrici” di Acquedotto Pugliese anche in alcune zone del Comune di Manfredonia. Come confermato dagli uffici interessati, “Per migliorare il servizio, Acquedotto Pugliese effettua lavori che possono anche comportare la momentanea interruzione del servizio idrico”. La fascia oraria interessata è dalle ore 7.00 alle ore 19.

Così Acquedotto Pugliese sulla problematica, in un comunicato diramato nei giorni scorsi: “La continua e progressiva riduzione della risorsa idrica alle fonti di approvvigionamento, a causa della perdurante siccità che investe anche il nostro territorio, impone nuove misure di contenimento dei consumi. A tal fine, a partire dal 10 novembre 2017, verrà ulteriormente ridotta la pressione idrica nelle reti, su tutto il territorio servito, come stabilito d’intesa con
Regione Puglia, Autorità Idrica Pugliese e ANCI Puglia.

Le particolari condizioni climatiche fanno registrare una sempre più ridotta disponibilità di acqua dalle sorgenti storiche di Caposele e Cassano Irpino (33% in meno rispetto alla media del periodo) e dalle dighe (50% di milioni di mc in meno invasati rispetto allo scorso anno)”.

AQP, riduzione pressione idrica anche in alcune zone di Manfredonia ultima modifica: 2017-11-13T13:11:52+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • e l'Italia

    e poi al ponte mafrolla si butta l’acqua da anni e tutti zitti


  • cappello pieno di merda

    e mo come ci facciamo la doccia? mo puzziamo… …


  • cittadino

    Giusto il primo intervento di “e l’Italia”. Si vuole sperare che tale situazione porti a termine e/o provvedere in merito a quello scempio più volte segnalato e descritto, fotografato e anche videopostato. da parte di diversio cittadini che già manifestavano le preoccupazioni che oggi vengono diramate con tanta solerzia ed incitamento al rispetto di tale essenziale risorsa dallo stesso Ente Acquedotto.
    Se non fossimo in Italia la situazione sarebbe stata diffusa con vero disprezzo tra il dire ed il fare e avrebbe generato ilarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi