Manfredonia
"Dopo tante richieste di aiuto andate a vuoto mi sono rivolto a Voi di Stato Quotidiano nella speranza che il mio appello non cada nel vuoto"

Solo e disoccupato: l’appello di un cittadino di Manfredonia

"Ho chiesto al mio parroco di parlarne (quattro anni fa) con il nostro carissimo vescovo Michele Castoro per avere da lui una mano"


Di:

Manfredonia. Disoccupato, invalido al 47% e abbandonato dalle autorità: Salvatore, cittadino di Manfredonia, fa un accorato appello alla redazione di Stato Quotidiano, sperando che la sua voce, unita a quelli di tanti altri cittadini in condizioni di precariato, possa dare una svolta. La sua non è solo una richiesta d’aiuto, ma anche una denuncia nei confronti dei personaggi al potere di questo paese.

Il signor Salvatorescrive:
”Sono un cinquantenne (iscritto alle categorie protette con invalidità del 47%), disoccupato da quattro anni. Non ho perso un giorno alla ricerca del lavoro e mi ritrovo a fine anno senza nessun sostentamento economico, con una moglie anch’ essa invalida al 68% (quindi senza percepire indennità economica), con un figlio minore e uno maggiorenne diplomato e senza lavoro, con una pigione di casa di 400 euro. Il mio vorrebbe essere un appello per qualche imprenditore ad offrirmi un posto di lavoro, sono disposto a svolgere qualsiasi attività.

Una situazione simile a quella di tanti altri cittadini, se non fosse che l’aggravante dell’invalidità (sia sua che di sua moglie) non è servita ad attirare l’attenzione delle autorità a cui il signor Salvatore si è già rivolto.

Ho chiesto un incontro al nostro sindaco Angelo Riccardi tramite un suo interlocutore, ma da maggio attendo invano questo lieto incontro. Ho chiesto un incontro con il nostro assessore FRATTAROLO NOEMI, Assessora con delega alle Politiche Sociali, tramite assistenti sociali, ma senza nessun riscontro. Ho svolto uno stage tramite la Regione in un ufficio di Manfredonia di 6 mesi (senza retribuzione) e non contenti gli assistenti sociali

Non mi hanno concesso il contributo straordinario poiché lavoravo, e tanto meno l’ attestato di partecipazione.

Ho chiesto al mio parroco di parlarne (quattro anni fa) con il nostro carissimo vescovo Michele Castoro per avere da lui una mano, ma da parte del nostro Vescovo non ho ricevuto risposta. Adesso più di prima prego per la sua salute.

Dopo tante richieste di aiuto andate a vuoto mi sono rivolto a Voi di Stato Quotidiano nella speranza che il mio appello non cada nel vuoto.

Chiunque volesse aiutare o contattare il signor Salvatore può chiedere i suoi contatti alla redazione.

(A cura di Carmen Palma, Manfredonia 13 novembre 2017)

Solo e disoccupato: l’appello di un cittadino di Manfredonia ultima modifica: 2017-11-13T19:55:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
2

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi