ManfredoniaSport

Manfredonia, calcio femminile, focus Donia pareggia ad Eboli

Di:

Nuova-Focus-Donia (squadra, archivio)

Manfredonia – DOPO la pausa natalizia, coincisa con il termine del girone d’andata del Campionato Nazionale di Serie A femminile, la 1^ giornata del girone di ritorno, vede impegnate le ragazze della Focus Donia, contro il Purenergy Eboli presso il Palazzetto dello sport di Battipaglia.
Gara strana quella disputata, dove ancora una volta si è assistiti impotenti ad un arbitraggio alquanto discutibile.

La partita è terminata in parità 3 – 3, dove, nonostante la superiorità tecnica mostrata dalla Focus Donia, nulla hanno potuto le sipontine contro una squadra, che oltre a praticare un gioco molto duro e provocatorio, hanno per tutta la gara utilizzato un linguaggio che poco si coniuga con il far play che si dovrebbe sempre adottare in tutte le partite e non solo.

Più volte è stato segnalato ai Direttori di gara il comportamento antisportivo praticato dall’Eboli, ma i principali attori della partita, i sig.ri Stragapede e Sgueglia, hanno dato cenno della loro presenza, fischiando falli inesistenti e sanzionando Caputo e Soldano senza aver commesso nessun fallo. Non solo, ma al termine della gara hanno anche soprasseduto su un tentativo d’invasione di campo tentato da una parte del pubblico di casa presente.

Il primo tempo, fino a quando si è praticato un gioco pulito, la supremazia della Focus è stata netta. Le reti sono arrivate al 16’ del primo tempo ad opera di Caputo e quasi allo scadere, Castagnozzi siglava il raddoppio. Purtroppo nel secondo tempo, il gioco veniva sistematicamente interrotto dai sig. arbitri che fischiavano di tutto a favore delle padroni di casa, riuscendo finalmente a farle pervenire alla segnatura dopo 6 minuti di gioco.

A quel punto il clima diventava ancora più acceso, ma al 10’ una bella intuizione di Castagnozzi, ristabiliva le distanze portando il risultato sul 3 – 1.

Un vantaggio che dura poco. Difatti su palla inattiva l’Eboli sigla la sua seconda rete e riaccende nuovamente la gara.

Il finale ovviamente giocato all’insegna della rissa, dove, solo l’assenza degli arbitri che tutto hanno concesso alle ragazze di casa, ha permesso di farle pervenire al pareggio. Mister Cataneo nel finale ha tentato il tutto per tutto per cercare di evitare un risultato beffa, che in una gara svolta all’insegna della regolarità, mai si sarebbe potuto verificare.

Purtroppo lo sport è fatto anche di questo. Il risultato finale premia l’Eboli con un punto mai sperato e penalizza la Focus che non ha potuto disputare la gara in assoluta serenità. Adesso bisogna dimenticare in fretta questa partita e concentrarsi sulla prossima gara che vedrà le sipontine giocare ancora in trasferta contro il Salinis a Margherita di Savoia.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi