EventiManfredonia

Manfredonia, il 17 presentazione del Carnevale con Roberta Morise

Di:

(Immagine inviata da Agenzia del Turismo di Manfredonia)

Sessantuno anni e non sentirli affatto. Torna più spumeggiante ed accattivante che mai il Carnevale di Manfredonia, tra le kermesse più importanti e rinomate della Puglia quest’anno organizzato per la prima volta dall’Agenzia del Turismo ed in programma il 2,3,4,8 e 9 marzo p.v.

Come da tradizione il sipario si alzerà il 17 gennaio, giorno di Sant’Antonio Abate (“Sant’Andunje, masckere e sune!” – Sant’Antonio, maschere e suoni), con una serata spettacolo in Piazza del Popolo a partire dalle ore 19.

La serata, che sarà presentata da Roberta Morise, nota showgirl e presentatrice Rai, e da due validi talenti locali Dominick Lombardi e Vincenzo D’Oria, oltre a svelare i dettagli del Carnevale di Manfredonia ed il suo programma e protagonisti, sarà un vero e proprio evento-spettacolo con musica live dei ‘Franklin’ e dei dj di Rete Smash. Una festa di piazza, di popolo, per tutte le età con lo spirito del sano divertimento come accadeva nelle “Socie”.

In attesa che Ze Peppe, la maschera tipica del Carnevale sipontino, faccia la sua prima capatina in città per inondarla di coriandoli, musica ed allegria, fervono i preparativi per le attesissime Sfilate che vedranno una partecipazione record di gruppi in concorso e non, scuole medie superiori, scuole primarie e dell’infanzia, parrocchie.

Nei giorni scorsi, dando seguito al lavoro portato aventi sin dal mese di luglio, l’Agenzia del Turismo, in piena sintonia con i loro rappresentanti, ha provveduto ad assegnare i temi alle scuole, Associazioni dei Gruppi Mascherati e Carri Allegorici in concorso e non, i quali si sono subito messi all’opera per non far mancare quello spettacolo di colori e manifattura che da sempre hanno contraddistinto il Carnevale di Manfredonia, mai stanco di essere industria di divertimento, allegria e meraviglia.

IL CURRICULUM ARTISTICO DI ROBERTA MORISE

– Partecipazione al concorso di Miss Italia 2004 con il titolo di Miss Calabria 2004;

– Quarta classificata al concorso di Miss Italia 2004;

– Partecipazione nel ruolo di corista alla trasmissione di Raiuno “I Raccomandati” (2004) condotta da Carlo Conti;

– Partecipazione nel ruolo di assistente della postazione sms della trasmissione di Raiuno “L’anno che verrà” Raiuno (2004) condotta da Carlo Conti;

– Valletta “capo squadra” della trasmissione di Raidue “StarFlash” (2005), condotta da Elenoire Casalegno e da Gerry Calà;

– Valletta della trasmissione di Raiuno “Assolutamente”, condotta da Fabrizio Frizzi con Bianca Guaccero;

– Coconduttrice de “L’anno che verrà” (2005) Raiuno.

– Ospite in varie trasmissioni Rai: “Domenica In”, “Uno Mattina”, “Cominciamo Bene”, “Quelli Che…”, “I Raccomandati”, “I Migliori Anni”, “La vita in diretta”.

– Per tre edizioni è stata “Professoressina” nella trasmissione di Raiuno “L’Eredità” condotta da Carlo Conti.

– Per tre anni consecutivi (2009-2010-2011) ha condotto e cantato nello show di prima serata di Raiuno “I migliori anni”.

(Foto e Comunicato stampa Agenzia del Turismo di Manfredonia)



Vota questo articolo:
12

Commenti


  • Arrabbiata

    Bene! E come ogni anno i manfredoniani si lamentano per il lavoro che scarseggia (anzi nn esiste) però per il carnevale ci sono i soldi! Pensate a produrre qualcosa di costruttivo per i giovani e nn per far fare il xxxx grosso alla showgirl


  • schiamazzi notturni

    il carnevale ci porta un po di lavoro,locali che lavorano,ragazzi e ragazze che lavorano,insomma il carnevale a manfredonia da anni ma da anni a sempre fatto bene.ciao arrabbiata


  • Arrabbiata

    Scusa ma giusto per sapere, quale lavoro porta ai ragazzi? Così ci vado anche io! Mah…


  • senza lavoro e indennità

    Ricordatevi (non pubblicabile, per necessità di documentazione ufficiale, grazie, ndr)


  • Matteo

    X Arrabbiata
    Tutte le feste compreso quelle religiose appena trascorse servono solo a far girare la moneta!
    Sicuramente anche voi avete speso dei soldi per i cenoni natalizi anche se fatti in casa, addobbi per alberi, presepi e oggettini vari, botti, calze dolciumi a raffica ecc. ecc.
    Non crederai che servano davvero a celebrare la nascita di Gesu’?
    Anche il Carnevale da il suo contributo al lavoro facendo girare moneta nelle varie mercerie, sartorie, ferramente, negozi a tema, bar, pasticcerie, pizzerie, ristoranti e ambulanti vari!
    Ogni festa ha i suoi oggetti, vestiti e dolciumi che la caratterizzano!
    Se ci pensi bene ogni festa fa lavorare qualcuno!
    Poi il Comune ha come dipendenti solo i vigili, i dipendenti del Comune e poche altre figure professionali!
    Quando hanno speso dei soldi per il porto turistico o per il corso ci siamo comunque lamentati anche se anche davano lavoro!
    L’unica cosa che realmente non va bene e che i nostri politici pur di accaparrarsi voti (darebbero) lavoro diretto solo ai soliti noti e pure quando spende quattro soldi per tutta la popolazione come per la Festa Madonna o il Carnevale lo fa affidandosi ai pochi privati dell’agenzia e i quali non pensano al coinvolgimento di tutti attraverso congressi per la creazione di idee e nuovi lavori, ma pensano solo a far rientrare soldi nelle proprie casse!
    Il problema non sono i soldi erogati ma chi e come li gestiscono!


  • luisella

    Perché non chiedere il gemellaggio con il carnevale di Patrasso, su tre porti almeno l’ultimo arrivato si farebbe pubblicità


  • manfredonianoperlavoro

    I soliti festaioli, quando si festeggia i manfredoniani dimenticano tutto, la crisi, la mancanza di lavoro… Panem et Circenses


  • gino

    siamo capaci sono a fare i pagliacci, evviva il sindaco, evviva il comitato, evviva il carnevale dei balocchi, tanto i problemi di manfredonia li passiamo ai nostri figli, vergognamoci.


  • Legnasanta

    A parte la pubblicità alla B B (bella/brava) Roberta, possiamo sapere qualcosina in più su questo Carnevaele.
    La nostra Annerita Prencipe è al timone della nuova manifestazione? I collaboratori dietro le quinte sono sempre gli stessi? Quest’anno mi aspetto delle innovazione toste, altrimenti sono cachizzi maturi


  • Pasqualino

    Il carnevale di Manfredonia si è ridotto ad una boccata d’aria per i vari commercianti, a discapito dei genitori degli alunni delle scuole che dovranno sborsare centinaia di euro per i vestitini dei bambini partecipanti alle sfilate.
    Oggi con il coinvolgimento delle scuole superiori le centinaia di euro diventeranno migliaia.


  • MIchele

    Buongiorno, riprendo un mio intervento pubblicato su l’altro articolo dedicato al carnevale di qualche giorno fa con riferimento alla possibilità di ottenere contributi regionali ed in tal senso invito la Redazione ad accertare se il contributo è stato richiesto. In effetti la richiesta è stata effettuata ma nei confronti del soggetto sbagliato. Pare sia stato effettuato nei confronti di Puglia Promozione anzichè nei confronti dell’Assessorato preposto…! Valutate voi!!


  • Corto Maltese

    talenti locali con il maestro D’ORIA?!?!?!?! se il buon giorno si vede dal mattino…….
    che carnevale ragazzi!
    oh michele ma con il maestro non andavi a scuola assieme!
    allora perchè a me non mi fai fare qualcosa? chessò mi fai vendere i le farrate durante la sfilata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi