FoggiaManfredonia

Servizio 118 Zullo a Gentile: distinguere volontariato da ‘impresa’

Di:

Presenza operatori 118 durante presenza assessore E.Gentile 03.01.2014 (Ph: V.Maizzi@)

Bari – NOTA del capogruppo di Forza Italia (Pdl), Ignazio Zullo: “L’insipienza della Giunta Vendola e della sua maggioranza non si è smentita anche sul servizio 118. Da tempo, esercitando un’azione politica strettamente connessa con le esigenze e i bisogni dei territori e della collettività, il gruppo Forza Italia preavvertiva e denunciava anche con apposite conferenze stampa ogni sorta di negatività e di inefficienza sul Servizio 118”.

Avevamo la presunzione di credere che Vendola con l’assessore Gentile potesse intervenire per stroncare sul nascere il malcostume, gli sprechi e le inefficienze ma, come è avvenuto per tante altre situazioni, (tra le quali a mero titolo esemplificativo cito il fotovoltaico, la Fiera del Levante, lo sfascio della sanità, gli impianti di depurazione) anche per il servizio 118 stiamo assistendo allo sfascio e alle attenzioni dell’Autorità Giudiziaria.
Eppure anche qui il problema di fondo è nella faciloneria con la quale si è voluto equivocare tra volontariato e attività di impresa all’interno del Servizio 118.
Il volontariato organizzato nelle associazioni è integrativo e non sostitutivo rispetto alla gestione diretta da parte delle Aziende sanitarie ed ha le caratteristiche previste dalla legge 266/1991 che sono la gratuità assoluta delle prestazioni fornite dai volontari in modo personale e spontaneo e il divieto assoluto di retribuzione degli operatori soci delle associazioni fatto salvo il rimborso spese. La stessa legge prescrive che le associazioni debbano presentare democraticità della struttura, l’elettività e la gratuità delle cariche associative”.

“Nella sanità pugliese si è voluto confondere l’attività di volontariato con l’attività d’impresa e di qui nasce un equivoco al quale occorre porre rimedio con urgenza per la stessa sopravvivenza del Servizio 118. E’ tempo che Vendola e l’assessore Gentile si sveglino nel ripristino della legittimità e della legalità delle procedure. Prima che la sveglia non la dia qualche altra autorità esterna alla politica!”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi