Manfredonia

Sindaco Di Iasio a cittadini: ridotto del 50% aumento TARSU

Di:

Il sindaco di Monte Sant'Angelo Antonio Di Iasio (st)

Monte Sant’Angelo – TARSU Monte Sant’Angelo: sindaco Di Iasio scrive ai concittadini annunciando una riduzione del 50% dell’aumento del tributo.

“Cari concittadini,

è da tempo che l’Amministrazione Comunale era impegnata a trovare una soluzione per contenere la tassa sui rifiuti solidi urbani (Tarsu), il cui aumento è stato dovuto dagli ingenti tagli che il bilancio del Comune ha subito dal Governo (oltre 1 milione e mezzo di euro in tre anni).

Con la chiusura dell’esercizio finanziario 2013, ci siamo potuti mettere al lavoro serratamente per capire dove e come recuperare le somme per evitare l’eccessivo aumento della Tarsu.

Trovate queste risorse, e grazie al prezioso lavoro dell’intera Amministrazione, vi comunico che ABBIAMO POTUTO PIÙ CHE DIMEZZARE L’AUMENTO DELLA TASSA SUI RIFIUTI PER IL 2013, anzi, per la QUASI TOTALITÀ DEGLI ESERCIZI COMMERCIALI, NON CI SARÀ ALCUN AUMENTO.

BASTERÀ NON PAGARE UNA DELLE TRE RATE RICEVUTE A DICEMBRE E PAGARNE SOLO DUE ENTRO IL 28 FEBBRAIO 2014.

Chi ha già pagato, invece, potrà recarsi presso gli uffici della Gestione Tributi e chiedere o il RIMBORSO oppure destinare l’eccedenza come acconto per l’anno 2014.

Accanto a questa soluzione, resta la determinazione dell’amministrazione a ridurre il costo del servizio di raccolta rifiuti rinveniente dal contratto con la Tecneco (contratto stipulato nel 2011 quando il sottoscritto non era Sindaco).

Inoltre, siamo impegnati ad incentivare il raggiungimento del 65% di raccolta differenziata, fondamentale per la riduzione dei costi, oltre alla valenza ambientale.

Nel frattempo sono rimaste invariate le altre tasse, l’Imu e l’Irpef, che, tra l’altro, a Monte Sant’Angelo, hanno percentuali più basse rispetto a quelle dei comuni limitrofi.

La nostra disponibilità e apertura ad un dialogo costruttivo e ad un confronto leale e sereno con i cittadini, ha portato ad un grande risultato che tutti speravamo.

Altri, invece, hanno scelto la strada della strumentalizzazione e dell’attacco politico incondizionato, alla mia persona e all’Amministrazione.

Infine, spero che da oggi riprenda quel rapporto sereno creatosi in quest’anno e mezzo, e confido in un nuovo spirito di collaborazione tra cittadini e istituzioni”, conclude nella lettera il sindaco di Monte Sant’Angelo Antonio Di Iasio.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Spazioc

    Quindi l’aumento non era necessario e solo la sollevazione popolare l’ha impedito.
    Bravi!! Oggi avete dimostrato che la sommossa è utile, ed il paese sarà governato da chi riesce a stuzzicare di più la pancia dei cittadini.


  • michelelibergolis

    chi ha gia’ pagato cosa succede?


  • La città dei balocchi

    mentre i manfredoniani l’abbiamo preso interamente in quel posto! Bravi montanari!!


  • gino

    lode ai cittadini di monte s. angelo, ai manfredonia mi ci metto anche io una grande nassa di leccapatate. abbiamo tutti da imparare.


  • Legnasanta

    Ecco cosa significa essere dell’ALTA ITALIA.


  • Toretto

    Io credo che questa riduzione della Tarsu sia solo fumo negli occhi….i soldi se li riprendono diversamente aumentando altre cose hai cittadini.


  • luigi

    noi manfredoniani, non dovremmo nemmeno esistere, mi vergogno di esserlo, siamo buoni solo a giudicare, e non a metterci in discussione, bravi popolo di montesantangelo, un altra dimostrazione che siamo pisciatr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi