Sport

Volley: insulti razzisti contro atleta, Vendola: vergogna

Di:

www.freshplaza.it

(ANSA) – MESAGNE (BRINDISI), 14 GEN – Le compagne di squadra, la società, e moltissime altre persone, tra cui l’allenatore della Nazionale italiana maschile, hanno manifestato solidarietà a Nneka Arinze, il capitano del Mesagne Volley (campionato B2), che domenica scorsa ha subito insulti razzisti in una trasferta a Montescaglioso (Matera). Dagli spalti hanno urlato ‘negra’ con invettive sessiste anche alla squadra. Nneka, nata a Roma da padre nigeriano e madre italiana, era l’unica atleta di colore.

Vendola incontra lunedì 20 capitana del Mesagne Volley Nneka Karen Arinze. “E’ una vergogna. Gli insulti razzisti subiti dalla giovane atleta di pallavolo Nneka Karen Arinze sono inaccettabili. Il verificarsi di questi episodi di xenofobia e razzismo, soprattutto tra i giovani, è molto pericoloso perché sono atteggiamenti che possono portare alla deriva della convivenza civile e democratica. Per esprimerle solidarietà, ho chiesto a Nneka Karen Arinze di onorarmi di una sua visita qui in Presidenza”.

Così il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ha commentato “i vergognosi insulti razzisti” che sono stati rivolti alla capitana della squadra del Mesagne volley, Nenka Karen Arimze, domenica scorsa nel corso di una partita giocata in trasferta nel Palazzetto dello sport di Montescaglioso, nel materano. Il Presidente ha quindi invitato per lunedì prossimo 20 gennaio (alle ore 17.00 in Presidenza) la giovane atleta italo-nigeriana.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi