Manfredonia
Nota della segreteria cittadina

Allarme Cisnac: quali i criteri dei corsi OSS? Penalizzata Manfredonia

"Come sono state stilate le graduatorie?"

Di:

Manfredonia – ”DOPO tante promesse sull’ospedale di Manfredonia regna ora il silenzio più assordante. Un silenzio dovuto ad un destino già scritto? Dopo aver chiuso l’ostetricia, ridotto a semplice ambulatorio la ginecologia e ridotto l’utic ad una cardiologia semplice, c’è il rischio che anche la psichiatria venga ridimensionata per carenza di medici pur essendo un reparto molto produttivo”.

E’ quanto scrive in una nota la segreteria cittadina del C.I.S.N.A.C..

”Per non parlare poi della radiologia e in particolare della risonanza magnetica mai partita perché dicono che non ci sono tecnici e medici capaci di usarla. A noi risulta il contrario. Addirittura sembrerebbe che un medico disposto ad operare sia stato spostato in tutta fretta per refertare radiografie a Monte S’Angelo. Se a tutto questo aggiungiamo che si consente a un direttore di struttura del nostro nosocomio di essere anche direttore sanitario (..)” la Cisnac comprende le motivazioni alla base “della deriva dell’ospedale San Camillo, del quale qualcuno ne vorrebbe fare una casa di riposo con il solo reparto di lungodegenza”.

”Non ancora abbastanza soddisfatti per non aver attuato il piano di riordino ospedaliero (il quale avrebbe rilanciato ed offerto una migliore assistenza alla comunità) la regione Puglia e non solo crea (dandoci ancora più conferme della fine del nostro ospedale) ulteriore caos con i corsi di riqualificazione OSS dato che, su un totale di 534 persone ammesse a tale corso per la provincia di Foggia, solo 18 sono spettate per riqualificare il personale asl dell’ospedale di Manfredonia, 2 per il Centro Cesarano e 8 lavoratori facenti parte della società in house sanitaservice.

Tali corsi organizzati con avviso n.1/2014 e in procinto di partire lunedì 16 hanno evidenziato come le graduatorie siano state redatte senza comprendere il metro di valutazione utilizzato per stilarle. Non vogliamo creare confusione ma fare chiarezza visto che ausiliari addetti alle pulizie (il cui compito dovrebbe essere solo quello di mantenere i reparti puliti quindi senza aver nessun tipo di contatto con gli ammalati cosa che invece fanno giornalmente) che lavorano nei reparti da anni non sono stati ammessi ai citati corsi di riqualificazione mentre ausiliari addetti alle cucine a servizio di pulizia e sale operatorie sono stati ammessi.

Per aggravare ancora di più i disagi anche a quelli ammessi hanno pensato bene di formarli a Pietramontecorvino, paese che dista 80Km con un tempo di percorrenza di circa 60/90 minuti da Manfredonia, quindi impossibilitati materialmente a partecipare ai corsi di riqualificazione. Bisogna infatti considerare che chi termina il servizio alle ore 13, e dovrebbe iniziare il corso alle 15:15, pur di partecipare potrebbe aver preso qualche ora di permesso creando ipotetici disagi ai reparti scoperti per i relativi servizi.

Ci risulta addirittura del personale che non avrebbe presentato la domanda di ammissione ma, nonostante tutto, sarebbe stato chiamato a svolgere il corso. Diversamente, gente che ha presentato regolare domanda di ammissione è stata prima contattata con un telegramma a partecipare al corso e successivamente avvisata verbalmente dell’esclusione per un fantomatico riconteggio delle graduatorie degli ammessi; ancora: c’è chi ha ricevuto due telegrammi, con medesimo orario d’inizio ma con città diverse.

In virtù di quanto illustrato sopra chiediamo che vengano momentaneamente sospesi tali corsi e che venga fatto chiarezza sul metodo e metro di valutazione, che intervenga immediatamente l’assessore regionale alla sanità Pentassuglia per ristabilire l’ordine. In mancanza di riscontro aderiremo alle vie legali per tutelare i lavoratori per i corsi e la cittadinanza per il diritto alla salute come sancito dalla costituzione’.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
28

Commenti


  • Giuseppe falcone

    Si condivide pienamente il ricorso della CISNAC


  • giuseppe

    Concordo pienamente con quanto dichiarato!.preciso di essere un parente di un malato psichiatrico ,per cui posso testimoniare che il reparto di manfredonia è sicuramente un fiore all’occhiello del nostro ospedale!questo naturalmente grazie al personale che ci lavora e soprattutto grazie all’impegno profuso da appena quattro giovani medici che ininterrottamente cercano di fare il loro meglio per i nostri cari!troppo spesso si parla solo di cardiologia ,medicina e pronto soccorso,per cui è giusto una volta tanto ricordare che esistono anche gli altri!!!!!!!!ing manfrini(DIR GENERALE),DOTT GIORDANO(DIRETTORE DI DIPARTIMENTO) DOTT TOTARO(DIRETTORE SANITARIO), MICA DIRETE CHE ANCHE QUESTE SONO ERESIE ,E CHE TUTTO VA BENE QUI A MANFREDONIA?


  • Tony De Salvia

    Da commentare c’è ben poco! Una cosa certa è,che Manfredonia è destinata a morire in mano a degli incapaci che non fanno altro a guardarsi le loro tasche!!!Puro schifo!!!Io da Manfredoniano puro,mi vergogno che la nostra splendida Città è manipolata da questi effimeri soggetti che non hanno il fegato di risolvere questa e tante altre problematiche inerenti alla nostra Città! “Na mass d lengh biangh!!!


  • sipontino

    Via direttore sanitario e i compagni !!!!


  • oss

    Giusto togliere Totaro non si può essere controllore e controllato e non si può permettere che a pagare sia sempre il san Camillo.Concordo nel richiedere la sospensione dei corsi..


  • michele giordano

    Sono enormemente dispiaciuto per tutto quello che sta accadendo alla sanità pugliese….e soprattutto x quello che accade al nostro caro S. Camillo che si rivoltetebbe nel sapere cosa fanno i nostri DIRETTORI…….Se non siete capaci…….tornatevene a casa…andate in pensione! Povera Psichiatria! Ora che avevamo dei medici così brillanti e sempre a disposizione dei pazienti e dei familiari. Avete mai provato ad andare in Ospedale al mattino….nel corridoio della psichiatria non si riesce a passare per quanta gente affluisce. poveri OSS.. Pietramontecorvino…. Non ho parole!! Caro Sindaco…solo qualche mese fa..dicevi..adesso arriva il bello… è ora… Vogliamo fatti…no parole! Caccia..questi baroni…dimostra..che lo spirito dei manfredoniani..non è morto. Altrimenti, canteremo tutti….parole parole parole!!


  • L'Enigmista

    Tutti sanno della grande e grave reponsabilita’ del direttore sanitario e altri compenenti della direzione sanitaria. Non hanno fatto nulla per impedire la chiusura dell’ostetrcia ‘ non hanno fatto nulla per impedire che l’ospedale venisse declassato. iIl loro compito e’ quello di tutelare l’ospedale invece hanno pensato solo ai loro interessi stanno trasformando un ospedale pubblico in uno privato. al posto dell’ostetricia c’e’ un ambulatorio dove invece di ascere si va ad abortire’ e una lungo degenza dove andare a morire. il silenzio dell’assesore regionale alla sanita’ e’ imbarazzante, se questo sarebbe successo i altri posti avrebbe immediatamente preso provvedimenti. Come la viceda della riqualificazione una vergogna per come e’ stato concepito e come e’ stato attuato. abbiamo urgentemente bisogno di qualcuno a alcuni che ci tutelino e questo territorio sara’ morto !?!?!


  • maria

    Che schifo! Poveri OSS e povera psichiatria. Chiudere un reparto che vantava finalmente professionisti acfreditati è veramente una delusione.


  • Angelo Segreto

    Il fallimento della direzione sanitaria e’ noto a tutti , per questo motivo dimissioni immediate .


  • matteo

    Ma come non sapete come si fanno le graduatorie? Non esistono. Basta conoscere i rappresentati dei lavoratori. Le persone che dovrebbero tutelarci. I cosidetti sindacalisti. Parlargli, oppure, fargli un pò di pressione, ed il gioco è fatto. Tu eliminato. Tu spostato a s. Giovanni rotondo. Tu a pietramontecorvino…. Ed io!!! Tu, sei troppo faschion…troppo bona… In direzione! Lo sanno tutti! Anche i magistrati, che presto interverranno.


  • sipontina

    Ma qualcuno mi spiega perché dicono che non ci sono medici? A Cerignola al CSM sono così tanti che non sanno neanche dove stare! Spostatene qualcuno. Che soluzione imbarazzante…meglio non far innervosire nessuno, siate gentile…aspettate, stringere i denti! Prima o poi uscirà qualche medico…


  • maria cusmai

    È vergognoso che un reparto come quello della psichiatria non venga tutelato. Il personale


  • maria cusmai

    È vergognoso non tutelare uno dei reparti che funziona meglio. Come al solito la psichiatria passa sempre in secondo ordi ne rispetto ad altri reparti nonostante sia uno dei vanti dell’ospedale.


  • san marco

    Siamo alle solite…siamo capaci solo di farci del male..una delle poche realtà che funzionano e funzionano bene come la Psichiatria di Manfredonia eccellenza di rilievo nella provincia non viene valorizzata e tutelata come dovrebbe dalla direzione sanitaria..la speranza e’ che qualcuno faccia qualcosa…poi a proposito del corso x OOSS sono a conoscenza diretta di persone hanno lo stesso periodo di lavoro …stesse mansioni ma nella graduatoria risultano in posizioni molto diverse…quali sono i criteri utilizzati x questa graduatoria??


  • matteo

    vorremmo leggere domattina i criteri con cui sono state fatte le graduatorie!poi per pasqua ventura vorrei che in direzione vi fossero persone con i titoli degni di questo nome …!i risultati sono questi!grazie a cisnac e alla redazione di stato per aver dato spazio e voce a chi per l ennesima vota deve subire ingiustizie senza spiegazioni!P.S.PER QUANTO ATTIENE ALLA DIREZIONE SI CAPISCE CHIARAMENTE COME LA PENSIONE FACCIA PAURA A CHI ANZICHè GODERSI UN MERITATO RIPOSO RESTA FINO ALL’ULTIMO GIORNO PERCHè BRAMOSI DI OSCURI POTERI………..!


  • GDM

    Concordo con i commenti appena lasciati. In particolar modo con quelli relativi al reparto di psichiatria,davvero eccellente per la professionalità e la competenza dei propri medici,oltre che di tutti gli altri operatori. Ne ho potuto apprezzare i servigi,purtroppo, per ragioni familiari e ancora oggi li ringrazio x quanto fatto. Davvero un salto di qualità rispetto al passato!


  • Sipontino

    L’unico commento che si può fare a questo articolo è dimissioni – dimissioni – dimissioni e anche al più presto per evitare di continuare a far danni.


  • Lupo

    I politici che fanno ? perché non intervengono , perché permettono che succeda tutto questo ? . Se non sono complici intervengano immediatamente.


  • Antonio

    Chi sta al potere e ha veramente a cuore questa città e i suoi cittadini, intervenga prima che sia troppo tardi


  • scioccato

    Oltre a denunciare a mezzo stampa , denunciate tutto questo marciume alle autorità competenti. Non si può andare avanti così


  • mario

    E dove andremo a finire noi? A foggia o a san severo, ma siete stati mai ricoverati lì? Puzza. Sono dei manicomi!! Vi prego fate qualcosa!


  • rosa

    Ma io non mi preoccuperei. Tanto il Direttore della psichiatria è di Manfredonia.


  • anto

    Si riesce a guardare sempre la pagliuzza negli occhi altrui mai la trave nei propri occhi, da che pulpito viene la predica cari criticoni istancabili, sono sicura che tra i criticoni in questione c è qualcuno del comune, qualche dirigente? qualcuno più su? che guarda caso ha tanto di ruggine con il dirigente sanitario? Sarà una questione di posti, di raccomandazioni non andate bene? Apriamo ai
    totoscommesse. Chi vince avra un posto al comune?


  • volpino

    X Anto sei forse uno dei due che ha messo la targhetta dottore senza averne titolo o sei quel sindacalista che fa figure.. che vuole manipolare le graduatorie? Non vi lasceremo distruggere l’ospedale forza CISNAC denuncia tutto alle autorità competenti….


  • anto

    Volpino si vede che sei un volpino, complimeti. Spetiamo che di volpini come te non ce ne siano assai in giro.
    Tu chi sei uno dei raccomandati la cui raccomandazione non ha fatto faville?


  • volpino

    Anto mi spiace deluderti ma non sono raccomandato purtroppo non ho politici o politicanti che mi aiutano


  • libera

    Per gli Anto , il fatto che vi nascondiate dietro questo nickname la dice tutta su cosa siete e quanta paura avete del sindacato cisnac. In tutti questi anni avete fatto i comodi vostri , ma adesso finalmente sembra che qualcuno vi possa mettere finalmente in riga. cisnac facci vedere cosa sai fare


  • Maria Teresa

    E’una vergogna che un reparto valido come quello della psichiatria di Mafredonia si trovi in queste condizioni. Ora addirittura i medici non possono più fare le visite in ambulatorio e i pazienti devono mendicare un aiuto altrove, senza spesso trovarlo. Chi ha responsabilità di tutto ciò dovrebbe camminare nelle nostre scarpe per un po’.. capire cosa significa rinunciare alla continuità assistenziale, non sapere a chi affidarsi, cominiciare ogni volta, di nuovo a spiegare il calvario, e trovare spesso porte chiuse.. le nostre vite (di pazienti e parenti) , la nostra salute in balia del niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi