Manfredonia
Articolo del Quotidiano 'L'Attacco' inoltrato dal citato movimento politico

Manfredonia Nuova”: la preoccupazione del Vescovo e l’incontro

Dichiarazioni di Michele Illiceto, responsabile dell'Ufficio diocesano per la cultura e l'educazione,

Di:

Se il mondo politico ed istituzionale del Golfo non ha reagito coralmente ed in maniera forte dopo l’intimidazione subita dal professore (Italo Magno,ndr), c’è chi ne condivide pienamente la preoccupazione. Non si tratta solo di altri movimenti civici, ma anche della Diocesi. Come spiega a l’Attacco il professor Michele Illiceto, responsabile dell’Ufficio diocesano per la cultura e l’educazione, Magno e alcuni dei più attivi all’interno di Manfredonia Nuova hanno incontrato ieri l’altro l’arcivescovo Michele Castoro.

“Il vescovo ha espresso la sua piena solidarietà e condanna per l’intimidazione subita, giudicata vile ed estranea ad una società basata su civiltà e democrazia. Si è detto preoccupato ed ha incoraggiato Magno a non farsi intimorire, perché legalità e cittadinanza attiva non devono arretrare davanti a questi atti”. La Diocesi guidata dall’arcivescovo Michele Castoro sta pensando ad un’iniziativa pubblica incentrata sulla legalità. Sarebbe perla città un segnale importante, specie dopo quanto avvenuto ai danni di Magno.

Stiamo organizzando per maggio un incontro di don Luigi Ciotti, presidente di Libera, con le scuole della nostra città. Sarebbe l’occasione proprio per riflettere su questi temi: legalità, cittadinanza attiva, solidarietà, amore per il territorio, rispetto dell’altro”.

Mentre degli interventi fatti nei mesi scorsi da Manfredonia Nuova, Illiceto affermò: “Seguo il movimento di Italo Magno, sia come cittadino (..) come docente e come responsabile diocesano. Mettere al centro valori apprezzabili rende l’associazionismo protagonista, critica i partiti per la loro autoreferenzialità. Nessuno ha il diritto di impedire ad altri di esprimere il proprio pensiero o di troncare le differenze politiche, la possibilità di essere in disaccordo. La coscienza critica può essere molto utile agli stessi partiti e al potere pubblico“.

(Quotidiano L’Attacco di Foggia, 14 febbraio 2015, inoltrato dal Movimento Manfredonia Nuova)



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • L'anticristo si è fermato a Manfredonia

    Questa è una cittadina incancrenita dal male, dal malaffare, dai vizi, dalla sete di potere, dalla mafia! Svegliatevi preti sipontini!


  • Forza e Coraggio

    Come non esprimere solidarietà a chi si vede violare la privacy familiare con un plico intimidatorio.
    Ma al contempo mi chiedo come mai questi nuovi guru della contro-politica, che dissertano giorno dopo giorno , sulle pagine dei giornali locali, su questioni che sembrerebbero presumere conoscenze approfondite di fatti e personaggi, non utilizzino la penna, che sanno usare egregiamente, per scrivere alla Procura della Repubblica facendo Nomi e Cognomi, fatti e testimoni, e producendo prove inconfutabili che consentano alle Forze dell’Ordine di fare il lavoro che sanno egregiamente fare?
    Se ciò non viene fatto la denuncia generica, a mezzo stampa, approda ad un solo risultato: Far sembrare tutti colpevoli. Si sa “TUTTI COLPEVOLI, NESSUN COLPEVOLE”.
    Chi sa parli.
    Forza e Coraggio


  • semprevigile

    Se non si erra don Luigi Ciotti dell’associzaione Libera è stato già invitato a Manfredonia.
    Qui ci vuole, visti i tanti fenomeni criminosi occorsii, sperando che non si sviluppino maggiormente nel frattempo, la presenza costante della DIA , come era stato previsto in passato e poi non più avvenuto…. chissà perché ?


  • copia incolla ebeti

    Ancora una dimostrazione che questi politici inetti e malandrini vanno combattuti e che gente onesta esiste ancora.

    Ps: Redazione ma quanti copia e incolla inutili uno deve fare prima di vedersi filtrato un messaggio? Meno male che moderate forza e coraggio scrive con copia e incolla le stesse caxxxate su tanti articoli da giorni. Non e’ che lavora al comune e lo pagano per questo?? Un po’ di fantasia almeno


  • Manfred

    Cosa leggo. ”SVEGLIATEVI PRETI SIPONTINI” i primi..sono loro. Beata ignoranza.


  • Antonello Scarlatella

    Prof. Illiceto, nutro stima ed affetto nei confronti del Prof. Italo Magno. Personalmente la ritengo una persona di cultura superiore, ispiratore di saggezza non che di sani principi morali ed etici. In piu’ occasioni ho avuto il piacere di ascoltarlo, in piu’ occasioni ho avuto il piacere di condividere le sue idee. Cio’ che e’ accaduto al Prof. Magno, e’ inaudito. Un gesto intimidatorio che sconvolge l’ equilibrio familiare. Pero’, anche se verro’ accusato di “incoerenza” da qualche lettore che confonde l’incoerenza con l’ obiettivita’, non e’ assolutamente vero che le forze politiche amiche, meno amiche, e contrarie, non hanno espresso solidarieta’ al Prof. Magno, condannando il gesto poco ortodosso in un paese “civile”. Ci sono stati articoli solidali da parte del Sindaco, Angelo Riccardi, del quale io in primis non condivido le sue scelte politiche. Il Sindaco Riccardi ha persino scritto che ha cercato di mettersi in contatto con lui. Ci sono stati messaggi mezzo stampa, solidali da parte del Presidente della Confindustria, del Presidente della Camera di Commercio, dei nostri consiglieri regionali, dell’ Avvocato Titta, Avvocato Prencice, del Prof. Cascavilla. Mi spiace non essere in accordo con lei su quest’ analisi. Questo suo scrivere:” Se il mondo politico ed istituzionale del Golfo non ha reagito coralmente ed in maniera forte dopo l’intimidazione subita dal professore (Italo Magno,ndr), c’è chi ne condivide pienamente la preoccupazione. “. Alimenta tensioni. La citta’ ha bisogno di programmi, ha bisogno di coinvolgimento. Basta scrivere che uno e’ quadrato e l’ altro e’ tondo. Con questo atteggiamento poco saggio, la citta’ raggiungera’ una sola vittoria. Quella di Pirro. Sono certo che l’influenza e le parole di Monsignor Castoro, siano importanti per la citta’. La Chiesa oggi ha il compito piu’ importante. Illuminare le menti tramite la cura dell’ anima. La disgregazione della societa’ a tutti i livelli parte proprio dalla mancanza di cura dello spirito. Questo e’ l’ arche’, che ha trasformato nel tempo l’ Homo sapiens in Homo Faber. Solo la chiesa e le varie religioni possono riaccendere ad oggi quella speranza che l’ uomo torni ad essere un uomo saggio e si ispiri alla massima di Immanuel Kant: ” il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me. Basta liti. Basta. Si la critica, ma deve portare al ragionamento del politico ed indurlo a fargli confessare i suoi errori. Personalmente nelle mie opinioni sono molto duro. Ma non credo che abbia mai offeso nessuno. Anzi! Il popolo ha bisogno della chiesa della politica sana e costruttiva di unita’ non di tensioni. Le tensioni isoleranno sempre piu’ i deboli e li condurranno alla disperazione, creando sempre piu’ la cultura dello scarto, come dice il nostro Santo Padre. Che la mia stima la raggiunga professor Illiceto e mi scusi se ho usato nei suoi confronti un atteggiamento ” critico. Antonello Scarlatella


  • antonio r

    L unica nota venuta dal comune e’ una frase sul profilo facebook del sindaco!!! Ci rendiamo conto?? Facebook ha valore zero e soprattutto non istituzionale.

    Tralasciamo poi se sia vero o no che abbia provato a mettersi in contatto e tralasciamo la scusa della solidarieta’ per dire che anche lui ha avuto minacce. Che se pure uno il dubbio ce l aveva che erano sincere se l e’ tolto subito visto che era una solidarieta puramette STRUMENTALE!
    Non parliamo poo dell articolaccio insulso di cascavilla era meglio se taceva.

    Invece e’ giusto ricordare la tanta sincerita’ dei 5S e altri che fanno capire che non tutto e’ marcio.


  • Rosa

    Ma smettila Scarlatella ” mano da tastiera” sei ovunque sempre a impartire lezioni a chiunque la pensa in maniera diversa. Mi sembri a Filomena Marturano. C’e’ gente, che tutti i giorni riceve minacce e combatte queste schifezze affidandosi in maniera silenziosa e ,non suonando la tromba, alle” forze dell’ordine” ,che ,grazie a DIO , sono il nostro baluardo per la democrazia e sicurezza. Datti una calmata e pensa a lavorare.


  • Simpatizzante Santa Romana Chiesa Cattolica!

    X Manfred sei un emerito deficiente generalizzatore puerile e becero, come ti permetti? Pentiti e prega e rifletti di scrivere oscenità.


  • Carnevalcorleogomordonia

    Arcivescovo è suo dovere invitare sua Santità il Papa a Manfredonia, la situazione è molto drammatica.


  • antonella

    Antonello non puoi dire che un commento postato su facebook sia un qualcosa di ufficiale, e per questo da ritenere valido, non voglio parlare di altri ma , personalmente ritengo valido solo la condanna più estrema di un atto simile, senza se senza ma, condivido in pieno la lettera del prof. Illiceto, chi non ha la più
    ferma e autorevole condanna per questi
    atti intimidatori, chi cerca di dire, chi
    pensa di fare, senza dire e fare, a mio parere, condivide ed
    è complice di tali atti vili, sappiamo bene quanta gente insospettabile, dietro le pagine dei social, mette in pratica minacce e intimidazioni, insulti, e molti lo fanno perché sono persone molto in alto e consapevoli di restare impuniti. Di cosa vogliamo parlare, l indifferenza a cui abbiamo assistito non è Solo indifferenza, ma condivisione, cocomplicità.


  • Raffaele Vairo

    @ Forza e Coraggio.
    Caro fantomatico “Forza e Coraggio” (con poca forza e ancor meno di coraggio), lei dice nel suo post: “chi sa parli e scriva alla Procura della Repubblica, facendo Nomi e Cognomi, indicando testimoni, fatti e producendo prove inconfutabili”; per quanto mi riguarda sono pienamente d’accordo. Ciò premesso, mi permetto però di invitarla a dare il buon esempio, come? E’ semplice, firmando i suoi post con il suo di NOME e COGNOME, altrimenti ci usi il buon gusto e la cortesia di non pontificare e di tacere per sempre!


  • Antonello Scarlatella

    @ Antonella, se non ci calmiamo non raggiungeremo nessun obiettivo, tranne quello del disastro totale.


  • antonella

    Antonello spero che tu abbia ragione in questo, perche io non credo che questa gente maturi e cambi.anzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi