GarganoManfredonia
Acquistato giocattoli ed altro materiale ludico

S.G.Rotondo, visita polizia ai piccoli degenti pediatria oncologica

La presenza degli agenti è stata apprezzata anche dai genitori dei più piccoli

Di:

San Giovanni Rotondo – La Polizia di Stato ed in particolare gli Agenti della Questura di Foggia e di alcuni Commissariati, ieri sono tornati in visita al reparto di pediatria oncologica dell’Ospedale “Casa Sollievo della Sofferenza” di San Giovanni Rotondo, per una iniziativa benefica in favore dei bambini ricoverati. Con il ricavato di una raccolta fondi, hanno acquistato giocattoli ed altro materiale ludico, da donare ai bambini oltre che materiale da lasciare in reparto per le mamme ed i parenti dei bambini costretti alle lunghe degenze.

Inoltre, hanno effettuato un versamento per sostenere le attività della “Fondazione Dr. Sorriso ONLUS” che ha come missione rendere più serena la degenza dei bambini in ospedale, attraverso la clownterapia. L’iniziativa è nata con l’intento di distrarre i bambini e i loro familiari dal complesso percorso terapeutico che devono affrontare ed allo stesso tempo per infondere energia positiva e speranza incoraggiandoli e rassicurandoli. Infatti, nell’immaginario dei bambini il poliziotto è una figura che offre sicurezza dalle cose e dalle persone malvagie. Un modo, per dirla nel loro linguaggio, che non sono soli nell’affrontare la loro lotta contro quel “mostro” che può essere sconfitto. E’ stata una giornata all’insegna della spensieratezza e della gioia, un appuntamento irrinunciabile trascorso con i piccoli degenti del reparto di oncologia pediatrica, culminato con la consegna di doni ad ogni bambino.

La presenza degli agenti è stata apprezzata, in questo senso, anche dai genitori dei piccoli ed ha ricevuto il plauso del personale della struttura ospedaliera. Gli agenti, nell’occasione, hanno risposto alle domande ed alle curiosità dei piccoli legate all’attività della polizia ed hanno lasciato l’ospedale augurando e promettendo ai bambini di rivederli al più presto negli uffici della Questura dove poi potranno conoscere anche i mezzi in uso alla Polizia di Stato, come le auto e le moto che tanto piacciono ai più piccoli.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi