GarganoManfredonia
Nel 2004, appena nata, fu costretta a subire un intervento di chirurgia plastica a causa di una malformazione del volto

Storia della piccola Mariangela Sicari e della sua riabilitazione

In cura presso degli “Gli Angeli di Padre Pio”

Di:

San Giovanni Rotondo. ”La “FONDAZIONE “CENTRI DI RIABILITAZIONE PADRE PIO ONLUS”, attraverso il suo presidio di eccellenza degli “Angeli di Padre Pio” di S. Giovanni Rotondo, ha ottenuto un nuovo importante riconoscimento lo scorso 10 Gennaio durante la Celebrazione Eucaristica del Mercoledì delle Ceneri presieduta da Papa Francesco nella Basilica Vaticana. A portare il pane ed il vino all’altare, nel momento dell’offertorio, è stata infatti la piccola Mariangela Sicari, accompagnata da tutta la sua famiglia. La bambina, impegnata da quattro anni in un percorso di riabilitazione lungo e complesso presso il già menzionato presidio, è la protagonista involontaria di una storia segnata dalla sofferenza fin dai primimesi di vita. Nel 2004, appena nata, fu costretta a subire un intervento di chirurgia plastica a causa di una malformazione del volto; in seguito, un episodio acuto d’insufficienza respiratoria e una grave infezione, la costrinsero in terapia intensiva neonatale per un anno e due mesi. Come se non bastasse, a gennaio del 2005 ebbe un arresto cardiocircolatorio che rese necessario collegarla ad un ventilatore. La risonanza dell’encefalo evidenziò un quadro molto compromesso e così, dopo numerosi tentativi di alimentazione per via enterale, fu sottoposta ad una gastrostomia. Solo nel mese di Agosto dello stesso anno potette tornare a casa ma fu inevitabile il ricorso ad un’intensa terapia riabilitativa. Dopo un lungo peregrinare in tanti ospedali, nel 2012 la famiglia Sicari decise di affidarsi al Centro di Riabilitazione dei Frati Cappuccini di S. Giovanni Rotondo, ottenendo in breve tempo risultati eccezionali.

– Trovarsi al cospetto del Santo Padre per accompagnare mia figlia che, sulle sue gambe, riceveva la Sua benedizione è stata un’emozione indescrivibile, un’esperienza meravigliosa che in qualche modo ci ha gratificato di tutti i sacrifici fatti in questi anni e regalato un momento di grande felicità.

Commenta così l’accaduto la signora Pina, madre della bambina. “Papa Francesco ci ha promesso, grazie all’intercessione del Cardinale Marini, che in occasione del Suo prossimo viaggio in Messico avrebbe portato la nostra preghiera ai piedi della Vergine di Guadalupe. Hanno saputo che siamo in cura presso degli “Gli Angeli di Padre Pio”, anzi colgo l’occasioneper ringraziare tutti i medici e gli operatori che stanno facendo un lavoro magnifico e che, con l’aiuto di Dio e di S. Pio, si stanno prendendo cura della mia bambina con tanta professionalità e con tanto amore. Ora, anche il Pontefice conoscebene l’eccellenza di questa struttura, un presidio dotato di tecnologie innovative, imponenti ed esclusive per l’erogazione di prestazioni riabilitative robotizzate. Grazie alle cure ed all’affetto ricevuto, oltre a progredire nelle sue capacità fisiologiche, la bambina può adesso condurre una vita quasi del tutto simile a quella degli altri bambini della sua età”.

È attraverso questi piccoli grandi successi, confidando su valori di riferimento cristiani e francescani, che la Fondazione esplicita la sua missione:tutelare la dignità e migliorare la qualità della vita delle persone con disabilità e delle loro famiglie attraverso interventi di riabilitazione sanitaria e sociale, facendosi carico non solo della disabilità in quanto tale, ma anche della sofferenza personale e familiare che l’accompagna.

FOTOGALLERY

(A cura di Gaetano Barone, 14 febbraio 2016)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi