Manfredonia
Dipendenti in mobilità dal 1° dicembre 2015

Manfredonia, ex Vetrotec Due: “Abbandonati da tutti, dateci quanto ci spetta” (VIDEO)

"Ci chiediamo se esiste ancora un responsabile del Contratto d'Area territoriale. Dove sono i politici?"

Di:

Manfredonia. “CHIEDIAMO solo quanto ci spetta. Siamo stati abbandonati, i nostri ex titolari hanno dimenticato il sito di Manfredonia. Stop: chiusura e addio lavoro. Ora, mentre la mobilità a fine anno scadrà inesorabilmente, chiediamo di pagarci i nostri stipendi, compreso il tfr. Ancora non presentano il concordato: diciamo che non sappiamo di quale ‘morte‘ dobbiamo morire”. Appello, attraverso Stato Quotidiano, dei 37 ex lavoratori della Vetrotec Due srl di Manfredonia – azienda del Contratto d’area territoriale – con dipendenti in mobilità dal 1° dicembre 2015 e in attesa ancora del “40% della busta paga di agosto, e delle mensilità relative a settembre, ottobre e novembre 2015, oltre al TFR”.

Focus azienda. La Vetrotec Due srl è un’azienda beneficiante dei fondi del II Protocollo aggiuntivo del Contratto d’Area territoriale (Manfredonia-Monte Sant’Angelo e Mattinata), avente sede legale in località Pariti – PIP, attiva dal 2001 e dedita alla lavorazione del vetro piano. Come risaputo, con nota del 07.09.2015 i 37 lavoratori dell’azienda – “suddivisi tra impiegati ed operai, divenuti strutturalmente in eccedenza, stante la decisione di cessare totalmente l’attività di impresa” – sono stati interessati da una “Procedura di licenziamento collettivo ex artt. 4 e 24 L.223/90 e s.m.i“. I lavoratori sono entrati nelle procedure per la mobilità dal primo dicembre 2015.

I fondi. Come emerge dalla Relazione del 2012 del Responsabile Unico del Contratto d’area di Manfredonia – Monte Sant’Angelo – Mattinata, nell’ambito dei fondi del II Protocollo Aggiuntivo del CDA, la Vetrotec due srl di Manfredonia ha goduto di investimenti ammessi a contributo pari a 7.399 (migliaia/€), contributi pubblici assegnati (migliaia/€): 5.367 (la Vetrotec srl, non interessata all’oggetto della citata nota, ha invece sede legale a Vallefoglia, in Provincia di Pesaro – Urbino; a Montellabate è presente un capannone per la lavorazione e la trasformazione del vetro piano, a Vallefoglia uno stabilimento per la lavorazione del vetro e capannoni per la lavorazione del vetro piano oltre ad un’unità locale operativa a Montecchio; fonte: ultimo aggiornamento infoimprese). Nessuno dei 37 lavoratori di Manfredonia, interessati dal licenziamento collettivo, lavorerà per il momento negli stabilimenti presenti in Provincia di Pesaro, facenti capo alla società madre.

I furti. Stamani 14 marzo 2016, su segnalazione degli ex lavoratori, referenti della società hanno effettuato un sopralluogo nel sito aziendale, in seguito ad alcuni furti di rame ed altro (non comunque macchinari) avvenuti negli ultimi giorni all’interno del capannone.

“Ma esiste ancora un Responsabile unico del CDA?”. “Ci chiediamo se esiste ancora un responsabile del Contratto d’Area territoriale. Dove sono i politici? Dove sono le istituzioni? Noi pretendiamo i nostri stipendi, il tfr. La mobilità per gran parte di noi terminerà a fine novembre 2016. Tra 9 mesi. Poi cosa faremo?”.

FOCUS VETROTEC DUE SRL
VETROTEC, TAR PUGLIA ACCOGLIE RICORSO: RESTITUIRE 3.7 MILIONI EURO ALLA SOCIETA’
“Prevalso il dialogo, revocati 3 licenziamenti Vetrotec Due”

CONTRATTO D’AREA TERRITORIALE- DAGLI INVESTIMENTI AL CROLLO :
Relazione 2013 Contratto d’Area, 729 occupati; Manfredonia: 16.100 senza lavoro
RELAZIONE 2012
RELAZIONE 2011
RELAZIONE 2010

FOTOGALLERY

Redazione Stato Quotidiano – riproduzione riservata – non riproducibile

g.defilippo@statoquotidiano.it



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • mik

    Unitevi a quella della Manfredonia vetro.andate insieme a Roma


  • Miky

    La cosa più assurda non è tanto un’azienda che chiude e non paga i dipendenti (cosa tristissima) perché ormai va di moda, ma è l’ipocrisia di chi,nonostante tutto, crede ancora nella politica!


  • Dany

    Ci sono figli e figliastri…


  • un amico

    Se ci fosse stato una amministrazione con le p…. non avremmo fatto questa fine 80% dei lavoratori del contratto d’area sono stati licenziati ci fosse stato un sindaco o un assessore che abbia difeso i lavoratori della Vetrotec 2 se ne fregano tutti ed hanno permesso a questi signori come le altre ditte senza dire “scusate ma dove andate attenti che voi le aziende le avete aperte grazie ai nostri soldi pubblici” invece tutto tace grazie soprattutto al grande interessamento del responsabile del contratto d’area( o d’aria) già dimenticavo al palazzo si tira a campare come meglio si può tanto tra 5 anni si vedrà intanto la città muore.


  • Ze Peppe incazzete

    E Mazzone e il sindaco pensano al carnevale provate voi a mandare avanti la famiglia a pagare un fitto di casa, pagare la luce il gas, un mutuo, provate a far la spesa senza soldi o mettere la benzina alla macchina o sentire al figlio papà si rotte le scarpe e non poterle comprarle provate già è vero se non provate non ci credete altro che Carnevale


  • Dio e morto.

    Non voglio difendere il primo cittadino,ma quanto trovi dei pezzi di merda di imprenditori cosi, cosa può fare un Sindaco.ma e la legge Italiana che tutela questi delinquenti che alla fine non pagano gli stipendi e il TFR.
    e non riesco ancora a capire come una Procura non apre un inchiesta su questa Azienda.


  • Dany

    Com’è, uno viene a fare un danno a casa tua, poi tutto ok?
    Dovrebbe farsi parte civile in primis, assurdo che lo faccia solo per alcune aziende…


  • Domenico G.

    Veramente un -il nostro Ex titolare. ….
    Forse lui non lo sa, ….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi