Manfredonia
"Situazioni igienico ambientali critiche"

Manfredonia, scarico anomali di liquami in strada: intervento Guardie Ambientali

"Si spera che il tutto si risolva in pochissimo tempo, senza l’intervento della Procura della Repubblica"

Di:

Manfredonia. Il nucleo delle Guardie Ambientali Italiane del comando Regionale di Manfredonia il 22 Marzo del 2015 era intervenuto in seguito alla segnalazione di uno scarico anomalo di liquami in strada, provenienti dall’interno di un portone in Via Marcello Cavalieri. Dopo alcuni controlli sul posto, era stato constatato che il palazzo non era allacciato alla rete fognaria, dalla costruzione dello stesso. Immediata la segnalazione dell’anomalia al Comando della Polizia Locale Comune di Manfredonia e ASL.

Aspettando un intervento delle autorità preposte per risolvere il problema, gli scarichi in strada si sono susseguiti nel tempo creando situazioni igienico ambientali critiche.

Ieri mattina Domenica 13 Marzo quasi all’ora di pranzo, ancora uno scarico di liquami ha interessato le abitazioni a pianterreno di Via Marcello Cavalieri angolo Cesare Battisti. Tutti i residenti della zona, esasperati, sono usciti in strada a manifestare la loro rabbia. Dopo aver di nuovo segnalato il fatto increscioso di ieri alle autorità competenti, “si spera che il tutto si risolva in pochissimo tempo, senza l’intervento della Procura della Repubblica”, dicono dall’area.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • svolta

    Ma come si fa ancora in quest’epoca ci sono ancora abitazioni, presumo costruite con le dovute autorizzazioni, che non hanno allacci alla fogna… ma all’acqua potabile sì !
    Stranezza delle stranezze, se c’è l’allaccio all’acqua potabile, dovrebbe esserci anche lo scarico alla fogna nera.
    Ma possibile che neanche neanche queste cose si riesce a controllare…. ammesso che ci sia chi deve controllare e che l’abbia fatto a tempo debito.
    In altre realtà vige la scheda fabbricato, dove in primis si evincono le varie autorizzazioni e gli allacci alle pubbliche forniture…. che paese e non città… povera Manfredonia….. che stazza, anche, nella mer…..


  • Giuseppe

    Capisco perfettamente il problema, in quanto, nelle immediate vicinanze, accade la stessa cosa da sei anni, ovvero sia da quando sono state fatte tutte le tubature stradali nuove, con la differenza che noi i liquami gli abbiamo nei nostri scantinati. P.s. la zona interessata è via Rosati,via spinelli, via battisti, ecc…


  • svolta

    Anche per le condotte fognarie ci sono progetti fatti da ingegneri che ne prevedono l’afflusso normale nella stessa fino ad arrivare ai depuratori.
    Evidentemente chi ha fatto i progetti e chi li ha eseguiti li ha fatto coi piedi…. e chi li doveva controllare (ingegneri logistici comunali) l’hanno fatto ad occhi chiusi…. e forse col prosciutto sugli occhi….ed adesso che si deve porre rimedio…. chi pagherà…. Pappagone… cioè noi ?


  • Giovanni

    E’ palese che in questa storia qualcuno sta protegendo “QUALCUNO” da moltissimi anni.. Questi atteggiamenti sono definiti OMISSIONI…..
    Omissione significa : MANCANZA ; REATO DI CHI NON COMPIE ATTI DOVUTI PER LEGGE O PER CONTRATTO.
    Sembra che il tempo degli onori stà per FINIRE…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi