CapitanataCerignola
Accolta in commissione elettorale comunale la proposta del consigliere comunale di Capitanata Democratica

Scrutatori, Pezzano: “Si cambia. Basta con le spartizioni”

La proposta di stamane è allargata altresì agli studenti non percepenti reddito

Di:

Cerignola. Accolta in commissione elettorale comunale la proposta del consigliere comunale di Capitanata Democratica di cui beneficeranno le fasce meno abbienti e gli studenti.
“Voglio sentitamente ringraziare il sindaco Franco Metta e la commissione elettorale comunale nelle persone dei consiglieri Samuele Cioffi e Marcello Moccia per il lavoro svolto questa mattina. Con una rapidità degna di una amministrazione che vuole realmente cambiare le cose, è stata accolta, infatti, la mia proposta di modifica dei criteri di nomina degli scrutatori per la consultazione referendaria del 17 aprile 2016 che, di fatto, apre alla partecipazione di tutti quei concittadini, già iscritti all’albo degli scrutatori, che versano in condizioni di oggettiva difficoltà, archiviando la pratica stantia e deleteria dei soliti noti”. Così Rino Pezzano, consigliere comunale di Capitanata Democratica, esprime soddisfazione per l’approvazione all’unanimità, questa mattina, del nuovo modus operandi che regolerà l’individuazione dei prossimi scrutatori. “Si tratta di un cambiamento epocale nel modo di governare la cosa pubblica” – continua il consigliere, che illustra i termini della questione. “L’individuazione dei prossimi scrutatori avverrà con un pubblico sorteggio tra tutti coloro che versano in condizioni oggettive di difficoltà (disoccupati ed inoccupati) che entro le 12.00 del 22 marzo 2016 avranno comunicato la volontà di parteciparvi compilando l’apposita domanda (sarà disponibile da domani sul sito del Comune di Cerignola o presso l’ufficio elettorale) debitamente corredata da documento di riconoscimento valido. La proposta di stamane è allargata altresì agli studenti non percepenti reddito. lI sorteggio avverrà in sede pubblica il 24 marzo alle ore 17.00”. “Basta, dunque, con le spartizioni tra una ristretta cerchia di fortunati. Con questo atto il Comune di Cerignola istituisce un modello virtuoso di partecipazione civica che ha già dato ottimi risultati in altre realtà e che – mi auguro- potrà essere utilizzato anche per le consultazioni elettorali future” conclude Rino Pezzano.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi questo articolo!