CronacaManfredonia
“Oggi Gallipoli – ha detto – può contare su due straordinari attrattori: il mare e l’arte e la cultura del centro storico"

Capone: a Riccione hanno tutte le bellezze di Gallipoli?

"Il 50% dei turisti non torna una seconda volta"

Di:

Bari. “Questo a Riccione non ce l’hanno” ha esordito così, con ironia giocosa sulla polemica che infiammato i social negli ultimi giorni, l’assessore regionale all’Industria turistica e culturale Loredana Capone, questa mattina, a Gallipoli, in occasione della firma per il passaggio ufficiale del Castello Angioino al ‘suo’ Comune. “Oggi Gallipoli – ha detto – può contare su due straordinari attrattori: il mare e l’arte e la cultura del centro storico. Il castello è il diamante di questo centro fatto di bellissime chiese, di una straordinaria cattedrale, di pinacoteche, vicoli e case emozionanti. Tutto questo, insieme, offre una vacanza integrata al turista rispetto a quella del ‘solo mare’. E’ per questa ragione che valorizzare e promuovere i beni culturali del nostro territorio è fondamentale. La sfida è a sforzarsi di considerare ogni luogo come un pezzo indispensabile del mosaico che compone lo storytelling della Puglia. Ed è quello cui la Regione sta lavorando con il Piano strategico del turismo: valorizzare sempre più l’integrazione tra il turismo del mare, del paesaggio e dell’arte e la cultura. Non un ‘libro dei sogni’ ma un vero e proprio business plan per migliorare l’organizzazione complessiva della nostra regione. Perché la Puglia è quello che tutti desiderano. Perchè la nostra reputazione oggi è al top.

Eppure non basta: il 50% dei turisti non torna una seconda volta. Questo vuol dire che possiamo e dobbiamo fare ancora di più e meglio, in sinergia, istituzioni e privati”. Sul Castello Angioino di Gallipoli la Regione Puglia ha investito circa quattro milioni di euro. Nel Sac è stato finanziato, inoltre, una info box per altri 40 mila euro e Gallipoli è stata inserita nel progetto speciale di cooperazione quale esempio positivo di gestione del partenariato pubblico privato nel Sac “Salento di mare e pietre”. Com.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This