EditorialiStato news
A cura di Nino Sangerardi

Piano paesaggistico,aspettando la proroga dalla Giunta Emiliano-Pd

"Quindi l’inerzia di Emiliano e della sua Giunta appare non solo assurda ma anche sospetta"

Di:

Bari. Il Consiglio regionale pugliese vota a maggioranza–astensione Gruppo Noi a Sinistra per la Puglia e contrario Gruppo M5S -, in data 16.03.2016, una mozione per la proroga dell’adeguamento al Piano paesaggistico territoriale regionale (PTTR). Ecco: la scadenza del 23 marzo 2016 posticipata al 23 marzo 2017. Un atto sollecitato dall’Anci Puglia, visto che la maggior parte dei Comuni non ha ottemperato alle prescrizioni del PPTR stante la complessità delle procedure,da Confindustria di Bari e Bat e dall’Associazione nazionale costruttori edili.

Ad oggi,14 aprile 2016, la Giunta regionale Emiliano-Pd non ha reso di pubblico dominio la deliberazione con oggetto il rinvio approvato dal Consiglio. Per quale ragione? Mistero. Nel frattempo ogni intervento di manutenzione e utilizzo del territorio deve essere sottoposto a parere paesaggistico,rilasciato dalle strutture municipali competenti. Gli uffici tecnici comunali però risultano in difficoltà, con relativa paralisi amministrativa. Situazione che determina il contenzioso tra Ente locale disperso nei meandri burocratici e cittadini o imprese che devono far valere le proprie esigenze urbanistiche. In merito alla vicenda il Consigliere regionale Francesco Ventola del Gruppo Conservatori e Riformisti ha presentato un’interrogazione urgente sia al presidente Emiliano che all’assessore all’Urbanistica Anna Maria Curcuruto. Tra l’altro scrive: ” Abbiamo invitato già una volta sia il presidente della Giunta sia l’Assessore Curcuruto ad attivarsi per la pubblicazione della delibera di proroga,a fronte della volontà espressa a stragrande maggioranza dal Consiglio…Quindi l’inerzia di Emiliano e della sua Giunta appare non solo assurda ma anche sospetta. Chiedo che si faccia definitivamente chiarezza”.

(A cura di Nino Sangerardi, autore del testo ‘Quello che i pugliesi non sanno’)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This