Politica

Foggia, ancora polemiche Ordine-Schiavone, Pracella: accuse infamanti

Di: Nicola Saracino

Ancora polemica fra il capogruppo Idv Orazio Schiavone e l'Ordine degli odontoiatri (fonte image IlGrecale-P.Russo)

Foggia – NON si placano le polemiche tra il consigliere regionale e capogruppo dell’Italia dei Valori, Orazio Schiavone, e l’Ordine degli Odontoiatri di Foggia. Pochi giorni il capogruppo dell’Idv Schiavone, assolto dall’accusa di esercizio abusivo della professione, non le aveva mandate a dire al Presidente dell’Ordine, Pasquale Pracella, invitato “ad occuparsi dei tanti abusivi veri che operano in provincia di Foggia, dove l’abusivismo dilaga”. Oggi, prontamente, è arrivata la risposta degli odontoiatri.

LA VICENDA – Ma si proceda con ordine. L´ex assessore ai Lavori pubblici del comune di Foggia nel maggio del 2007 fu condannato a un mese e dieci giorni, pena sospesa, per esercizio abusivo della professione con sentenza emessa dal giudice monocratico del tribunale di Foggia, Savina Toscani, al termine del processo che si svolse con il rito abbreviato. L’indagine era partita a seguito della denuncia da parte di una cliente dello studio professionale odontoiatra dove tra i soci figurava anche l´ex assessore della giunta Ciliberti. Nel corso del processo si erano costituiti parti civili oltre alla donna, anche l’Ordine dei Medici e l’Andi, l´associazione nazionale dentisti italiani. La vicenda era però tutt’altro che finita. Schiavone si era sempre dichiarato innocente, tant’è che lo scorso 9 giugno la Suprema Corte di Cassazione di Roma assolse il consigliere regionale e capogruppo dell’Italia dei Valori con formula piena, annullando la sentenza di “condanna senza rinvio”. Il consigliere regionale aveva presentato il conto per la vicenda che lo aveva visto coinvolto: 600mila euro di risarcimento danni al presidente dell’Albo degli Odontoiatri, Pasquale Pracella.

LA REPLICA – Oggi è arrivata la nota ufficiale con cui l’Ordine degli Odontoiatri di Foggia ha detto la sua sul caso. “L’Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri della provincia di Foggia e l’Albo degli odontoiatri, presieduto dal dottor Pasquale Pracella, ormai da tempo si batte per contrastare il fenomeno dell’esercizio abusivo della professione e del prestanomismo, monitorando la situazione ed esaminando con attenzione ogni segnalazione, sollecitando inoltre tutti gli iscritti a tenere alta la guardia nei confronti sia degli abusivi veri e propri, che di quei colleghi che, “coprendoli”, di fatto li favoriscono. Il pregevole lavoro, dell’Albo degli odontoiatri, svolto con professionalità ed impegno istituzionale, ha consentito di smascherare negli ultimi anni numerosi falsi “studi odontoiatrici”. L’Albo degli odontoiatri di Foggia, infatti, si è sempre schierato al fianco del cittadino, collaborando attivamente con le Forze dell’ordine alla lotta contro i “falsi dentisti” volti a lucrare su ignari cittadini-pazienti, esposti a gravi rischi per la loro salute. Ogni volta che l’Ordine di Foggia viene a conoscenza di qualche fatto certo, avvia tempestivamente le procedure previste, compresi i necessari procedimenti disciplinari, ed ovviamente informa le autorità competenti. L’Albo degli odontoiatri, sin dalla sua nascita, si è sempre battuto contro l’abusivismo e continuerà a farlo ritenendo questo reato un vero e proprio attentato alla salute pubblica. Tutto quanto dianzi esposto al fine di smentire categoricamente quanto dichiarato dal dottor Orazio Schiavone il quale ha rilasciato dichiarazioni e su vari organi di stampa accusando l’Ordine dei medici e degli odontoiatri della provincia di Foggia di immobilismo rispetto alla lotta all’esercizio abusivo della professione di odontoiatra”.

Vota questo articolo:
0

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Articoli correlati