Cronaca

Taranto, evade 2,5 mln euro e lavoro in nero: impresa artigiana gas

Di:

Controlli Guardia Finanza (archivio: sassiland)

Taranto – MILITARI del Nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza di Taranto, all’esito di una complessa attivita’ di polizia economico – finanziaria, hanno constatato che un’impresa artigiana operante nel settore della vendita di materiale per riscaldamento, dell’installazione e manutenzione di caldaie a gas, pur certificando i corrispettivi delle vendite e delle prestazioni rese, mediante l’emissione dei prescritti documenti fiscali, ha omesso di presentare, per gli anni dal 2008 al 2010, le dichiarazioni annuali dei redditi.

Sono stati pertanto rilevati i seguenti importi evasi: ricavi non dichiarati per oltre 2.000.000 euro; i.v.a. non versata per 400.000 euro; omesso versamento di ritenute per 73.000 euro.

Inoltre, è stato rilevato che per l’esercizio dell’attività imprenditoriale il titolare della ditta ha utilizzato manodopera “in nero”. Il predetto responsabile dell’impresa, risultato essere evasore totale per gli anni suindicati, è stato denunziato alla procura della repubblica di taranto per violazioni all’art. 5 del d.lgs. 74/2000.


Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi