ManfredoniaMonte S. Angelo

Fusilli “Tante donne in Consiglio? Non mi sorprende. Criminalità? Lontana dal Comune”

"Tra le priorità di governo vi sono l’adesione ad ‘Avviso Pubblico’ (il codice etico degli amministratori), l’adozione del ‘Modello Ercolano’ (per combattere il racket), il potenziamento della videosorveglianza"


Di:

Monte Sant’Angelo, 14 giugno 2017. ”Una vittoria molto ampia e giunta al termine di una campagna elettorale dai toni aspri che, più sulle problematiche della città, qualcuno ha voluto ‘giocarla’ sul fronte del pettegolezzo e delle contrapposizioni personali”. Così a Stato Quotidiano Antonio Fusilli, primo consigliere eletto – in termini di voti – nella lista ”CambiaMONTE’ (e dunque delle amministrative), del neo sindaco Pierpaolo D’Arienzo.

”Il grande consenso riscosso da “CambiaMONTE”è dovuto alla capacità di dialogare e confrontarsi con i cittadini, dando un segnale di vera discontinuità rispetto al passato con la proposta di un progetto politico di comunità di ampio respiro e la discesa in campo di persone giovani, capaci e competenti a cominciare dal capitano di questa fantastica squadra, il sindaco Pierpaolo d’Arienzo. Non a caso “La festa di ‘apertura’ della nuova Amministrazione” di lunedì è stata all’insegna del risveglio, della partecipazione e dell’entusiasmo della comunità di Monte Sant’Angelo che sente forte il bisogno di tornare protagonista e ridare lustro alla città dopo il biennio di buio”.

”Come sottolineato dall’Assessore regionale Raffaele Piemontese, con Pierpaolo e CambiaMONTE – aggiunge Fusilli – si riaccendono le luci sulla nostra città che cancellano il bollino dell’infamia dello scioglimento dello scorso Consiglio comunale. In questo storico avvenimento ha fatto la differenza l’orgoglio dei cittadini di appartenere a Monte Sant’Angelo e la voglia di tornare ad essere una comunità coesa e serena. Una città che prova a far pace con sé stessa, che vuol essere coesa per affrontare le sfide amministrative, sociali ed economiche dell’immediato e del futuro. La campagna elettorale, che ogni giorno ci ha visti impegnati nel dialogo con i cittadini e gli operatori economici, ci ha permesso anche di mettere a punto l’azione di governo, individuando quelle che sono le dieci risposte prioritarie ad altrettanti problemi insistenti da troppi anni”.

Interno Comune di Monte Sant'Angelo (ARCHIVIO)

Interno Consiglio comunale di Monte Sant’Angelo (ARCHIVIO)

Da sottolineare la prossima presenza in Consiglio di numerose rappresentanti femminili. Un neo Consiglio comunale a Monte che, dunque, si ‘tinge di rosa. ”La lista “CambiaMONTE” ha candidato sei donne (tutte aventi rilevanti titoli di studio) ed orgogliosamente tutte siederanno tra i banchi del nuovo Consiglio comunale (a cui si aggiungono altre due donne dell’altra lista concorrente). Non parlerei di sorpresa, perchè sin dall’inizio di questo processo di ricostruzione politica ed amministrativa di Monte Sant’Angelo, abbiamo ritenuto fondamentale e necessario il ruolo centrale (e non da comparse) delle donne e dei giovani, linfa vitale di chi guarda al futuro e non al passato. Non abbiamo mai parlato di “quote rosa” perchè riteniamo che a fare la differenza più che il genere debbano essere requisiti come la capacità, la preparazione, l’energia e l’onestà del candidato. Le donne sono tutt’altro che un peso, anzi con la loro pragmaticità e lungimiranza sono un valore aggiunto nell’affrontare le problematiche quotidiane. Sono mogli, mamme, amiche, lavoratrici; sempre con una marcia in più. Monte Sant’Angelo avrà un Consiglio comunale equamente diviso tra uomini e donne. Un bel salto culturale per una città che ambisce velocemente a tornare ad essere il faro del Gargano”.

Sulla fine del Commissariamento, e sullo scioglimento del consiglio comunale per infiltrazioni della criminalità, Fusilli è netto ”E’ stato sicuramente un biennio difficile per noi cittadini di Monte Sant’Angelo, perchè quelle vicende hanno apposto uno stigma sulla nostra comunità. Con “CambiaMONTE” ci sono tutti i presupposti affinché la città possa far rimarginare questa dolorosa ferita e ripartire. Monte Sant’Angelo è fatta perlopiù da persone oneste e perbene, che nulla hanno a che fare con la criminalità. Ringraziamo i Commissari per il prezioso lavoro svolto e noi proseguiremo sul cammino da loro tracciato; non a caso in cima al nostro programma di governo ci sono la legalità, la trasparenza e l’efficienza amministrativa. Il Comune sarà una casa di vetro, di cui si potranno vedere gli ingranaggi e capirne il funzionamento e, sopratutto nella riorganizzazione della macchina amministrativa, eviteremo che politica e tecnostruttura possono creare nuovamente commistioni, i ruoli saranno ben distinti e separati. Sarà la politica a tenere ben dritta la barra di navigazione, indicando quale rotta seguire e nessun altro, se non i cittadini”.

”Con la coesione dell’Amministrazione comunale e della comunità tutta – conclude – eviteremo che vi siano permeazioni da parte di malintenzionati. Tra le priorità di governo vi sono l’adesione ad ‘Avviso Pubblico’ (il codice etico degli amministratori), l’adozione del ‘Modello Ercolano’ (per combattere il racket), il potenziamento della videosorveglianza. Monte Sant’Angelo tornerà (molto presto) a splendere, facendo parlare di sé solo per le sue bellezze e la sua storia”.

Redazione Stato Quotidiano.it – Riproduzione riservata

Fusilli “Tante donne in Consiglio? Non mi sorprende. Criminalità? Lontana dal Comune” ultima modifica: 2017-06-14T21:19:34+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
10

Commenti


  • FACCIA DI BRONZO

    Bisognerebbe iniziare questo cambiamento con una rivoluzione culturale ed etica. Allora sì che potremmo dire che la strada della riscossa è stata intrapresa. Ma dubito che tutto ciò possa accadere, Monte nel Cuore, ops, pardon, Il fumo negli occhi, Cambiamo monte, è a dir poco inadeguato. Dando vita a questo miscellaneo politico, che sembra più ad una “orgia”, si sono presi la responsabilità di un FALLIMENTO annunciato!


  • RITA Fusilli

    Tantissimi auguri al Consigliere Antonio Fusilli per il suo compito colmo di successi


  • osservatore

    Ed ora a tutti coloro i quali hanno promesso un posto di lavoro, cosa diranno quando si presenteranno e busseranno alle loro porte ?


  • WlaLegalità

    Ma ha guardare dalla foto si vedono che vi sostengono tutti li ex militanti di alcuni che prima facevano li assessori con i quoricini . proprio questa foto si vede ho non ci vedo bene io.
    questa nuova maggioranza e una continuita dei quoricini


  • WlaLegalità

    @Osservatore

    Ancora che promettono posti di lavoro?
    se e cosi’ e voto di scambio. I mondanari ci aboccano ancora?
    Nulla e cambiato sempre li stessi a comandare o davanti o da dietro comandano sempre loro.
    Burattini e burattinai. poveri noi


  • Monte

    Fusilli avrebbe fatto meglio a dire che Monte ha conosciuto la luce proprio nei due anni di commissariamento e che il buio c’era prima dello scioglimento. Va bene l’intenzione di proseguire il lavoro dei Commissari, ma dubito che ci siano persone fra gli eletti all’altezza dei commissari.


  • S.3

    FUSILLI LA CITTA E’ STATA GIA’ FATTA SPLENDERE DAI COMMISSARI VOI CERCATE DI NON ROVINARE IL LAVORO CHE HANNO FATTO LORO: ANCHE PER QUELLO CHE RIGUARDA I DUE MUSEI INAUGURATI DAL BRAVISSIMO COMMISSARIO, IL TANCREDI E SANTO STEFANO.

  • Sicuramente il biennio migliore sono stati i due anni di Commissariamento , sé non altro per la trasparenza, l’uguaglianza nelle gare di Appalto , dove una Concessione o un autorizzazione , te la davano sé era nel rispetto della legge, non c’era bisogno del inchino o dell’appartenenza Politica. Ti invito ad andare vedere quanto è costato il Muro del Pianto. Io credo iin primis che le trattative Private vanno abolite, che si faccia una vera politica dell’ illegalità in tutte le sue forme ed in tutto il tessuto, è diventa primario la questione lavoro,è di uno stato Sociale più giusto, perché ritengo ingiusto che un disoccupato debba pagare le tasse come chi lavora. Di queste cose Consigliere dobbiamo parlare.


  • Ange

    Cara coalizione Pd e alcuni monte nel cuore i capi settore li cambierete? Nooooooo . tutto resta come prima sono cambiate solo alcune facce
    e chi se lo immaginava che ora i consiglieri del Pd stanno insieme con li eletti votati da ex amministratori di monte nel cuore .giovani consiglieri Pd che delusione che siete..
    In paese dicono che si sente ancora ordore di…. sara’ vero? bo io non lo so
    era meglio se stavano i Commissari per un’ altro bel po.

  • La criminalità fuori dal comune? Ci crederemo solo se verrà il commissario come supervisore. Se gli ex amministratori che hanno votato D’Arienzo bloccheranno il Commissario allora capiremo molte cose di questa giunta e dei rapporti di forza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi