BATStato news
A cura della Guardia di Finanza di Ferrara

Carife: perquisizioni alla Bpb

Di:

Bari. La Guardia di Finanza di Ferrara, su delega della locale Procura della Repubblica, ha eseguito perquisizioni presso la Cassa di Risparmio di Ferrara – banca in risoluzione dichiarata fallita dal Tribunale di Ferrara – e una società controllata nonché presso la Banca Popolare di Bari, la Banca Popolare di Cividale, la Banca Popolare Valsabbina e la Cassa di Risparmio di Cesena. L’attività è stata svolta nell’ambito di un’indagine in corso avente a oggetto l’aumento di capitale per 150 mln di € realizzato da CARIFE nel 2011 che ha consentito, fra l’altro, di scoprire, in sede di indagine, l’esistenza, seppur mediata, di una reciproca sottoscrizione di azioni per 22,8 mln di euro tra l’Istituto bancario ferrarese e gli istituti perquisiti, pratica espressamente vietata dalla legge. Tra i reati ipotizzati vi sono quelli di aggiotaggio (2637 c.c.), formazione fittizia di capitale (2632 c.c.) e bancarotta fraudolenta (216-223 L.F.).

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati