Cronaca
Un Comitato Nazionale dove hanno partecipato molti esponenti politici

“Il no che serve, Antonio Bianco coordinatore cittadino”

Di:

Foggia. Nasce a Foggia il Comitato “Il No che Serve“, comitato costituito a livello nazionale, dove stanno confluendo molti esponenti politici, Corrado Passera, Quagliariello e tanti ancora. Comitato che sostiene il NO sl prossimo referendum di Ottobre e che va contro ogni decisione del premier Matteo Renzi. A Foggia il coordinamento cittadino è stato affidato sl giovane Antonio Bianco che da tempo sta lavorando proprio per far votare NO in autunno. “Il nostro movimento – dichiara Bianco – nasce dalla volontà di molti cittadini stanchi di giochi politici nazionali che vogliono distruggere e cambiare la nostra Costituzione che ci è stata lasciata dai nostri padri, una Costituzione che va a favore esclusivamente di personaggi che oggi siedono al governo e che va contro gli italiani. Il nostro comitato inoltre è aperto a tutti i movimenti politici civici e movimenti riformatori presenti in città. Ne approfitto di chiedere di unirsi a noi a Socialismo Dauno di Pino Lonigro, a Civica per la CapitAmata formata dai quattro consiglieri comunali e da tutte le forze politiche di centrodestra: Conservatori e Riformisti di Fitto, UDC, Fratelli d’Italia. Inoltre invitiamo anche tutti i comitati di quartiere e ogni singola persona che vogliono salvare con noi la Costituzione Italiana. Stiamo programmando incontri nei singoli quartieri, nei movimenti giovanili e raccolte firme in preparazione al referendum. Per ogni informazione è attiva la pagina Facebook “Il No che Serve – Foggia” e la mail noreferendumfg@libero.it ”



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati