Stato prima
Tutti i feriti sono stazionari

Scontro treni Puglia, calo ricoverati. 2 indagati

Indagati, gli interrogatori saranno tenuti nei prossimi giorni dalla squadra mobile della Questura di Bari

Di:

Bari. Di seguito l’aggiornamento dei feriti ricoverati negli ospedali pugliesi a seguito dell’incidente ferroviario di martedì 12 luglio (i dati sono stati raccolti dal Dipartimento per le Politiche della salute della Regione Puglia): I ricoverati diminuiscono: da 23 si passa a 21 con una dimissione ad Andria e una a Molfetta. La sintesi attuale dunque dei ricoveri è la seguente: 8 ad Andria, 4 a Barletta, 1 a Bisceglie, 2 a Terlizzi, 4 al Policlinico e 1 al San Paolo. Rimangono 8 persone in prognosi riservata: 4 ad Andria, 3 al Policlinico, 1 al San Paolo. Tutti i feriti sono stazionari, solo qualcuno è in miglioramento. Il prossimo bollettino medico sarà alle ore 18.00

Come riferisce l’ANSA, “i capistazione di Andria e Corato (…) sono indagati nell’inchiesta della Procura di Trani sul disastro ferroviario avvenuto il 12 luglio tra Corato ed Andria in cui sono morte 23 persone. Gli interrogatori saranno tenuti nei prossimi giorni dalla squadra mobile della Questura di Bari diretta da Luigi Rinella. I due sono gli unici indagati e tra oggi e domani dovrebbero ricevere informazioni di garanzia in occasione delle autopsie”.

Nell’avviso di garanzia notificato ai due capistazione di Andria e Corato, viene contestato ai due indagati di “aver cagionato l’incidente ferroviario” che ha coinvolto due treni provenenti da Andria e Corato, che “ha provocato il decesso di 23 persone e il conseguente ferimento di altri 50 passeggeri”. L’atto è stato predisposto dal pm di Trani Simona Merra, uno dei cinque magistrati che indagano sulla sciagura ferroviaria. (ANSA)

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • Redazione

    OGGETTO: INCIDENTE FERROVIARIO, LUTTO CITTADINO.
    ADESIONE CON SOSPENSIONE DI TUTTE LE ATTIVITA’ COMMERCIALI NEL GIORNO DELLE ESEQUIE.

    Premesso che il Sindaco di Andria, con Ordinanza Sindacale n. 382 del 13/07/2016, ha proclamato il Lutto Cittadino in segno di cordoglio per la tragedia consumatasi sui binari della Bari – Nord e di rispetto per le vittime dell’incidente ferroviario.
    – che, unendosi all’immenso dolore dei familiari delle vittime e augurando una pronta guarigione ai feriti, ringraziando l’intera macchina organizzativa dei soccorsi, l’Associazione di Categoria UNIMPRESA BAT ha immediatamente aderito al Lutto Cittadino concordato e condiviso anche dai Sindaci degli altri comuni della Provincia Barletta – Andria – Trani e da quello di Corato;
    – che è stato formulato l’invito alla sospensione delle attività commerciali durante lo svolgimento delle esequie che, dalle notizie più recenti, pare possano tenersi sabato p.v. e che possano anche avere carattere di cerimonia pubblica o di Stato;
    – che qualora la data e gli orari dei funerali dovessero essere stabiliti per la mattinata di sabato si verificherebbe anche la coincidenza dei mercati che si svolgono in tale giornata in alcuni comuni suddetti, in particolare a Corato e nel co-capoluogo Barletta oltre che a Spinazzola,

    tutto quanto premesso siamo ad auspicare, qualora tale coincidenza dovesse verificarsi, la possibilità di spostare tali mercati in altra giornata da concordare con tutte le Associazioni di Categoria.

    Cordiali saluti

    Andria, 14 luglio 2016
    Il Presidente
    Savino Montaruli


  • Redazione

    RAOUL BOVA PARTECIPA AL CORDOGLIO PER LE VITTIME DEL DISASTRO FERROVIARIO E NON SARA’ PRESENTE ALL’EVENTO DEL 16 LUGLIO ALLA PRAJA DI GALLIPOLI

    La direzione di Musica e Parole ha ricevuto questa mattina la comunicazione ufficiale del management di Raoul Bova nella quale l’artista si dichiara affranto per l’incidente ferroviario avvenuto nella tratta fra Andria e Corato. La sua vicinanza alle famiglie delle vittime e la sua partecipazione a queste giornate di dolore lo inducono, dunque, a non prendere parte all’evento in programma la sera di sabato 16 luglio alla Praja di Gallipoli (LE). Le circostanze di profonda costernazione e di sentita vicinanza al lutto non permettono all’attore e showman di partecipare attivamente alla serata di musica e spettacolo della struttura salentina, che sarà comunque confermata con gli artisti annunciati in cartellone.
    La direzione di Musica e Parole comunica il massimo cordoglio per il terribile incidente ferroviario e si unisce alle condoglianze verso le famiglie delle vittime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati