Editoriali
"Quando si tornerà in aula a settembre uno dei primi provvedimenti su cui lavorare è quello legato all’abolizione della Tasi per le prime case"

Renzi: tagli alle tasse sulla casa da settembre (Andrea Polo)

"Una soluzione potrtebbe essere quella di scorporare, nella Tasi, la parte dei servizi erogati dai comuni ai cittadini (che rimarrebbe) da quella della patrimoniale sulla casa. Potrebbe essere un’ipotesi, anche se alquanto difficile da applicare."

Di:

Roma – Da qualche giorno la politica italiana è ufficialmente ferma e i lavori del Parlamento sono stati interrotti per la pausa estiva. Il capo del Governo, però, prima di salutare deputati e senatori ha fatto una dichiarazione di cui ancora si parla. Quando si tornerà in aula a settembre uno dei primi provvedimenti su cui lavorare è quello legato all’abolizione della Tasi per le prime case. Le dichiarazioni di Renzi, però, cozzano con un punto molto ostico; le coperture economiche, che almeno per adesso non si sa da dove arriverebbero. La legge di stabilità che potrebbe abolire la Tasi dovrebbe comunque indicare il luogo dove reperire i 3,5 miliardi di euro di mancati introiti (che arriverebbero addirittura a 4 miliardi se si dovesse realmente mettere mano anche alla cosiddetta IMU agricola). Oltre ai problemi di natura economica, la annunciata abolizione dovrebbe trovare una soluzione anche ad altri provvedimenti, primo fra tutti quello della local tax, che il Governo Renzi si era impegnato a mettere in atto entro il 2016 e che, nel caso, andrebbe gestita. Confedilizia, come riportato dall’agenzia di stampa ANSA, è stata molto critica riguardo a questo punto pur evidenziando sia la necessità di una razionalizzazione delle imposte sugli immobili, sia di una loro riduzione dal momento che ormai il peso di queste tasse è arrivato a rappresentare per più del 60% un’imposta di tipo patrimoniale.

Una soluzione potrtebbe essere quella di scorporare, nella Tasi, la parte dei servizi erogati dai comuni ai cittadini (che rimarrebbe) da quella della patrimoniale sulla casa. Potrebbe essere un’ipotesi, anche se alquanto difficile da applicare.

(Pubblicato da Andrea Polo in: Immobili Legislazione Mercato immobiliare Primo, 13 agosto 2015)

Renzi: tagli alle tasse sulla casa da settembre (Andrea Polo) ultima modifica: 2015-08-14T12:39:19+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Luigi

    Caro Renzi, non perdere tempo se tassare o meno la prima casa, tasi si e tasi no, cerca di risolvere sul SERIO il problema della disoccupazione, ed approvare piani di sviluppo industriale per evitare altra disoccupazione.
    Se non hai inventiva o capacità, ritorna a fare il Sindaco, e lascia decidere gli elettori il loro Presidente.
    Di tempo con le chiacchiere e’ stato sprecato abbastanza.


  • Banana in c.......o

    Caro Renzi penso che la gente ti abbia squadrato e non incanti più nessuno. Grazie al nostro grandissimo presidente Napolitano ( che Dio lo abbia presto in gloria) hai potuto prendere per il culo gli italiani, ma ormai sei carta conosciuta , promesse….promesse …ed ancora promesse, di fatto sei solo una promessa. Fai una cosa buona tu ed i tuoi accoliti dimettetevi e lascite liberi gli italiani.
    Un fervito sostenitore di Renzi


  • vincenzo

    Il nome banana la dice lunga, e tu sei scivolato quando dici di essere un sostenitore di Renzi. Io dico che sei dell’opposizione a tutto ciò che si cerca faticosamente di costruire, voglio dirti solo questo, qualunque sia la tua appartenenza politica destro o estrema sinistra, cosa puoi sventolare di buono agli Italiani, se non quello dell’indebitamento? se sei dell’estrema sinistra PD, si vede che ai dei rancori che vi sono stati tolti tutti i comandi e risorse che usavate a vostro piacimento. Questa è la vostra rabbia che un giovane vi sta dando lezioni di programmazione e correttezza politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi