Capitanata

Sosta a pagamento, Ataf: “presto opuscolo per residenti. Tutto regolare”

Di:

Foggia, servizio di parcheggi a pagamento (image srbuonenotizie.it)

Foggia – I residenti nell’area centrale della città potranno consegnare la richiesta di rilascio del permesso agevolato per la sosta della prima e della seconda auto a partire dal 19 settembre presso l’ufficio attivato da Ataf SpA in via Scillitani n.1 (nei pressi della sede del CRAL aziendale). Per la fase d’avvio del servizio, è stato decisa l’apertura prolungata dello sportello dalle 8,30 alle ore 13,30 e dalle 16,00 alle 20,00. Gli stessi orari saranno rispettati dal 26 settembre al 1° ottobre per la consegna dei permessi.

Il modulo è scaricabile dal sito internet dell’azienda di trasporto pubblico (www.ataf.fg.it) e deve essere consegnato con la fotocopia della carta d’identità e della carta di circolazione dell’auto per cui si chiede il permesso agevolato, che è gratuito per la prima vettura e costa 150 euro/anno per la seconda. L’Ataf SpA ha predisposto un opuscolo informativo destinato ai residenti nella zona compresa tra viale Fortore, viale Candelaro e viale Ofanto, in cui sarà illustrato il regolamento approvato in Consiglio comunale e tutte le informazioni utili a fruire efficacemente del servizio.

“Prosegue, intanto, l’attività di perimetrazione delle zone di sosta a pagamento che si sta svolgendo nel pieno rispetto delle norme del Codice della Strada e dell’ordinanza sindacale relativa alle attività propedeutiche all’avvio del servizio il prossimo 3 ottobre”. Ciò vale, in particolare, per i parcheggi in curva (vietati esclusivamente sulle strade extraurbane) e per quelli tracciati in prossimità degli incroci o parzialmente sui marciapiedi, autorizzati dall’ufficio Traffico del Comune in presenza dell’idonea segnalazione in fase di installazione.


FOCUS, I CONSUMATORI CONTRO MONGELLI. LA CONFERENZA DI MAIZZI
Focus

Redazione Stato@riproduzione riservata



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Redazione

    “PIANO PARCHEGGI Foggia”

    Notevoli defaiance nella fase attuativa della delimitazione delle zone destinate al parcheggio, le famigerate strisce blù! L’impresa preposta, per la troppa foga, dovuta probabilmente all’inaspettato gran caldo settembrino foggiano, ha calcato la mano, dipingendo di blu anche marciapiedi, passi carrabili e quant’altro si ponesse ad ostacolo. Contravvenendo a tutte le disposizioni del C.d.S., strisce blù anche a ridosso di pericolosi incroci (forse…, anzi sicuramente per elevarne il loro numero), strisce blù sulle carreggiate, poste su ambo i lati delle strade (anche di quelle più strette che, consentono a mala pena il transito di una vettura di modeste dimensioni).

    Assolutamente disattese le richieste delle Associazioni Consumatori, pienamente accettate dall’Amministrazione durante l’ultimo incontro, avvenuto a Palazzo di Città.

    Tali richieste, erano basate sul buon senso che, vedesse non penalizzati sia i residenti che le attività commerciali, artigiane e professionali, alle quali si doveva comunque dare la possibilità, di raggiungere e parcheggiare le auto e/o i mezzi, senza penalizzazioni. Ed inoltre, era ben inteso che, si dovesse progettare il tutto, fornendo adeguate opportunità agli avventori/ipotetici clienti, di poter fluire, come la legge prevede, di altrettanti spazi attrezzati a parcheggio libero.

    Tutto questo, al fine di non penalizzare le attività poste nelle zone centrali della Città, favorendo esclusivamente quelle dislocate fuori… con preciso riferimento alla zona Ipercoop/Città del Cinema, etc.

    Non per ultimo si era discusso e pattuito che, le tariffe non dovevano superare, per la prima ora, quelle già vigenti. I patti e le condizioni, sembravano acclarate, ma repentinamente e come al solito, in modo del tutto dittatoriale, l’Amministrazione, acquista un corposo lotto di parchimetri (per usufruire di molto meno personale), tappezza l’intera Città di strisce blù, in barba a quanto previsto dalle vigenti Leggi e perentoriamente, avvisa la cittadinanza che dal 3 ottobre, inizia l’assurda vessazione!

    Questa manovra, come riferisce il Comunicato dell’ATAF: “ha come solo obiettivo, di migliorare la qualità dell’ambiente cittadino che va a ridurre il congestionamento del traffico urbano, disincentivando l’uso delle auto ed incrementando l’uso del trasporto pubblico”.

    A nostro avviso, invece: questa ulteriore manovra speculativa “ha come obiettivo di rendere assolutamente non vivibile il centro abitato di Foggia, tanto da spingere sia i residenti che gli operatori commerciali e professionali ad abbandonare tali non più fruibili immobili, per trasferirsi nei nuovi, numerosi ed invenduti appartamenti e locali, realizzati e/o in via di realizzazione, nella zona Foggia 2. Ed inoltre…, ciliegina sulla torta, rendere l’attuale Azienda ATAF, molto più appetibile al nuovo prossimo “privato” Acquirente, forse già designato…, che avrà quindi l’assoluta certezza di acquistare le relative quote di indubbia notevole redditività.

    E così, il Cittadino foggiano e/o l’eventuale turista (ormai ce ben poco da visitare a Foggia…), verserà tanti bei soldini per parcheggiare l’auto e questi non andranno a beneficio della comunità foggiana, ma a vantaggio di un soggetto privato!
    Bella e macchiavellica la manovra: due piccioni con una sola fava. Complimenti!!!

    Noi Movimento Consumatori, come rappresentanti dei Cittadini, Utenti, Consumatori ed in questo caso degli Automobilisti, non ci stiamo! Non si può Amministrare una Città in modo così dittatoriale, che non tenga assolutamente conto delle vigenti Leggi e non per ultimo, che non tenga presente dei lesi diritti della popolazione.
    E’ ns. ferma intenzione quindi, contestare tale eretico ed illegittimo Piano Parcheggi, nelle opportune Sedi di Giustizia.
    Bruno Maizzi

    Dr. Bruno MAIZZI
    Presidente Provinciale Movimento Consumatori
    Via Tiberio Solis 89 – 71016 SAN SEVERO FG – Via Gorizia 52 – 71121 FOGGIA FG
    telefax 0882.223774 – mobile 338.7979600


  • Anonimo

    Dopo il danno della tarsu,ecco la beffa dei parcheggi a pagamento.Ci resta solo l’aria da respirare e vedrete che i nostri amati governatori tra non molto penseranno di metterci una nuova tassa. E’ una vera vergogna !!!!!!


  • Libero Battitore

    Perchè ci lamentiamo della sosta a pagamento quando ad ogni residente viene concesso un ampio spazio gratuitamente. Anzi, adesso il parcheggio si trova più facilmente e, in alcuni posti (ospedale – fiera – ecc.) sono stati debellati i parcheggiatori abusivi, alcuni dei quali sono diventati “autorizzati”.
    Quello che servirebbe sarebbe una maggiore pulizia per le strade e una sistemazione delle stesse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi