Eventi

Viaggiare sulle ali dei libri, torna “LibriAmo”

Di:

Libri, immagine d'archivio

Dal 1 ottobre torna libriamo

Foggia – L’attesa nei saloni dei parrucchieri pugliesi come momento ideale per la promozione della lettura. E’ questa la sfida lanciata dal Centro di Lettura GlobeGlotter di Trinitapoli con l’XI edizione di «LibriAmo». La rassegna, sottotitolata quest’anno «Letture permanenti», coinvolgerà dall’1 all’8 ottobre diverse città della regione e sarà caratterizzata da un fitto programma di appuntamenti, presentato lunedì alla stampa nel salone Gigi Scarpa Parrucchieri di Bari. Una cornice inconsueta, ma senza dubbio calzante, nella quale è stato possibile dare anche una piccola dimostrazione di quanto accadrà nei saloni che aderiscono all’iniziativa. L’attore Francesco Tammacco, infatti, ha recitato alcuni passi di un romanzo, mentre una cliente del salone Scarpa era allo shampoo.

«Abbiamo deciso di inaugurare questo nuovo decennio modificando i nostri itinerari fantastici – ha spiegato Antonietta D’Introno, Presidente di GlobeGlotter – Il primo decennio è stato caratterizzato dal viaggio e dai mezzi di trasporto. Ora puntiamo sui luoghi d’attesa, perché è lì che può nascere l’interesse per una lettura, appunto, inattesa».

L’idea di scegliere i parrucchieri come location per gli incontri dell’XI edizione di «LibriAmo», nasce quindi dal fascino imprevedibile di una storia raccontata, o letta, in luoghi apparentemente deputati ad altro. Una scelta «divertente e intelligente – come ha scritto nel suo saluto l’Assessore alla Cultura della Regione Puglia, Silvia Godelli – perché le «Letture Permanenti» di «LibriAmo» acconciano la testa e la mente. E saranno, sicuramente, un modo per sdoganare il cliché che individua i saloni di bellezza come luoghi caratterizzati da gossip e riviste patinate».

Otto giorni dedicati interamente ai lettori, veri protagonisti dell’iniziativa, perché «gli autori hanno il compito di scrivere le loro opere, – spiega Rosa Tarantino, coordinatrice degli eventi culturali di GlobeGlotter – ma è il libro che deve sedurre il lettore. Noi abbiamo cercato di non puntare sugli autori per questo. Gli incontri spesso sono formali e si limitano all’autocelebrazione con la firma di autografi su libri che, troppo spesso, restano chiusi negli scaffali di chi li compra. Noi, invece, cerchiamo di promuovere la lettura coinvolgendo in modo attivo il lettore, sia esso “seriale” o neofita».

L’obiettivo della GlobeGlotter è quindi quello di puntare sui fruitori di lettura grazie ad una rassegna itinerante. Sono sette, infatti, le città coinvolte – Bari, Foggia, Trinitapoli, Bisceglie, Trani, Margherita di Savoia e Cerignola – da questa maratona durante la quale ci si potrà dedicare, ad esempio, al bookcrossing (ovvero rilasciare libri nell’ambiente naturale e urbano, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altre persone), alla costruzione di libri riciclati, ad incontri con gli scrittori in erba o alla lettura ad alta voce.

Inoltre, nei parrucchieri che aderiscono all’iniziativa, ci saranno dei veri happening curati dagli attori de “Il carro dei comici” di Molfetta che reciteranno ad alta voce passi di romanzi, poesie o opere teatrali mentre le clienti si rifanno il look. «I libri e il teatro sono legati a doppio filo – racconta Francesco Tammacco, capo comico della compagnia – quindi per noi è stato naturale, nel 2007, immaginare uno spettacolo scritto ad hoc per “LibriAmo” e che in qualche modo richiamasse il tema di quell’edizione. La barca era il mezzo di trasporto scelto per gli incontri e così nacque “Veleleggiamo”, uno spettacolo dedicato al rapporto con i libri. E siamo felici di poterlo proporre di nuovo in questa edizione».
Tante quindi le iniziative che animano questo contenitore culturale itinerante. Tra i fiori all’occhiello di questa edizione spiccano senza dubbio la mostra “Fatti d’epoca: libri e abiti vintage da leggere” curata dai ragazzi dell’Atelier barese 1900 (vernissage, sabato 1 ottobre, ore 19.00 a Trinitapoli) e la seconda edizione del concorso «Rifiniscila».

«La sfida che lanciamo ai lettori è quella di provare a riscrivere in 6000 battute il finale di un romanzo a scelta fra il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa, Salviamo Said di Brigitte Smaidia e L’isola di fuoco di Salgari. – ha spiegato Toni Di Corcia, giornalista e giurato del concorso – L’anno scorso c’è stata una grande partecipazione e questo dimostra che il pubblico dei lettori è attento, sensibile, ma che soprattutto è pronto a mettersi in gioco».

I finali potranno essere inviati fino al 25 settembre alla mail rifiniscila@globeglotter.it.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi