Manfredonia

Parco Eolico offshore, interrogazione Cariello e L’Abbate (M5S – Video)

Di:

Eolico offshore, il progetto (st)

Manfredonia – FRANCESCO Cariello e Giuseppe L’Abbate interrogano il Ministro dell’Ambiente Orlando sul parco eolico off-shore al largo del porto di Manfredonia.

ASSOCIAZIONI DI MANFREDONIA: NON SVENDETECI IL TERRITORIO

INTERROGAZIONE M5S

VIDEO

RISPOSTA MINISTRO ORLANDO

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • Dino Vigoli

    .
    .
    .
    Un Grazie ai deputati del Movimento 5 stelle, che ci stanno mettendo il cuore per salvare l’economia e il turismo di Manfredonia.
    Mi fà piacere che hanno ricordato il disastro dell’eninchem,avvenuto nel 1976.
    E’ vero stiamo sottraendo campi coltivabili alla agricoltura e in futuro 150 kmq alla pesca.
    2000 pale eoliche istallate in capitanata e solo il 50% di queste sono accese,perche la rete non riesce assorbire questa enorme quantità di energia.
    In inghilterra è stato innagurato il più grande parco eolico off shore (mare)a una distanza di 20 km dalla costa e una profondita di 40 metri,perchè nel golfo di Manfredonia non si possono mettere anch’essi a 20 km,o istallarli più al largo?
    Perchè lo Stato oltre a incentivare con finanziamenti al 100%,non obbliga le società a immagazinare l’energia con la costruzione di una adeguata rete di immagazzinaggio?
    Perchè il piano energetico nazionale non prevede uno sgravio energetico in bolletta per la Puglia che produce il triplo della corrente che consuma?

    Nord e Centroitalia insieme producono un solo 1GW,la Puglia da sola produce 18GW.
    Cosa ha di più la Puglia?Forse un facile silenzio/assenzio da parte delle amministrazioni locali?
    Perchè lo Stato non incentiva la costruzione di aerogenetatori e pale eoliche di produzione italiana?
    Forse perchè non c’è manodopera o infrastrutture?
    Se l’ex Ministro dello sviluppo Corrado Passera,prima di approvare il piano energetico nazionale e incentivare le srl, come la sua mediterranean wind off shore srl del gruppo Intesa San Paolo,dove lui era amministratore delegato prima che Mario Monti lo chiamava come Ministro dello sviluppo nel suo governo,pensava di recuperare le aree dismesse del contratto d’aria di Manfredonia e i suoi disoccupati,forse oggi noi producevamo pale eoliche e scendeva il tasso di disoccupazione.

    I cittadini di Mattinata ,Manfredonia e soprattutto quelli di Zapponeta non riescono a immaginarsi l’enorme quantità di pale eoliche che verranno istallate a pochi chilometri dalla costa che resteranno ferme per la maggiore quando c’è molto vento.
    Assurdo.


  • Dino Vigoli

    .
    .
    .
    Piccola precisazione alla redazione ,bisognerebbe aggiornare la foto,visto che sono tre i parchi eolici nel golfo di Manfredonia.


  • Redazione

    Buongiorno Dino, abbiamo pubblicato l’immagine correlata al relativo progetto; ciao, a disposizione; segreteria@statoquotidiano.it


  • traffico

    Quei parchi servono per vendere energia all’Albania, non serviranno all’Italia
    chiaro no?


  • anonimomanf

    Come già detto:
    Ha detto bene qualcuno il PD è peggio del PDL…. Ormai il popolo “Sovrano” non lo ascolta più nessuno.
    Ci vediamo alle prossime elezioni PDL senza la L o meglio/peggio PD con la L.
    Politici….siete una amalgama, distruggete solamente ciò che è di buono….


  • eletra

    ma secondo me il signor DINO VIgoli cualcose e giusta ma si deve rendere condo che la nostra cittanina di manfredonia siamo tutti disocupati e cuesto e linica cosa che bisogna chiedere alla societa che vuol fare il parco eolico che tutta la manodopera deve essere della nostra citta altrimento non si fa niente perche secondo me se le pale li mettono a 10km dalla riva a noi non ci guasta niente e forse avremo un po di lavoro sia pe i gioveni che per per gliadulti perche devi pensare che a manfredonia ce gente che e ingrado di fare tutto cuello che che dafare dal mondaggio alla messa inservizio e fare anche le cabini .ma se noi ci priocupiamo solo della biente e del belvedere i nostri ragazzi cuando lavoreranno mai e si abituano a diventare tanti parasiti e di parasiti a manfredonia cenesono tanti vedi cuandi operai socialmente inutile che abiamo sono una vita che li manmdeniamo cuei pochi che lavorano non pensi che sia ora di finirla di far abituari i nostri figli a far niete


  • 5stelle

    x Eletra hai ragione da quel parco eolico usciranno 8000 posti di lavoro…..iiiiiii


  • Symon

    Signor ( eletra ) per quanto riguarda il lavoro subordinato al parco eolico offshore te lo puoi scordare..
    Il lavoro ci sara solo per un anno circa per una ottantina di persone e poi addio!!!
    Oltre all’impatto geologico il M5S puntava anche al lavoro in esse e ad agevolazioni x i cittadini sulle bollette.. Ma niente di niente…
    Chi ci quadagnera’ saranno solo le multi nazionali!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi