Politica

Letta a Bari: rispondo coi fatti, non con annunci

Di:

Il Premier Letta (Ph: net1news.org@)

(ANSA) – BARI, 14 SET – “Questi sono fatti non annunci, sono fatti: lo dico a tutti quelli che raccontano altre storie”. Lo ha detto il premier Enrico Letta all’inaugurazione della Fiera del Levante, elencando i risultati raggiunti dal governo.

“L’Italia è in bilico – ha aggiunto – e ho preferito fare un ragionamento con spigoli e asprezze”, ma penso che “per farcela si debba partire dal Sud”, perché “pensare che l’Italia si salva a scapito del Sud è una strategia che combatto con tutte le mie forze”.

——————————————————————–
Puglia, una regione per star bene. Vendola: “Non slogan, ma cantieri”. “Credo che attraversare questo padiglione significa rendersi conto del fatto che la Puglia è un gigantesco cantiere, che nulla è fermo, che tutto è in movimento, che non c’è territorio che non conosca investimenti fondamentali per la modernizzazione della propria offerta di salute”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola inaugurando questa mattina il Padiglione 152 della Regione Puglia alla Fiera del Levante. Insieme con il Presidente, gli assessori regionali alla Salute Elena Gentile, allo Sviluppo Economico Loredana Capone, alle Politiche giovanili e Sport Guglielmo Minervini, alle Risorse agroalimentari Fabrizio Nardoni e con i direttori d’area coinvolti nell’organizzazione del Padiglione “Puglia, una regione per star bene”.

“I nostri investimenti – ha continuato Vendola – consistono in reti ospedaliere di tipo nuovo, dotate di tutte le risposte tecnologicamente più evolute e contemporaneamente in reti di servizi territoriali che possano cogliere il dolore della malattia mentale, il dolore delle tante forme di espropriazione e di ogni tipologia di domanda di salute, dai bambini autistici ai malati terminali”.

Per Vendola “è necessario organizzare una risposta che tenga conto che la vita ha dignità in ogni istante del suo svolgimento. È importante capire come la accogliamo ed è importante capire come ci congediamo dalla vita. Occorre consentire a tutti la cura ed eventualmente la guarigione, occorre consentire al territorio di dare risposte moderne quando è possibile con la telemedicina e con l’assistenza domiciliare”.

“In questo Padiglione – ha concluso Vendola – non si vedono slogan, ma cantieri e numeri di quello che è un investimento tra i più poderosi d’Europa per la modernizzazione della rete della salute in Puglia”.

——————————————————————–
Introna: “Letta ‘il Sud torna risorsa’, un discorso di sano realismo”. Il commento del presidente del Consiglio Onofrio Introna all’intervento del primo ministro Letta, nella cerimonia inaugurale della 77a Fiera del Levante.

Un discorso di sano realismo: ha rassicurato che il Mezzogiorno (“non freno ma marcia del Paese”, ha detto) è tornato nell’agenda di governo, con tutti i suoi problemi, ma anche con le sue infinite potenzialità, che vanno valorizzate. Ma in forte coerenza con quello che va affermando da tempo, non ha nascosto la crisi e la necessità di affrontarla senza perdere tempo.

È evidente che dopo l’analisi delle difficoltà del Sud e dell’Italia, operare per correggerle richiederebbe la necessaria stabilità, per rispondere a tutte le emergenze, alle attese delle italiane e degli italiani, alle esigenze del mondo del lavoro e degli imprenditori. L’auspicio è che questo governo non incontri ostacoli e che non venga interrotta la sua azione necessaria. Il nostro Paese non può avvitarsi sulle sue fragilità, ha bisogno di una guida, di programmi e di interventi.

E se questa giornata si è aperta nel ricordo di Paola Labriola e di Eleonora Cantamessa, cadute nell’esercizio della loro professione medica, dedichiamo questa edizione della Fiera a Bari ed ai pugliesi, ai lavoratori OM, Bridgestone, Ilva, agli esodati, ai cassintegrati, a chi il lavoro lo ha perso o non lo ha ancora trovato ed ai nostri marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che possano tornare quanto prima nella loro Puglia.

——————————————————————-
Michele Rizzi: “Letta e il suo governo devono andarsene”.. “Con i lavoratori dell’OM carrelli che lottano con noi contro la chiusura della fabbrica, Alternativa comunista ha manifestato stamane fuori ai cancelli della Fiera del Levante contro il premier Letta ed il suo governo. Infatti, mentre manifestavamo all’esterno con i lavoratori della zona industriale di Bari e non solo a partire dai lavoratori OM, Letta riceveva applausi da esponenti di centrosinistra e centrodestra nonchè da confindustriali, descrivendo una realtà che non esiste, ossia quella di una crisi capitalista che starebbe finendo”.

“Letta finge di non sapere che la crisi invece è aumentata e che qui in Puglia colpisce fabbriche storiche come Om carrelli, Bridgestone, Natuzzi, Ilva, settore tessile del Salento, che ha prodotto migliaia e migliaia di licenziamenti e precarietà. Alla falsità del governo padronale di Letta e alla falsa opposizione di Vendola ed Emiliano, Alternativa comunista contrappone le lotte dei lavoratori. Un buon motivo per mandare a casa il suo governo”.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi