CronacaLucera
Sabato 16 settembre arriveranno visitatori da Lazio, Campania e da tutta la Puglia

Il Castello di Lucera ‘sold out’ per Le Torri di Capitanata

Primo weekend a Lucera, poi Orsara di Puglia e Pietramontecorvino con “InPuglia 365”

Di:

Lucera (Fg) – La Torre della Regina, nel Castello Svevo Angioino di Lucera, è alta 25 metri e ha un diametro di 14. A guardarla, sembra ancora più grande, più imponente e maestosa. Molti non sanno che si può ammirare anche all’interno. Vi si accede attraverso una comodissima scalinata in legno. Anche gli ambienti interni della Torre sono ampi e affascinanti: dalle feritoie, ammirare il resto della Fortezza dà i brividi. Un’emozione ancora più intensa è dominare il panorama dall’alto delle mura: da questo punto, si ha la stessa visuale che avevano il Re, la Regina, o i soldati di vedetta. E’ una visuale che abbraccia tutto il Tavoliere delle Puglie, con uno sguardo a 360 gradi che nelle giornate col cielo più terso può arrivare a scorgere rilievi e skyline dei paesini posti quasi al confine con la Campania. Una bellezza che lascia ammirati e stupefatti. Un vero e proprio spettacolo di storia, paesaggio e architettura che, sabato 16 settembre 2017, si aprirà come il sipario delle meraviglie per farsi ammirare dai partecipanti all’iniziativa “Le Torri di Capitanata: Invasioni spettacolari”, progetto ideato dal regista e attore Germano Benincaso, finanziato dalle risorse POR FESR-FSE 2014-2020 – Azione 6.8 – Asse VI – “In Puglia 365 Estate”, sostenuto dalla collaborazione dei Comuni di Lucera, Orsara di Puglia e Pietramontecorvino.

L’iniziativa di Lucera – che oltre alla visita guidata nella Torre della Regina prevede un’esperienza unica che unisce teatro, musica e video-arte – ha già fatto registrare il tutto esaurito, con prenotazioni arrivate anche da Lazio e Campania oltre che da tutta la Puglia. In tre weekend, da sabato 16 settembre, oltre alla Torre della Regina saranno visitabili, gratuitamente, il Palazzo di Torre Guevara a Orsara di Puglia e la Torre Normanna di Pietramontecorvino. Il viaggio fisico all’interno e sulla sommità delle tre torri, sarà accompagnato da un’immersione esperienziale nella storia, attraverso il racconto, la rappresentazione teatrale, la musica e i video. Partecipare è facile e gratuito: basta prenotare la propria visita guidata sul sito ufficiale dell’iniziativa, www.torridicapitanata.it, oppure contattando una email all’indirizzo di posta elettronica torridicapitanata@gmail.com o, ancora, chiamando il contact center, disponibile in italiano e in inglese, al numero 366.3377338 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18.

Torre della Regina interno scala chiocciola

Torre della Regina interno scala chiocciola

Una volta fatto ingresso nelle torri, si entrerà in una galleria temporale in cui rivivere più epoche grazie agli attori, che rievocheranno opere, gesta e figure storico-letterarie come Shakespeare, Federico II, Dante e Boccaccio. A condurre i visitatori in questa esperienza di storia, arte ed emozioni ci saranno anche una guida turistica e un musicista. Con la video-arte, la capacità immaginifica dello spettacolo farà breccia nella concretezza dei luoghi che saranno animati, tornando a raccontare ciò che sono stati per centinaia e centinaia di anni. Il primo weekend è in programma a Lucera, “Leonessa” della Daunia, primo avamposto d’arte e di storia delle colline morbide e rotonde dei Monti Dauni: visite guidate e “invasioni spettacolari” sabato 16 settembre (tre gruppi: ore 9.30, 11.30 e 18) e domenica 17 settembre (due gruppi: ore 9.30 e 11.30). Il secondo fine settimana con “Le Torri di Capitanata: Invasioni spettacolari” è quello in programma a Orsara di Puglia, comune Bandiera Arancione del Touring Club, alla scoperta del Palazzo di Torre Guevara: visite guidate sabato 23 (due gruppi: uno alle 16, l’altro alle 18) e domenica 24 settembre (tre gruppi: uno alle 9.30, l’altro alle 11.30 e l’ultimo alle 16 che però è già completamente prenotato).

La terza data, porterà i visitatori a Pietramontecorvino, all’interno e poi sulla sommità della Torre Normanna che domina il Palazzo Ducale e lo spettacolare quartiere medievale di Terravecchia. Il Pietramontecorvino, anch’esso comune Bandiera Arancione, è annoverato tra i Borghi più belli d’Italia e accoglierà i visitatori sabato 30 settembre (alle 16 e poi alle 18) e domenica 1 ottobre (alle 9.30 e alle 11.30).

TORRE GUEVARA. Nel territorio di Orsara di Puglia, il Palazzo di Torre Guevara fu eretto nel 1680. I Guevara decisero di regalarsi un edificio degno della loro dinastia. Fu Giovanni, quinto duca di Bovino, a far costruire l’imponente edificio in una zona ricca di cacciagione, immersa nel verde e nella poesia di un paesaggio dolce come le linee delle colline daune. Il Palazzo di Torre Guevara fu utilizzato come sontuosa tenuta di caccia. Ospitò re e regine. Nelle sue stanze trovarono ristoro Carlo III di Borbone e la regina Amalia di Valbussa. Il palazzo ha un impianto rettangolare di sessanta metri per venti, con tre piani coronati da un imponente cornicione. E’ caratterizzato da una spessa muratura in pietra, con volte a botte.

LA TORRE NORMANNA. La Torre Normanna, vero e proprio simbolo di Pietramontecorvino, con i suoi 40 metri d’altezza domina il profilo del borgo. Completamente restaurata, è possibile visitarne sia l’interno che la sommità da cui si gode di un panorama mozzafiato. E’ perfettamente funzionante l’antica scala a chiocciola di legno da cui si accede sulla parte superiore della Torre. La Torre Normanna è parte integrante del meraviglioso Palazzo Ducale, di epoca normanno-sveva, caratterizzato da tre corti, una delle quali fu giardino pensile.



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Redazione

    PUGLIA, LA CASA DELLA PARTECIPAZIONE
    INPUGLIA365 – SAPORI E PROFUMI D’AUTUNNO
    EMILIANO: “AL LAVORO PER PORTARE IN PUGLIA TURISTI OGNI MESE DELL’ANNO ”
    CAPONE: “CHIAMIAMO LE IMPRESE TURISTICHE PUGLIESI A PROPORRE EVENTI INNOVATIVI
    PER I MESI AUTUNNALI”

    È in arrivo il nuovo bando di Pugliapromozione per le imprese turistiche che riguarda le attività di destagionalizzazione per i mesi autunnali. Stanziati oltre 800 mila euro per la realizzazione di attività ed eventi innovativi incentrati sul tema enogastronomia. Le nuove linee guida del bando che sarà pubblicato a breve, sono state presentate in Fiera nel neo padiglione del turismo organizzato da Pugliapromozione durante l’incontro “Piano strategico del turismo Puglia 365: a che punto siamo? Iniziative di destagionalizzazione e programmazione turistica regionale 2017/2018” al quale hanno partecipato l’Assessore Loredana Capone, il Direttore del Dipartimento Cultura e Turismo, Aldo Patruno, il Dirigente della Sezione Turismo Patrizio Giannone e Luca Scandale, Responsabile del Piano strategico.

    “Dopo il record di presenze registrato a luglio e agosto – ha detto il il presidente della regione Puglia Michele Emiliano – siamo già al lavoro per attrarre turisti anche negli altri mesi dell’anno. Puntiamo sugli stranieri, investiamo su una cultura dell’accoglienza diffusa e su una formazione che coinvolga attivamene gli imprenditori”

    “Stiamo lavorando per fare della Puglia non solo una Regina dell’estate, ma anche dell’autunno e della primavera – ha aggiunto l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone – A sei mesi dall’approvazione in giunta nel febbraio di quest’anno, il piano strategico del turismo “Puglia365 ha già prodotto numerose attività che si sono incentrate sulla destagionalizzazione, l’avvio di una nuova accoglienza e la promozione anche in co-marketing, con particolare riguardo ai mercati esteri con i quali la Puglia è collegata con voli diretti. Adesso ci prepariamo all’autunno con un altro bando di Pugliapromozione per promuovere ed accogliere i turisti puntando su eventi che abbiano come filo rosso

    l’enogastronomia. Il 2017 è stato “l’anno dei borghi” e noi abbiamo promosso in particolare un progetto speciale sui Monti Dauni e per le attività di accoglienza promosse da Pugliapromozione con InPuglia365 – Estate abbiamo evitato di finanziare eventi a pioggia nelle città costiere, ma abbiamo prediletto l’entroterra con particolare riferimento al turismo esperienziale e al bike tourism che è in grande crescita. Ora con questo nuovo bando InPuglia365 – Sapori e profumi d’autunno stiamo già anticipando “l’anno nazionale del cibo” che il Ministero del turismo ha lanciato per il 2018”.

    InPuglia365 – Sapori e profumi d’autunno ha lo scopo di sperimentare prodotti turistici innovativi riferiti all’enogastronomia e al turismo slow con la finalità di destagionalizzazione dell’offerta. Il tema del nuovo bando, il cibo, che include enogastronomia, produzioni tipiche, arti creative, ”Cultura and Colture”, comporta anche una novità nei soggetti ammessi: rispetto al bando dell’estate potranno partecipare anche masserie didattiche e distretti urbani del commercio. Le attività dovranno durare per almeno tre week end ed essere tarate per target specifici di utenti. Saranno requisiti preferenziali l’immagine coordinata e il coinvolgimento di almeno due comuni come sedi degli eventi. E naturalmente è previsto un monitoraggio dei risultati e l’analisi dei dati per rilevare l’indice di gradimento dei turisti.

    Il piano strategico Puglia 365 , ricordiamo, è stato partecipato da 18 forum che hanno coinvolto tutti gli attori locali ed ha portato la Puglia, unica in Italia, ad approvare uno strumento di programmazione che guarda al 2025 ed ha una dotazione finanziaria sui fondi europei di 36 milioni di euro, 12 all’anno, fino al 2019. L’allungamento della stagione turistica è il filo rosso che lega tutte le attività programmate.

    “Che significa questo? Che anche se quest’anno, il 2017, ci aspettiamo che sia l’anno record per il turismo pugliese con dati già incoraggianti, grazie al Piano Puglia365 stiamo già lavorando, come accade nella moda, per la prossima stagione con il nuovo bando, con le iniziative nel campo della promozione e comunicazione, dell’innovazione, della riqualificazione degli infopoint – ha commentato Luca Scandale, Responsabile del Piano strategico – La nostra promozione punta molto sui turisti stranieri, che sono cresciuti del 154% negli ultimi dieci: a questo contribuiscono senz’altro i voli low cost, che stiamo

    incrementando con nuove rotte e con una promozione mirata! In particolare in questi giorni siamo a Monaco di Baviera con We Are Creative in Puglia con l’artista Agostino Iacurci che sta realizzando un’opera di street art e con una mostra, quella di Phest a Monopoli che rappresenta i nostri pescatori: la mostra si svolge nell’aeroporto di Monaco e comunica una Puglia diversa, una Puglia viva, delle sue persone e delle sue storie, una Puglia culturale e attrattiva, ma una Puglia autentica”

    Fra le attività programmate quest’anno da Pugliapromozione ad Ottobre partirà “Buy Puglia on Tour”: una serie di incontri business to business in cui gli operatori pugliesi incontreranno i tour operator delle principali capitali europee collegate con i voli diretti per gli aeroporti di Bari e Brindisi. Contemporaneamente nelle metropolitane di queste città (Parigi, Vienna, Monaco, Bruxelles, Berlino e Amsterdam) sarà presente la campagna “We Are in Puglia” il fortunato hastag che ha raggiunto su instagram e twitter milioni di follower. Il Buy Puglia on Tour riprenderà a Febbraio con altre tappe in particolare a Manchester e Liverpool (dove soo previsti nuovi voli diretti) e in altre capitali in Spagna e Polonia che sono i Paesi con il maggior tasso di crescita per presenze e arrivi. A dicembre invece la Puglia sarà a Barcellona alla più importante fiera degli eventi mondiale e Pugliapromozione porterà per la prima volta il calendario degli eventi 2018 già pronto per essere “venduto” sui mercati esteri: dalla Notte della Taranta, al Medimex che dopo il successo di Iggy Pop di quest’anno si terrà in un’altra città pugliese, passando per tutti i grandi eventi pugliesi che devono diventare attrattori formidabili da ogni punto di vista: dal Bifest, al Carpino Folk Festival, dal Locus Festival alle settimane sante con in particolare quella di Taranto che andrà in onda su Sky arte. In cantiere anche molte azioni che riguardano la qualificazione degli Info-Point turistici della Rete Regionale: sono state adottate nuove Linee Guida (DGR 876/2017) e con l’avviso per gli info-point rivolto ai Comuni per il periodo agosto/settembre sono stati approvati 54 progetti nelle 6 province che hanno portato al risultato di una uniformità dei livelli dei servizi offerti (apertura sino alle 23, immagine coordinata personale front-office, social customer service, animazione on-site). In collaborazione con Aeroporti di Puglia, sono poi in atto interventi per migliorare l’accoglienza dei turisti in transito presso i due gate internazionali, mentre è in corso di realizzazione un innovativo sistema di comunicazione in grado di generare informazioni gratuitamente h24 sulla fruibilità del territorio.

    Le attività di comunicazione, promozione e accoglienza sono supportate e indirizzate dalle attività del progetto Innovazione, che, come previsto dal Piano Strategico, ha attivato il monitoraggio dei dati rilevati dalle celle telefoniche (TIM e Vodafone) e dal web, mediante un’analisi sulla percezione della Puglia, firmata Blog Meter e un focus specifico sulle strutture ricettive, a cura di Travel Appeal. Inoltre, l’Osservatorio analizzerà i risultati integrandoli con quelli delle ricerche mirate sul tema caldo del sommerso e sui prodotti turistici (outdoor, enogastronomia, ecc.)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi