Manfredonia
"Abbiamo assistito, in questi giorni, alla chiusura di una struttura che qualche anno fa fu presentata come fiore all’occhiello per il rilancio del comparto pesca"

Mercato Ittico, Romani “Forze comparto si uniscano per rilancio struttura”

"Ad oggi, pertanto, per i soggetti interessati non resta che fare un mea culpa per aver contribuito al collasso di questa realtà ed occorre guardare avanti"


Di:

AVV. CRISTIANO ROMANI - IMMAGINE IN ALLEGATO AL TESTO

AVV. CRISTIANO ROMANI – IMMAGINE IN ALLEGATO AL TESTO

Manfredonia, 14 settembre 2017. ”Oggi ha preso parte alla Commissione Bilancio l’A.D. dell’A.S.E. S.p.A., convocato dal sottoscritto, per meglio chiarire le dinamiche relative al Mercato Ittico di Manfredonia. Spiace constatare che le criticità evidenziate, imputate a 15 anni di mala gestio e non a chi l’ha presa in carico ultimamente, siano fatto notorio per i cittadini di Manfredonia. Non sono lontani, infatti, i tempi in cui denunciavo il fatto che rimanesse “in vita” al solo fine di carpire il consenso elettorale e che la sua gestione fosse lasciata in mano al personaggio di turno nominato dalla politica e giammai da persone preparate ad affrontare la gestione di una struttura così articolata.

Abbiamo assistito, in questi giorni, alla chiusura di una struttura che qualche anno fa fu presentata come fiore all’occhiello per il rilancio del comparto pesca del golfo di Manfredonia, tuttavia per i motivi su esposti e non ultimo la mancata fiducia dei pescatori nella struttura, che non hanno veicolato il pescato al suo interno, nonostante fosse la sede di numerose cooperative.

Ad oggi, pertanto, per i soggetti interessati non resta che fare un mea culpa per aver contribuito al collasso di questa realtà ed occorre guardare avanti, rendendo appetibile la gestione della struttura mercatale a SERI interlocutori che facciano pervenire proposte per la sua gestione. Invito pertanto le forze del comparto pesca (armatori, pescatori, cooperative…) ad unirsi per trovare una soluzione per il rilancio della struttura invitando quella parte politica di sinistra, che ha gestito ultimamente l’area mercatale ,di restarne fuori ed invito la fonte del consenso elettorale di ricordarsi quanto accaduto la prossima volta che si recheranno alle urne!!”.

Avv. Cristiano Romani, Presidente Commissione Bilancio

Mercato Ittico, Romani “Forze comparto si uniscano per rilancio struttura” ultima modifica: 2017-09-14T17:21:01+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
14

Commenti


  • Avita mure pacc

    Ecco!un altro salvatore della patria


  • Il bello

    Caro Romani, le forze del comparto hanno tutto l’interesse a lavorare in nero


  • ilproletario

    Caro Romani, a Manfredonia si è sempre lavorato col nero nella pesca e nel commercio del pescato. Figurarsi che con la vecchia gestione gli astatori comunali segnalavano il prezzo del venduto eliminando le ultime due cifre: per es. una cassetta venduta a 4 mila lire, si scriveva Lire 49.= Il cassiere del Banco di Napoli della struttura sapeva il quibus e agiva di conseguenza. Sulle 49 lire veniva calcolato l’aggio del Comune, si emetteva l’autofattura d’acquisto del pescivendolo e quell’importo determinava il Volume d’Affari del pescatore e del commerciante . I nuovi gestori fecero finta di non saperlo e pretendevano di scrivere l’intera cifra e su quella calcolare l’aggio del Mercato. A seguito di ciò si attribuirono subito stipendi da favola tutti, amministratori, contabili, operatori e anche bidelli. E i pescatori dissero “E secondo voi ….io pago??”” e si comportarono a modo loro..


  • La figlia

    In primiss hai chiesto il permesso al tuo capo prima di parlare??? E poi almeno Angelo ci ha sempre provato a salvare il salvabile. Voi invece sapete solo sputare veleno#AngeloRiccardie’ilmioattualesindaco#perdire#avvocatideimieistivali#iononmagno


  • ilproletario

    P.S. Caro Romani, se parli di quanto sopra in pubblico, lo negheranno tutti. Per tua informazione chiedilo in camera caritatis a qualche anziano pescatore che ti conosce e si fida di te oppure un pescivendolo. La vicenda deve solo entrare nel retroterra della tua memoria per eventuali ulteriori proposte, prima fra tutte l’abbassamento dell’aggio e degli stipendi e compensi degli addetti.


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci.

    Romani ormai non riapre più. Solo se torna Ase o lo gestisce il comune altrimenti chiusura,tutti a cercare le colpe ed i colpevoli. Solo i pescatori hanno colpa e basta.


  • conte

    Siamo in clima elezioni politiche, anche lei Romani adesso si preoccupa del mercato ittico.
    P.s. non ci sono mai stati bari all’interno del mercato.
    Ci sono persone che venderebbero la loro madre per fare soldi.
    Vergognatevi.
    E voi di stato che pubblicate queste castronerie.
    Vergogna. (è una nota stampa, la ringraziamo in ogni modo per l’intervento,ndr)


  • Castriotta

    per @Conte ….. cavolo hai scritto??? scusa…


  • Li Bergolis

    Cioè Romani fa una dichiarazione equilibrata e nel forum appaiono subito i tifosi squadristi millantatori da tastiera ,….per favore condividete o no il pensiero… date contibuti al forum come qualcuna ha fatto diversamente andate a trovarvi un lavoro


  • Avita mure pacc

    Signor cristiano romani prima dici che il mercato ittico e un fallimento e poi fai delle dichiarazioni dicendo alla categoria di farsi avanti x rilanciare il mercato mooooo


  • Caperrone

    PD + F.I. = RENZUSCONI


  • A LUGLIO RECORD DEBITO PUBBLICO ITALIANO 2.300 MILIARDI DI DEBITI!

    A Manfredonia non c’è più niente da rilanciare! E tutto un fallimento totale! E il bello deve ancora venire!! Manfredonia incarna perfettamente la politica fallimentare e suicida del paese!


  • Precario


  • Il porto turistico senza barche e il mercato ittico senza pesci.

    Mai vista una marineria così calpestata e così inerme. Da altre parti non avrebbero mollato.Vergogna profonda vergogna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi