Cronaca
Escursione ed evento culturale con Pino Casolaro presso il Rifugio “Casonetto” di Castelluccio Valmaggiore

“Monti Dauni d’incanto”, echi di transumanza con il CAI Foggia

Ferdinando Lelario: “Lungo queste terre si snodavano i tratturi della transumanza che i pastori percorrevano in autunno, scendendo dai freddi monti d'Abruzzo verso la più mite e pianeggiante Puglia”

Di:

Foggia. Domenica 17 settembre nuovo appuntamento con il CAI Foggia, che organizza “Monti Dauni d’incanto – echi di transumanza” presso il rifugio “Casonetto”, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Castelluccio Valmaggiore.

“L’evento – spiega il Presidente del CAI Foggia, Ferdinando Lelario – è inserito nella rassegna nazionale ‘Rifugi di cultura’, organizzata dal Gruppo Terre Alte del Comitato Scientifico Centrale del Club Alpino Italiano. L’obiettivo è trasmettere l’idea che il rifugio non sia solo ricovero per escursionisti, ma luogo dove diffondere la cultura e le usanze degli abitanti delle Terre Alte. La Sezione CAI di Foggia è parte integrante di questo evento diffuso nazionale, che vede 32 appuntamenti in altrettanti rifugi alpini e appenninici, tra giugno e ottobre. Sui Monti Dauni sarà il rifugio “Casonetto” ad accogliere quanti avranno voglia di vivere la montagna in maniera nuova, come spazio aggregativo e culturale”.

Il rifugio “Casonetto”, acquisito dal CAI Foggia con una convenzione a titolo gratuito stipulata con l’Amministrazione Comunale di Castelluccio Valmaggiore, è situato presso il confine con il Molise e la Campania, a 700 metri di altitudine sulle pendici di Monte Cornacchia.

“Lungo queste terre – sottolinea Lelario – si snodavano i tratturi della transumanza che i pastori percorrevano in autunno per scendere dai freddi monti d’Abruzzo verso la più mite e pianeggiante Puglia. Il punto più alto della Puglia, Monte Cornacchia di 1.151 m., si trova alle spalle del rifugio “Casonetto”. L’altezza modesta, rispetto alle vette delle altre regioni italiane, nasconde un comprensorio di notevole bellezza paesaggistica, fatto di praterie con stupende fioriture, circondato da boschi relitti di antiche foreste e rispecchiato nel più grande lago naturale d’acqua dolce della Puglia: il Lago Pescara.

Alcune masserie con attività agro-silvo-pastorali si incontrano tutto intorno alle pendici della montagna e offrono i loro prodotti di trasformazione: mozzarelle, caciocavalli, burrate, scamorze. Due masserie, con bestiame, sono molto vicine al rifugio”.

Il Club Alpino Italiano di Foggia ha inaugurato nel 2011 in questi luoghi un sentiero, in memoria del beato Pier Giorgio Frassati e la giornata al rifugio “Casonetto” è dedicata a ritrovare il filo culturale che lega la transumanza e i tratturi del Subappennino Dauno con le tradizioni locali.

“L’escursione – conclude Lelario – avrà inizio alle ore 8.00 con il raduno al Liceo ‘Volta’ di Foggia; alle ore 8.40 ci si ritroverà a Castelluccio Valmaggiore e alle ore 9.00 partirà l’escursione “di rifugio in rifugio” (verso il rifugio di Monte Cornacchia). Alle ore 13.00 è previsto il rientro al rifugio “Casonetto”, con un intervento di saluto del Sindaco di Castelluccio Valmaggiore Giuseppe Campanaro e con l’accoglienza del menù contadino a cura dell’Azienda Agrituristica-Masseria didattica “Irene” di Biccari, del Caseificio Mansueto di Tertiveri-Biccari.
Alle ore 15.00 ci sarà un reading su “Transumanza e Tratturi”, con l’intervento dei soci Pino Casolaro dell’Officina Teatrale – Teatro dell’Accorgersi e Saveria Pozzuto, che testimonierà la sua esperienza di transumanza. Alle ore 16.00 ci saranno danze popolari e musiche folcloristiche a cura de “I seguaci di Euterpe” di Castelluccio Valmaggiore e alle ore 19.00 è previsto il rientro a Foggia”.

Per partecipare all’evento occorre contattare i numeri 339.6796167 (Giusi) o 347.7148906 (Domitilla), entro le ore 20.00 di venerdì 15 settembre; il costo è di € 15,00 per gli adulti e € 10,00 per i bambini.

Per ulteriori informazioni:
C.A.I. Foggia
(Club Alpino Italiano)
c/o Istituto “L. da Vinci”
Via G. Imperiale, 50 – 71121 Foggia
cell.: 347.5654232
url: www.caifoggia.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi