Foggia
Il sindaco Franco Landella: “Rafforzato il percorso di partecipazione con un’attenzione particolare all’edilizia residenziale pubblica”

Rigenerazione quartiere Borgo Croci, accordo

L’assessore comunale all’Urbanistica, Francesco D’Emilio: “Intesa strategica di lungo respiro ed in controtendenza rispetto alle politiche del passato”

Di:

Foggia. “Arca Capitanata e Comune intendono costruire un solido e strategico rapporto di collaborazione, che abbia come obiettivo l’attenzione verso la rigenerazione urbana ed in particolare nei confronti del quartiere Borgo Croci, area candidata dall’Amministrazione comunale nell’ambito del bando Pubblico della Regione Puglia. Una comunanza di intenti da cui può e deve scaturire una pianificazione rivolta innanzitutto al grande tema dell’edilizia residenziale pubblica”. È il commento del sindaco di Foggia, Franco Landella, alla firma dell’accordo, avvenuta ieri nella Sala Giunta di Palazzo di Città, tra Comune ed Arca Capitanata.

Oggetto dell’intesa, sottoscritta dal primo cittadino e dall’Amministratore Unico dell’Arca Capitanata, Donato Pascarella, la costituzione di un Tavolo Tecnico di Coordinamento tra i due Enti per la definizione di proposte di intervento finalizzate alla riqualificazione degli insediamenti esistenti di edilizia residenziale pubblica nel quartiere Borgo Croci, realizzando nuovi alloggi sulle aree che si rendessero disponibili.

“Si tratta di un accordo che si inserisce nel percorso che l’Amministrazione comunale ha attivato con riferimento al bando pubblico della Regione Puglia, la cui dotazione finanziaria complessiva ammonta ad 108 milioni 100mila euro – dichiara l’assessore comunale con delega all’Urbanistica, Francesco D’Emilio –. Proprio questo pomeriggio terremo l’ultimo dei tre incontri promossi dal Comune per favorire la partecipazione dei cittadini del quartiere Borgo Croci alla definizione delle scelte, dunque anche delle prospettive operative che saranno candidate all’ottenimento dei finanziamenti previsti nel bando regionale. La rigenerazione di questa area della città, infatti, non può prescindere da un’attenzione speciale per l’edilizia residenziale pubblica, vero nervo scoperto delle politiche urbanistiche degli ultimi anni”.

Sulla base dell’accordo firmato ieri, il Comune di Foggia si impegna a rappresentare presso la Regione Puglia il Partenariato, assicurando il suo corretto ed efficiente funzionamento e garantendone un’efficace azione di coordinamento – spiega il sindaco di Foggia –. Arca Capitanata ed Amministrazione comunale, quindi, puntano a dare attuazione all’Asse XII ‘Sviluppo Sostenibile’ del POR FESR-FSE 2014-2020, che il Governo regionale ha individuato quale fonte di finanziamento per il bando recentemente pubblicato. Ci muoviamo esattamente nel solco delle iniziative già messe in campo: da un lato la partecipazione alla quale abbiamo chiamato i cittadini e dall’altro la volontà di operare una rigenerazione che abbia anche un significativo valore sociale”.

“Desidero ringraziare l’Amministratore Unico di Arca Capitanata per aver voluto condividere questa opzione operativa che mette i due Enti nella condizione di dialogare e di programmare insieme – sottolinea il primo cittadino –. Un passo in avanti importante, che si pone in controtendenza rispetto al passato. L’assenza di case popolari, per usare un termine di più immediata comprensione, è da questo punto di vista all’origine della crescente e drammatica emergenza abitativa vissuta dalla città”.

Arca Capitanata, dunque, accompagnerà l’Amministrazione comunale nel progetto di riqualificazione del quartiere Borgo Croci, impegnandosi a recuperare risorse economiche utili a combattere il degrado, riqualificare il patrimonio di edilizia residenziale esistente ed a realizzare nuovi alloggi, sulle aree che si rendessero eventualmente disponibili.

“A margine della sottoscrizione dell’accordo, inoltre, il Comune di Foggia ha assicurato ad Arca Capitanata la propria disponibilità a chiudere le convenzioni rimaste aperte – specifica l’assessore comunale con delega all’Urbanistica – la cui definizione può contribuire in modo efficace a sbloccare iniziative e risorse economiche utili a realizzare nuova edilizia residenziale pubblica”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi