Capitanata

Lucera, Abate: no a soppressione Agenzia Entrate

Di:

Abate/Gentile (ST)

Lucera – “SE pochi mesi qualcuno avesse pronosticato per l’immediato futuro di questa città, il drastico ridimensionamento dell’ospedale, la chiusura dell’unico sportello della concessionaria della riscossione (Equitalia), la soppressione del Tribunale ed il trasferimento in altra sede (Foggia o San Severo) dell’Agenzia delle Entrate, probabilmente gli avremmo dato del pazzo, valutando impossibile che in un tempo così limitato, tutti insieme questi eventi drammatici potessero abbattersi su un territorio già in ginocchio quanto ad occupazione, sviluppo economico e qualità dei servizi offerti ai cittadini. Ed invece nell’anno peggiore della storia della nostra città, tutto ciò rischia in concreto di realizzarsi, trasformando di fatto, Lucera da città d’arte in città in disparte”. Lo dice in una nota Fabrizio Abate, attuale segretario del Pd di Lucera.

“Pensare poi che tali sciagure possano danneggiare solo i diretti interessati (dipendenti pubblici, medici, avvocati e commercialisti) e non accorgersi che in primis viene arrecato un grosso danno alla collettività, significa non vedere al di là del proprio naso. Si consideri ad esempio le perdite di posti di lavoro del cosiddetto indotto, oltre ai disservizi che dovranno subire i cittadini”.

“In tale scenario va ad innestarsi l’ultimo ‘regalo’ di questo speriamo ‘sopprimendo’ governo tecnico. Difatti un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, che dipende dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, ha disposto la chiusura di 17 Uffici Territoriali, tra cui quello di Lucera, motivando tale scelta scellerata con ‘i carichi di lavoro esigui rispetto ai costi connessi al funzionamento della struttura’. Tale motivazione appare erronea e priva di fondamento se si tiene conto che l’Ufficio di Lucera è allocato in uno stabile per metà di proprietà dello stesso ministero e per metà di proprietà del Comune di Lucera, che pur di mantenere il servizio, per bocca del Sindaco si è già detto disponibile a rinunciare al fitto annuo percepito, e soprattutto se si valuta l’importanza della funzione che l’ufficio svolge, ossia l’assistenza fiscale data ai contribuenti nell’assolvimento degli obblighi fiscali e l’efficienza nell’attività di controllo volta a scoraggiare fenomeni di evasione e di elusione fiscale, ahimè in continua ascesa anche nel nostro territorio,oltre le numerose attività svolte dall’Ufficio a supporto dell’operato del Tribunale e della Procura della Repubblica”.

“Dunque a fronte di nessun risparmio economico questo provvedimento arreca un danno ad un’intera comunità, ai lavoratori costretti a patire i disagi economici e fisici del pendolarismo, agli Ordini Professionali ed alle Associazioni di categoria in termini di maggior dispendio di tempo e denaro necessario ad espletare le pratiche, ed ai cittadini che inevitabilmente vedranno ribaltati su di essi tali maggiori oneri che oggi probabilmente non sostengono o sostengono in misura irrisoria”.

“Per tali motivazioni, il Partito Democratico di Lucera, ha dato mandato al proprio rappresentante istituzionale alla Camera dei Deputati, Onorevole Michele Bordo di presentare in tempi brevissimi un’interrogazione parlamentare, che faccia luce sull’intera vicenda, ed inoltre di concerto con i sindacati dei lavoratori, e con l’Amministrazione Comunale ha ritenuto opportuno indire un’assemblea cittadina che si terrà Martedì 16 Ottobre, alle ore 10,00 nella piazza antistante gli Uffici dell’Agenzia delle Entrate in Via San Domenico, per proseguire a fianco dei lavoratori nella battaglia a sostegno del mantenimento della piena funzionalità ed efficienza dell’Ufficio di Lucera.”

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi