Foggia

Foggia, Buck Festival, arriva Philippe Meirieu

Di:

meditaner - P.Meirieu (st)

Foggia – CON l’avvio dei laboratori creativi, la terza edizione di ‘Buck’, il Festival Nazionale di Letteratura per ragazzi di Foggia, entra nel vivo. Mercoledì 16 ottobre alle ore 18, nella sala Rosa del Vento della Fondazione Banca del Monte ‘Domenico Siniscalco Ceci’, in via Arpi a Foggia, Alain Goussot presenta il libro Pedagogia: il dovere di resistere di Philippe Meirieu, della collana Pedagogie Attive delle Edizioni del Rosone. L’incontro sarà introdotto da Pasquale Bonnì.

L’autore. Philippe Meirieu è nato nel 1949 ad Alès dans le Gard. Da giovane ha militato nel movimento per l’Educazione popolare, poi è stato insegnante elementare e liceale. Attualmente insegna Scienze dell’educazione all’Università Lumière Lyon 2. Pedagogista tra i più influenti in Francia, ispiratore di riforme scolastiche e protagonista del dibattito sulla qualità della scuola, è impegnato politicamente nel movimento ecologista Europe Écologie. Tra le sue opere tradotte in italiano: Lavoro di gruppo e apprendimenti individuali (1999); I compiti a casa. Genitori, figli, insegnanti, ognuno il suo ruolo (2007); Frankenstein educatore (2007); Lettera agli adulti sui bambini di oggi (2011).

Il curatore e traduttore. Alain Goussot è docente di pedagogia speciale presso la Facoltà di psicologia di Cesena (Università degli studi di Bologna). Autore di diversi testi sulla storia delle idee politiche ed educative, sulla pedagogia speciale nella sua relazione con la psicologia e l’antropologia, sull’inclusione scolastica dei bambini disabili e figli di migranti, sulla dimensione transculturale dei processi di apprendimento e sulle pedagogie attive. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Epistemologia, tappe costitutive e metodi della pedagogia speciale (2007); L’approccio transculturale di Georges Devereux (2008), Bambini «stranieri» con bisogni speciali: saggio di antropologia pedagogica (2011). Con le Edizioni del Rosone ha pubblicato Pedagogie dell’uguaglianza (2011).

Il libro. Un testo di riflessione sul ruolo della pedagogia e dell’educazione nella società attuale. L’autore risponde ai quesiti di coloro i quali affermano che i modelli educativi basati sull’attivismo pedagogico sono responsabili dell’abbassamento del livello culturale e formativo degli alunni della scuola pubblica ed a quanti propongono di tornare a una scuola della disciplina, a una scuola basata sul merito, liquidando l’egualitarismo che sarebbe stato la fonte degli odierni disastri scolastici.

In questo libro viene posto l’eterno problema dell’educazione: quello di guidare il processo di apprendimento senza eliminare la libertà e la soggettività dell’alunno. Meirieu mostra che il mestiere dell’insegnante è stato e rimane un mestiere estremamente difficile e complesso e difende la specificità dello sguardo pedagogico, che a differenza dello sguardo clinico, che tende a diffondersi nel mondo dell’insegnamento, non è giudicante, ma valorizzante e orientato a scoprire le potenzialità dell’alunno come soggetto del proprio percorso di apprendimento.

Giovedì 17 ottobre, nella galleria espositiva della Fondazione Banca del Monte, doppia inaugurazione: alle ore 18, toccherà alla Fiera dell’Editoria per ragazzi, pezzo forte della manifestazione grazie alle 20 case editrici presenti (per le info sugli editori consultare il sito); subito dopo sarà ufficialmente aperta la mostra di illustrazioni degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Foggia. Saranno esposti i lavori di tredici allievi che si sono cimentati nell’illustrazione di racconti dedicati ai ragazzi. Le tecniche sono diverse e vanno dall’elaborazione digitale al classico acquerello. L’illustrazione avrà come oggetto sia racconti famosi sia favole create dagli stessi autori. Un lavoro nato dalla consapevolezza dell’importante ruolo che riveste l’illustrazione nel mondo dell’editoria dedicata ai ragazzi e la rappresentazione grafica come mezzo efficace per avvicinare il ragazzo alla lettura. Gli allievi che espongono sono Ciocia Alessio, Ciociola Matteo, Contillo Rocco Massimo, Iannelli Luigi, Lecce Cinzia, Libergoli Costanza, Merra Valentina, Nuzzi Alessandra, Paradiso Michele, Pascarelli Daniela, Petrillo Arianna e Sarrocco Alessandro, coordinati dal prof. Antonio Nasuto. La mostra e la fiera resteranno aperte tutti i giorni fino a domenica 20, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20.

Sempre giovedì, alle ore 18 e 30, nella sala Rosa del Vento della Fondazione BdM, spazio all’approfondimento con il seminario di studio ‘Di tutti i colori’ organizzato dall’Università degli Studi di Foggia, nel corso del quale sono attesi gli interventi di Fabrizio Silei, Antonio Ferrara, Emanuela Nava, Tiziana Rinaldi, Maria Rosal, Ilaria Filograsso e Donatella Caione, sotto il coordinamento di Antonella Cagnolati. Il pomeriggio di approfondimento, che vedrà la partecipazione degli autori, illustratori ed esperti tra i più apprezzati del panorama nazionale, affronterà il tema dell’educazione alle diversità attraverso l’intercultura, motivo conduttore della terza edizione del festival, partendo dalle esperienze letterarie italiane e spagnole.

Nel frattempo, il festival continua: martedì 15, mercoledì 16 e giovedì 17 ottobre tanti laboratori creativi, incontri con l’autore, letture e spettacoli imperdibili. A tal riguardo si ricorda che le iscrizioni per le attività rivolte all’utenza libera chiuderanno nel pomeriggio di mercoledì 16. Disponibili posti per laboratori, spettacoli e appuntamenti gratuiti con e senza prenotazione.

Per tutte le informazioni sul programma e per prenotazioni www.buckfestival.it, info@buckfestival.it.

Il festival è anche su facebook e youtube.

Buck, Festival della Letteratura per Ragazzi di Foggia è organizzato da Fondazione Banca del Monte ‘Domenico Siniscalco Ceci’, Comune di Foggia/Assessorato alla Cultura, Biblioteca Provinciale ‘La Magna Capitana’ e Rete Penelope, in collaborazione con Fondazione Musicalia, Museo Civico, Cerchio di Gesso, Edizioni del Rosone, Scuola ‘Santa Chiara’, Teatro dei Limoni, Accademia di Belle Arti, Università degli Studi di Foggia/Dipartimento di Studi Umanistici, Associazione utopikaMente, Amici della Biblioarcobalena e Aib Puglia.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi