Manfredonia

Marasco, Civilis: 67^ anno nostra Costituzione, rinnovare e commemorare

Di:

Un passato congresso della Civilis di Manfredonia; al centro il presidente G.Marasco (st - Ph: Giulio T. - Foto Odeon@)

Manfredonia – “IL 1°gennaio del 2014 la nostra Costituzione compirà 67 anni, pur se promulgata nel dicembre dell’anno precedente. A tutt’oggi non sono previste particolari manifestazioni commemorative. Il tutto mentre il recente destino di molti giovani italiani è quello di lasciare il proprio paese d’origine per cercare lavoro in Germania, proprio come facevano negli anni 50 e 60 i loro nonni, anzi aggiungo come ha fatto mio padre Cosmo Damiano Marasco, che per oltre 15 anni ha lavorato come autista per i furgoni postali tedeschi”. Lo dice in una nota Giuseppe Marasco, presidente dell’Ente Civilis di Manfredonia.

“Come riportato nell’articolo ‘Giovani italiani in emigrazione‘ di Alessandro Bellardita (pubblicato su Corritalia.de) – specifica Marasco – ‘la legge tedesca prevede una fase di transizione: la prassi dei JobCenter locali, però, inizialmente è stata incostante e spesso fuori dalle normative in vigore. Fatto sta che, l’italiano che viene in Germania può usufruire del sussidio sociale (Arbeitslosengeld I, Hartz IV) soltanto dopo tre mesi che vive in questo paese. Ma attenzione: chi si reca al JobCenter e comunica all’impiegato che è in cerca di lavoro, non otterrà niente! Il diritto al sussidio sociale spetta soltanto a chi viene in Germania per altri motivi, vale a dire non per motivi di lavoro. Puó sembrare assurdo, ma se un italiano si reca in Germania per raggiungere – ad esempio – il suo partner tedesco (o comunque il partner che vive in Germania), potrà percepire Hartz IV dopo soli tre mesi. Soltanto gli italiani che vivono in Germania da tanto tempo e hanno ottenuto il cosiddetto „EU-Daueraufenthaltsrecht“, hanno pieno diritto a ricevere il sussidio sociale. Nel caso del lettore che ci ha scritto, dunque, bisogna invocarlo ad insistere. Diverso è, invece, il discorso, per chi fin dall’inizio ha soltanto un impiego di 400 euro (o meno). Costui può ricevere fin da subito Hartz IV, ma non avrà diritto ad ottenere Arbeitslosengeld I neanche dopo aver lavorato oltre dodici mesi. Ecco perché bisogna valutare attentamente ogni offerta di lavoro”.

“La Carta sui Diritti Umani compirà 65 anni il prossimo dicembre e ancora oggi sul pianeta ci sono popoli senza diritti umani. La storia scolastica, che ha una sua valenza didattica, spesso non tiene in considerazione atti che, per la loro natura complessiva, hanno una loro primaria valenza. Tra questi si può annoverare anche la ‘Dichiarazione dei Diritti Umani’. Dopo la sua approvazione a Parigi, da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, si sono verificate ben 160 conflitti, tra piccoli e grandi, con milioni di vittime e profughi ancora tutt’oggi, vedasi Lampedusa.”

“I politici locali – di qualsiasi area – devono farsi un esame di coscienza, e rinnovare, rimodernare, migliorare la nostra Costituzione e la legge elettorale, che preservi gli interessi innanzitutto degli elettori, vale a dire del cd ‘popolo sovrano’. Mi auguro che in futuro si possano organizzare manifestazioni cittadine per migliorare la qualità della vita del popolo italiano ed abbassare le tasse e la pressione fiscale. E voi lettori cosa ne pensate? Sarei lieto di vedere degli interventi dei cittadini sul tema”, termina Giuseppe Marasco.

Redazione Stato



Vota questo articolo:
26

Commenti


  • Pasqualino

    E tutti quelli che lo vogliono come sindaco? Che aspettano a fare i loro interventi?


  • ceunsolocapitano

    se marasco lo fanno sindaco espatrio in siria


  • Mufulus

    Dico che è saggio rimanere in argomento perché siamo già in campagna elettorale e si potrebbe fare confusione parlare di cosa non ufficiali


  • LUIGI

    MI PIACE VERAMENTE, MA QUESTI NOSTRI MOSTRI POLITICI, HANNO UNA COSCIENZA SI O NO, OPPURE SONO EXSTRATERRESTRI,E NON CAPISCONO I PROBLEMI DI NOI POPOLI IN DIFFICOLTA’ SUL PIANETA TERRA. BRAVO MARASCO.
    LUIGI

  • Marasco hai ragione, devi fare Tu il SINDACO, dobbiamo dire tutti basta a questo modo scellerato, della politica attuale, loro devono darci l’esempio, come buoni padri di famiglia, invece cosa fanno, tutto il contrario di tutto, e noi popolo altro che sovrano, siamo *insovrani*, cioè spazzatura da spostare come vogliono. La casta politica locale o nazionale, ormai è tramontata, vedremo alle prossime elezioni, nel 2014 le Europee, avranno una grossa mazzata, tutti i partiti tradizionali e attuali al governo, se non cambiano rotta, per salvare l’Italia e rispettare il popolo e i più deboli dopo 67 anni dalla costituzione della repubblica italiana.
    Michele


  • AMERICO

    VAI MARASCO, SEI FORTE, BRAVO, BOIA CHI MOLLA, COMBATTI QUESTI —POLITICI, CHE ANCORA OGGI, NONOSTANTE TUTTI I PROBLEMI PER CERCARE DI ARRIVARE A FINE MESE,OGNI FAMIGLIA IN DIFFICOLTA’, LORO FANNO SEMPRE I COMODI PROPRI —, CHE BRUTTA GENTE, SPERIAMO CHE IN MEZZO A LORO SI POSSA SALVARE QUALCUNO, IL PRIMO DA —- (sollevare dall’incarico,ndr) E IL SINDACO DI MANFREDONIA. VIVA L’ITALIA, VIVA MANFREDONIA LIBERA DAI TIRANNI POLITICI.
    AMERICO


  • GUIDO

    IO VOGLIO UNA NUOVA ITALIA, UNA NUOVA SOCIETA’ CIVILE, IO VOGLIO L’ITALIA MIGLIORE DELLA GERMANIA IN TUTTO E PER TUTTO. CI VORREBBERO 10,100,1000 MARASCO GIUSEPPE, PER MIGLIORARE TUTTO IL NOSTRO TERRITORIO NAZIONALE.BRAVO GIUSEPPE.
    GUIDO – Manfredonia


  • ANTONELLA

    Signor Marasco Giuseppe, le rispondo dicendole, che noi manfredoniani, come tutto il meridione d’italia, geograficamente ci troviamo in LIBIA, non in europa, mettiamocelo in testa, noi siamo libici, non italiani, in libia non ci sono diritti umani e non c’è carta costituzionale,non ci sono diritti, noi abbiamo solo il dovere di pagare le tasse e stare zitti, in compenso ci prendiamo, industrie che inquinano, pali eolici, immondizia degli altri, questa è la libia d’Italia.
    Antonella


  • IVAN

    MARASCO, non dare retta ai provocatori e bastardoni, chi vuole andare in Siria, Albania, Africa, andasse subito, perché sono sicuro che farai il Sindaco a Manfredonia, se una coalizione forte Ti sostiene, altrimenti alla fine farai sempre il consigliere Comunale e sono —amari per tutti maggioranza e opposizione ” MACISTE contro tutti” Perché ti conosco non ti fai corrompere.
    IVAN


  • rigoletto

    Da oggi le comiche:Ci vuole qualcuno che metta fine a questa nostra martoriata città:Chi lo può fare meglio di Giuseppe Marasco?Lui è un esperto di soluzioni finali,tra il comico ed il faceto,se ne sono viste di belle ai trasporti funebri.Non si sapeva se piangere o se ridere!E poichè non c’è sposa e funerale senza riso e senza pianto,sarebbe opportuno,per una fine,ingloriosa ,della nostra città,candidare e far eleggere il Sig.Marasco.Altro che streaming!——– (moderazione,ndr)


  • ANTONIO

    Mi chiamo Antonio, voglio precisare che Giuseppe Marasco, è stato mio Presidente, in archivio negli uffici nazionali della Civilis, ho notato documenti che risalgono al 1975 quando *PEPPINO* era minorenne aveva circa 16 anni, e portava avanti l’o.m.g.a. una sua organizzazione inventata e creata da Lui, dopo nel aprile 1977 è stato nominato Presidente Provinciale per Foggia e provincia del Centro Nazionale Sportivo FIAMMA Ente di Promozione sportiva del CONI allora, ha militato in molte federazioni sportive nazionali del coni, discipline associate, enti vari con incarichi prestigiosi ed eccellenti, oggi ricopre la Presidenza Nazionale CIVILIS confederazione europea onlus inventata e creata da lui dal 1990, con atto pubblico Notaio Frattarolo 1991.
    a circa 40 anni di attività, la Città di Manfredonia, dopo tutto quello che ha fatto,( ci vorrebbe un libro di circa 300 pagine per scrivere tutto), lo deve ringraziare in un solo modo, se si candida, in massa lo dobbiamo votare.
    Per dire semplicemente ed umilmente la parola GRAZIE GIUSEPPE MARASCO.
    Antonio


  • ceunsolocapitano

    ivan chiedi al tuo marasco chi è il suo politico preferito ti direbbe berlu….. poveri noi dalla padella alla brace


  • Matteo

    Ricordo un’ormai famosissima intervista di Marasco a Radio Punto Zero (credo) in cui esaltava la resurrezione di Mussolini per la soluzione dei problemi italiani.


  • sandocan

    Vai Giuseppe Sindaco !!!!!! faranno di tutto per non farlo uscire perchè se va a palazzo san domenico altro che fantasmi ahahahah farà vedere i sorci verdi a tutti quanti !!!!! sei il numero “uno”


  • Un cittadino

    Forse Marasco, se supportato da una massa notevole di voti potrebbe essere il messia che ci attendiamo ai piedi del Gargano. Colui che ci potrebbe rivelare i segreti — del comitato sipontino e dare una svolta epocale a questa città?


  • un cittadino

    ops..dimenticavo se Marasco attacca i bui al carro del pregiudicato o di altri partiti non avrebbe successo, il perché?
    La maggioranza degli italiani detesta politici e partiti, dovrebbe creare un movimento cittadino ad hoc, denominandolo per esempio:

    Movimento della rinascita Sipontina o qualcosa del genere, un movimento autonomo dalla partitocrazia che cerchi di soddisfare la fame dei sipontini in materia:
    di disciplina;
    civiltà;
    lavoro;
    iniziative per l’insediamenti produttivi;
    difesa delle bellezze naturali (per il poco che rimane);
    tutela della salute pubblica;
    trasporti pubblici;
    servizi sanitari..
    trasparenza
    (M.R.S.) Movimento della Rinascita Sipontina!!


  • un cittadino

    errata corrige: buoi al primo rigo!!

  • rispondo al “un cittadino” che non so chi sia, prima di tutto Ti ringrazio per l’intervento giusto, onesto e sincero, ma un’altra persona a voce mi parlava di eliminare i vecchi e tradizionali partiti mascherati e che hanno fatto solo danni e lo stanno facendo ancora. Mi parlava di giustizialismo a tutto campo, in tutti i settori, perché dove non c’è giustizia giusta, non c’è lavoro, progresso, civiltà, solidarietà, rinnovamento, insomma non c’è una amministrazione locale o nazionale per migliorare il territorio e i cittadini. Non è il partito o la lista civica o l’aera politica che fa bene al territorio, ma la persona in qualità di politico che con sacrificio, umiltà, determinazione, capacità del SAPERE – SAPER ESSERE E SAPER FARE il politico, che migliora la qualità della vita e del proprio territorio. Grazie.
    GIUSEPPE MARASCO


  • Pietro e Arturo

    Prima di sparare a zero su Marasco cari concittadini chiedetevi chi avete votato,specialmente alle ultime elezioni.Siete corresponsabili del tracollo di Manfredonia!Riccardi non è altro che la cartina al tornasole,—- affligge una frangia particolarmente consistente dei manfredoniani:siete malati di comunismo e di promesse!Con la crisi che c’è se ancora vi promettono posti voi ci credete!
    Il presidente Giuseppe Marasco non farà promesse di posti di lavoro in cambio di voti…la sua unica promessa sarà L’IMPEGNO a rivoltare come un calzino palazzo San Domenico—-
    Votiamo uniti e compatti il Generale Marasco!!!Onori!

    Pietro e Arturo


  • PAOLO

    VAI GIUSEPPE, SEI FORTISSIMO, A +++GLI AVVERSARI, IO TI VOTO, PERCHE’ TI CONOSCO BENE, A PARTE GLI SCHERZI,SE NON SALVI TU MANFREDONIA, NON POTRA’ SALVARLA NESSUN’ALTRO . IL TUO AMICO .
    PAOLO


  • RENZO

    MARASCO LO CONOSCO DA OLTRE TRENT’ANNI, C’E’ CHI PARLA BENE, E CHI LO INVIDIA PARLA MALE PER CATTIVERIA, MA DOPO TRENT’ANNI ASCOLTATEMI, E’ LA PERSONA GIUSTA PER FARE MINIMO L’ASSESSORE, SE FAREBBE IL SINDACO ANCORA MEGLIO, PER NOI,NON PER LUI CHE PRENDEREBBE TUTTE LE ROGNE DELLA CITTA’ E DEL POPOLO ASSISTENZIALISTA SIPONTINO E VACABONDO.
    FORZA GIUSEPPE MARASCO SEI TUTTI NOI. QUESTI — POLITICI “CRETINETTI” (precedente satira Marasco,ndr) DEVONO ANDARE A LAVORARE!!!!!!
    RENZO


  • Sara

    Voglio precisare che tutti i commenti a favore del Presidente Marasco Giuseppe, sono giusti e veritieri, anzi aggiungo, per me Giuseppe è un “MITO”, una metafora prolungata in cui l’anima umana –energia che colleziona simboli–scrive il sogno di se stessa, della sua origine, del mistero della sua vita nell’universo. Esistono nel nostro tempo squadre della morte che stanno tentando di compiere il genocidio di miti, fantasie, sogni; ma non ci riescono. La profondità del mito vince e Giuseppe vincerà…vincerà…vincerà!!!!!!!!!!
    Sara.


  • chiarezza

    rispetto la persona GIUSEPPE MARASCO..è lavora tanto per il sociale,merito,ma sostenere un peso comunale è un’altra cosa..e il Signor MARASCO lo sa bene..specialmente il peso di chi vive ogni giorno a far critica e lanciare sassi ..tanto per ..e cosa inumana….la speranza e che il buon senso abbia alla fine vittoria sulla cattiveria..forza Sindaco Riccardi…….


  • Domenico Lamura

    Amici, ho conosciuto il Presidente Giuseppe Marasco, da alcuni anni, per contatti di forniture ai circoli, club, associazioni affiliate all’ente nazionale CIVILIS, ma devo confermare, che persona seria e capace come Lui, ancora oggi non l’ho trovata da nessuna parte. Mi ha dato una parola e stretta di mano, e da uomo serio, no falso politico, a tutt’oggi la mantiene. Diceva Totò ho detto tutto, ad ognuno il proprio pensiero, sentivo parlare di candidatura del Presidente Marasco, se è vero, farò di tutto per sostenerlo, peccato che non posso votare a Manfredonia, un abbraccio sincero a tutti. Domenico


  • Uno di Voi

    X Marasco.

    Tu dici “Non è il partito o la lista civica o l’aera politica che fa bene al territorio, ma la persona in qualità di politico…”.

    Io ti rispondo: Gesù non avrebbe cambiato il mondo senza i suoi 12 apostoli!!!

    In nessun campo dello scibile umano c’è bisogno di un solo messia o di un solo eroe, ma di un insieme di persone organizzate managerialmente, capaci, pratici, competenti e moralmente corrette, trasparenti e in confidenza con i controlli a stretta scadenza sul loro operato da parte dei cittadini-elettori.

    Tanto semplice quanto impossibile a realizzarsi, in Italia!!!

    Perchè?

    Forse perchè, prendendo una “strada sublime”, chi fa politica o vorrebbe farla, non conosce, nè si prodiga a far conoscere al popolo, le definizioni di:

    – organizzazione manageriale di persone, cioè suddivisione tra molteplici persone competenti dei compiti e delle funzioni, con analisi dettagliate e precise sulle materie su cui si opera, al fine di far raggiungere il bene per la collettività;

    – capacità pratica, cioè individuazione del “giusto da fare per la collettività”;

    – competenza politica, intesa come lucidità nel raggiungere la propria visione di futuro e nella capacità di essere una guida per il proprio gruppo di lavoro e aperto agli eventuali suggerimenti esterni;

    – moralità pubblica, intesa nè come quella di Macchiavelli (banalizzando “il fine giustifica i mezzi”), nè come quella del Guicciardini del “particulare”, ma come quella di Kant: la legge morale dentro di sè, cioè del come si debba comportare per compiere un’azione autenticamente morale;

    – correttezza fattiva, cioè coerenza tra quello che si dice e quello che si fa;

    – trasparenza, cioè essere fiero degli atti formali che si compie e avere il dovere morale di metterli a disposizione di tutti;

    – controllo, cioè rispondere nel merito alle domande dei suoi elettori, senza silenzi e sviamenti, avendo la forza di dire la verità che sente in coscienza, magari con la pubblicazione annuale di “tabelle di marcia”, e ringraziare a chi fa le domande sul suo operato;

    – cittadino, cioè il vedere il popolo, non come “insieme di bambini” che hanno bisogno dei “genitori” per camminare e muoversi, o peggio “pecore” che hanno bisogno del “pastore”, ma come individui liberi e responsabili, capaci di intendere e di volere, che hanno la forza di andare oltre al misero tornaconto del servo.

    La Germania queste definizioni credo che le abbia fatte proprie e le ha fatte conoscere ai suoi cittadini e gli ha dato gli strumenti per adoperarle.

    In Italia e per gli italiani, a Manfredonia e per i manfredoniani, queste sono chiacchiere di un qualunquista, di un perditempo, di un demagogo, di un Solone, di un Savonarola, cioè in pratica di “nu pover a jis”.

    “Francia o Spagna, purchè si magna” dicevano e dicono i servi!!!

  • Ringrazio di cuore, per l’intervento di ” uno di voi ” veramente una dettagliata e specifica comunicazione che, andrebbe immediatamente girata al SINDACO, ASSESSORI e Consiglieri Comunali di Manfredonia, visto che, per mantenere la propria poltrona, nessuno parla contro lo ZAR, tutti sono sudditi, maggioranza e opposizione, gli unici opposti NUNZIO GIANDOLFI E ANNA RITA PRENCIPE ex ASSESSORI DELLA GIUNTA attualmente stanno fuori, perché si sono opposti allo ZAR DI SANTA MADRE RUSSIA.
    Giuseppe Marasco, grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi