Cronaca

San Severo: “se non sei una mela marcia, marcia per la legalità”

Di:

Locandina Corteo (statoquotidiano)

San Severo – IL tema della sicurezza è oggi più che mai centrale nelle vite di tutta la popolazione ed è proprio per questo che giovani e studenti in primis, coadiuvati da cittadini, commercianti e associazioni locali, sono pronti a scendere in piazza a far sentire la loro voce e diventare promotori di un forte grido d’allarme diretto alle forze dell’ordine ma soprattutto alle Istituzioni.

Gli studenti, con le varie rappresentanze d’istituto (Liceo Scientifico, Liceo Classico, Ragioneria, Geometra, Liceo Scientifico Tecnologico) e molti giovani in generale, saranno i promotori del corteo che si svolgerà in data 18 ottobre a partire dalle ore 08:30 partendo dalla Villa Comunale, proseguendo su corso Garibaldi, via Tiberio Solis, piazza Incoronazione, per poi dirigersi verso piazza Municipio, dove avrà luogo il dibattito tra studenti, commercianti, cittadini e istituzioni.

Già in passato giovani e tutti i cittadini chiesero un maggior controllo per far fronte al forte tasso di criminalità presente sul nostro territorio; ma a seguito degli ultimi tristi avvenimenti verificatisi nella nostra città, questo grido si fa sempre più forte e finalmente tutti sono pronti a scender in piazza, a prova di tenere alla propria sicurezza ed a quella della propria città, pronti a combattere questa triste situazione e far prevalere l’idea ma soprattutto la convinzione che San Severo non è questa, che i sanseveresi non si distinguono solo per tristi avvenimenti e che solo insieme si può ribaltare questa realtà, uniti sotto un’unica bandiera, ovvero quella di San Severo.

C’è bisogno d’altronde che le istituzioni in primis odano il nostro grido d’allarme e si impegnino giorno per giorno affinché questa situazione possa cambiare. In un periodo molto difficile e complicato a causa della crisi di tutta la società, l’economia locale non può subire ulteriori danni, mettendo in ginocchio commercianti e tutti i settori economici in generale.
Chiediamo che ci sia una maggiore sicurezza pubblica, che garantisca tranquillità nel lavoro ai commercianti come ai cittadini tutti. Non bisogna più aver paura di andar a far la spesa o di entrare in una attività commerciale. Sensibilizzare l’opinione pubblica a riguardo, con l’aiuto di istituzioni e forze dell’ordine, che per primi devono adoperarsi per risolvere questa situazione.

I promotori di questa manifestazione invitano tutti i cittadini, tutti i commercianti, tutte le associazioni e tutte le istituzioni a partecipare, poiché solo insieme si può dare un forte segnale e ottenere qualcosa, solo attraverso l’unione di tutti si è in grado di far sentire la propria voce. È stato per questo deciso all’unanimità che l’unica bandiera presente sarà quella della nostra città di San Severo, senza distinzione tra partiti o colori politici, senza la presenza di questo o quel politico, la cui partecipazione sarà comunque gradita in quanto cittadino sanseverese.

La promozione del corteo avverrà perlopiù tramite web, passaparola e porta-a-porta, poiché, essendo i promotori per lo più giovani e studenti con poche disponibilità economiche ed avendo preferito rinunciare al “sovvenzionamento” che si sarebbe potuto ricevere da qualche partito politico, la nostra forza saranno il grande coraggio e il grande impegno nei confronti della nostra città.

Il dibattito vero e proprio vedrà l’alternarsi ed il confronto tra cittadini, istituzioni, giovani e commercianti, portavoci di idee ed iniziative volte al miglioramento della situazione della nostra città. Nell’occasione, avrà luogo anche una raccolta firme da destinare al Ministero dell’Interno, al Prefetto ed alle varie categorie di Forze dell’Ordine, in cui verranno richiesti maggiori uomini e mezzi oltre che l’invio dell’Esercito per garantire la sicurezza di San Severo.

Speriamo che la partecipazione sia di massa perché solo insieme si può salvare la nostra città, solo insieme si può combattere e solo insieme si può uscire vittoriosi da questa triste situazione.

“SE NON SEI UNA MELA MARCIA, MARCIA PER LA LEGALITA’”.

(A cura organizzatori iniziativa)



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi