Manfredonia

Zone Franche Urbane, Taranto: giovamento per la nostra economia

Di:

Manfredonia alto (Ph: area@)

Foggia – L’UGL di Foggia esprime soddisfazione e fiducia all’indomani dell’emanazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico della circolare con cui vengono ammesse alle agevolazioni nazionali anche le Zone Franche della Regione Puglia. Fra gli undici comuni pugliesi figurano anche quattro della Capitanata: Foggia, Manfredonia, San Severo e Lucera.

“E’ una nuova opportunità di crescita sia economica che occupazionale – dichiara il Segretario Territoriale Gabriele Taranto – ed è una grande sfida per il nostro territorio la cui economia è costituita per lo più da piccole e medie imprese che da oggi potranno tornare ad investire”. Il provvedimento, infatti, è rivolto alle piccole e medie imprese (ma anche agli studi professionali) regolarmente iscritti al Registro delle Imprese. Nello specifico le aziende potranno beneficiare dell’esenzione dalle imposte sui redditi, dall’imposta regionale sulle attività produttive e dall’imposta municipale propria. Potranno inoltre essere esonerate dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente. Le risorse per la defiscalizzazioni sono regionali e ammontano a 60 milioni di euro provenienti dagli Accordi di Programma Quadro “Sviluppo locale” e “Aree urbane – città’ del Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013”.

“Si tratta – conclude Taranto – di una importante boccata d’ossigeno: le imprese potranno infatti usufruire di aiuti fino a 200 mila euro per poter beneficiare delle esenzioni. Può diventare il volano per lo sviluppo economico di aree svantaggiate e in crisi come la nostra perché la defiscalizzazione permetterebbe alle aziende di investire in risorse umane e tecnologia e, quindi, di diventare più competitive. Salutiamo, dunque, con favore questo provvedimento”.

Redazione Stato@riproduzioneriservata



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi