FoggiaSan Severo
Plauso del Sindaco e dell’assessore alla Legalità agli agenti della Polizia Locale diretti dal maggiore Ciro Sacco

San Severo, sgominata baby gang

La vittima ha riportato lesioni per 30 giorni

Di:

San Severo. Una baby gang di 14enni è stata sgominata dagli agenti della Polizia Locale nei giorni scorsi. Le indagini sono partite dallo scippo in pieno giorno, ore 10.00, in via Mattinata ai danni di un’anziana donna da parte di tre ragazzi minorenni. Il personale della Polizia Locale, prontamente intervenuto sul luogo, ha aiutato la signora riversa a terra e si è messo sulle tracce dei tre giovani, che in un primo momento sono riusciti a dileguarsi.

A seguito di attività di indagine, espletata dal personale della Polizia Locale, i tre sono stati individuati e identificati nella stessa mattinata. Inoltre, sono in corso indagini volte a verificare il coinvolgimento dei tre giovani, tutti minori di 14 anni, in altri fatti delittuosi accaduti nei giorni precedenti nel centro urbano a danno di ragazzi coetanei.

“Dai primi accertamenti – spiega il comandante magg. Ciro Sacco -, si deduce l’esistenza di una baby gang che ha perpetrato atti di bullismo, violenza e piccoli furti di vari oggetti, tra cui cellulari, scegliendo come vittime giovani ragazzi e anziani. Le operazioni condotte, hanno consentito di percepire la pericolosità sociale dei soggetti individuati, organizzati come una banda per compiere atti di natura delittuosa”. A seguito delle indagini, coordinate con l’A.G. competente, i tre minorenni sono stati segnalati e deferiti alla Procura dei Minori di Bari per scippo con strappo e lesioni, pericolosità sociale, avviando, nel contempo, l’attività dei servizi sociali.

La vittima ha riportato lesioni per 30 giorni. L’operazione è stata apprezzata dal Sindaco Francesco Miglio e dall’assessore alla Legalità, Raffaele Fanelli, che hanno rivolto un pubblico plauso all’intero corpo di Polizia Locale diretto dal Magg. Ciro Sacco. “Gli agenti della nostra Polizia Locale – concludono il Sindaco Francesco Miglio e l’assessore alla Legalità, Raffaele Fanelli – ancora una volta hanno dimostrato di essere presenti sul territorio e di svolgere un importante ruolo di controllo. Questa operazione, inoltre, accende nuovamente i riflettori su un disagio giovanile che si trasforma in violenza, bullismo e atti di natura delittuosa. Su questi temi è importante che le famiglie, le scuole, le associazioni sportive e le parrocchie riservino un momento di confronto con i giovani sul tema. Questi ragazzi hanno il diritto di essere salvati e di ritrovare la via della legalità”.



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati