GarganoManfredonia
"Un bel risultato sia per me che per l’immagine dell’intera cittadina da cui provengo"

Vincenzo D’Apote trionfa con la sua pizza ‘lesinese’


Di:

Foggia. “Ho deciso di portare in gara una pizza che racchiudesse alcuni sapori tipici del mio paese. Ho utilizzato pomodori dell’azienda agricola Turco, la mozzarella del caseificio Fortore e la farina Piano.

Un bel risultato sia per me che per l’immagine dell’intera cittadina da cui provengo”, ha affermato Vincenzo D’Apote (lesinese d’origine), vincitore ancora una volta di un premio della World Cup nella categoria ‘Innovativa’: la sua pizza che presentava tra gli altri ingredienti la salicornia, tipica pianta lesinese, è riuscita a sbaragliare gli altri concorrenti della manifestazione svoltasi a Roma il 3 e 4 ottobre a cui hanno preso parte centinaia di pizzaioli provenienti da tutto il mondo.

lmc@StatoQuotidiano.it

Vincenzo D’Apote trionfa con la sua pizza ‘lesinese’ ultima modifica: 2017-10-14T13:21:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti


  • Tritone

    Complimenti a D’Apote .
    Bravo, sei giovane , innovativo,farai molta strada.
    É questo il piede giusto per ripartire in una società che colpevolizza i giovani e li punisce in futuro senza una pensione adeguata(forse se ci sarà).
    Bisogna riprendere la cucina (povera)di una volta e riproporla in chiave moderna e proiettarla nel futuro , così si conservano non solo i sapori antichi che ci possono ricordare la nostra infanzia o qualcuno che che non c’è più ma preservare e conservare i prodotti della terra che potrebbero sparire per l’incuria o
    la superficialità dell’uomo verso la cura del creato.
    Auguri e continua a riproporre sapori e odori di una volta a qualcuno sconosciuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi