Manfredonia
"Previsto il recupero delle somme indebitamente percepite"

Manfredonia, canoni di locazione 2012, controlli a campione

Disposto l’invio delle risultanze del sorteggio e della necessaria documentazione alla Guardia di Finanza

Di:

Manfredonia – CON recente determina, il Comune di Manfredonia ha stabilito di effettuare – in ottemperanza a quanto specificato con determinazione dirigenziale n. 735 del 19.06.2014 – un “idoneo controllo, a campione, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive della situazione reddituale – periodo d’imposta 2012, riferita a tutto il nucleo familiare, di cui alle istanze dei soggetti beneficiari del contributo integrativo per il pagamento del canone di locazione anno 2012“.

In particolare, sarà sottoposto a controllo un campione pari al 5% dei beneficiari ammessi, con la citata determinazione dirigenziale n. 735/2014, al contributo in questione, per un totale di 36 beneficiari (25 per la fascia “a” e11 per la fascia “b” della relativa graduatoria), da individuare mediante sorteggio che si svolgerà, a cura dell’ufficio ed alla presenza di due testimoni.

Disposto l’invio delle risultanze del sorteggio e della necessaria documentazione alla Guardia di Finanza, per il controllo della posizione reddituale dei soggetti aventi titolo alla prestazione sociale di che trattasi, come sopra individuati.

“Qualora a seguito delle operazioni di verifica emergerà la non
veridicità del contenuto delle dichiarazioni rese edella documentazione prodotta dai richiedenti, si procederà, nelle forme di legge, al recupero delle somme indebitamente percepite.”

ATTO INTEGRALE

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Manfredonia, canoni di locazione 2012, controlli a campione ultima modifica: 2014-11-14T17:54:26+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
8

Commenti


  • semprevigile

    Giusto che ciò avvenga.
    Sono dell’avviso che anche altri soggetti che hanno dichiarato cose che poi non hanno fatto, dovrebbero sottostare ai rigori di legge, magari dando indietro i soldi presi per la carica ricoperta…. questa sarebbe equità e sprono a “fare” e non solo ad “esserci”….


  • Franco

    Solo il 5%? Cioè mezza persona ogni 10? Così conviene approfittare dei soldi pubblici…


  • Farrata Republic

    ma com c fe???? 1) I beneficiari sono così tanti da non poter fare un controllo generale tramite Agenzia delle Entrate e GdF? 2) Dopo aver scoperto che nel 2012 qualcuno ha dichiarato il falso, come pensate di recuperare i crediti?


  • fiscvo

    il comune ha una convenzione con la


  • FISCALE

    Il Comune ha qualche convenzione con la Guardia di Finanza, se la G.d.F. accerta delle irregolarità agisce poi d’ufficio. Alla luce dei dati e notizie riportate dall’art, sulla normativa delle (eliminazioni))delle barriere architettoniche riguardante una struttura sanitaria, il Sindaco se prende visione dell’articolo dovrebbe trasmettere gli atti alla Guardia di Finanza,,per una trasparenza di dichiarazioni di funzionari del Comune.Forza Angelo ricordi l’invocata trasparenza.


  • michele

    Si dovrebberoo fare spesso questi controlli,su tutte le risorse che lo stato,la regione e il comune da del denaro alle persone,che magari non gli spettano.E recuperarli e dando a chi veramente spetta x che a basso reddito o non arriva realmente a fine mese a causa della crisi.


  • tonino

    Non per essere pessimista, ma con i tempi che attraversiamo, i due testimoni chi sono? Il 5% basta prenderli tra coloro che non sono i ” NOSTRI ” ed il solito gioco e’ fatto. Bisogna controllare, almeno il 50 % della lista, a scelta della Guardia di Finanzia, allora si potrebbe avere trasparenza e giustizia, e gli aventi diritti pubblicare una graduatoria esposta a tutti i partecipanti, che potrebbero essere i primi controllori.


  • semprevigile

    Tonino… hai colto nel segno con le tue osservazioni/proposte… peccato che le non faranno mai centro… siamo in Italia dove i furbi e non solo mangiano…. gli onesti !!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi