Ricordi di storiaStato news

Manfredonia, “salvate la palestra alle spalle del Centro Cesarano”

Di:

Manfredonia – E’ presente ancora oggi, con la porta murata da tufi, alle spalle del Centro Motorio di Riabilitazione “Andrea Cesarano”. Questo edificio ha visto passare prima e dopo gli anni ’70 numerosi atleti dell’U.S. San Michele. Ricordo ancora la sera, dopo gli allenamenti di corsa, quando si completava il programma con esercizi ginnici fondamentali.

Iniziai a frequentare quella palestra con la fine della grande squadra di atletica. Era il 1975 quando il giavellottista Michelangelo Capaiuolo rimise in piedi un gruppo di validi atleti.

Rammento i sacrifici, erano tanti da fare; scarse le risorse, ma si andava avanti nella tradizione lasciata da Losito. Avevamo un medico sportivo, un certo Impagnatiello, e Vittorio Tricarico come responsabile, che fungeva anche da addetto alla stampa. Aggiornamenti ed eventuali piazzamenti delle gare che si svolgevano la domenica nella stagione agonistica, in ogni luogo della Regione, Vittorio le annunciava tramite una radio locale. A pensarci, i miei allenamenti li effettuavo con due cari amici, uno era Andrea Cotrufo detto Salvatore, l’altro era Pasquale Di Gregorio.

Provavo gioia ad allenarmi tutti i giorni con loro. In seguito ci fu un momento di crisi, nessuno più ci sosteneva e sparì quest’ultima speranza. Fummo così ingaggiati da una società Pugliese di alto spessore ma svanì per sempre la amata U.S. San Michele.

Oggi la struttura di quell’edificio è ancora lì come l’avevamo lasciata e nessuno interviene a sistemarlo. E’ abbandonato in modo pericolante, sembra pronto a cadere da un giorno all’altro.

Mi rivolgo ai servizi competenti del mio Comune: fate qualcosa vi prego, salvate quella storica struttura.

(A cura di Claudio Castriotta – Redazione Stato)

Manfredonia, “salvate la palestra alle spalle del Centro Cesarano” ultima modifica: 2014-11-14T19:45:51+00:00 da Claudio Castriotta



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi