Manfredonia
"Soprattutto alla luce di immancabili franchi tiratori e doppiogiochisti"

Enzo Cripezzi “Referendum Energas, sminuire risultato sarebbe strumentale”

"Il potere economico è di gran lunga più persuasivo rispetto a quello politico, e gli anni passati lo hanno dimostrato"

Di:

Manfredonia. ”In merito al referendum cittadino di Manfredonia che ha sancito un secco NO della volontà popolare contro l’impianto Q8/Energas, c’è ancora qualcuno che sottolinea il peso dell’astensione. La mancanza di interesse di chi è rimasto a casa non può essere adottata come peso politico, soprattutto in una città che registra poche migliaia di cittadini in più alle elezioni tradizionali. Sminuire questo risultato sarebbe strumentale, soprattutto alla luce di immancabili franchi tiratori e doppiogiochisti di cui si è nutrita Energas con il più potente dei ricatti, quello occupazionale.

Il potere economico è di gran lunga più persuasivo rispetto a quello politico, e gli anni passati lo hanno dimostrato. Ora è necessario proseguire la vertenza in tutte le sedi con questa arma in più, che non è solo quella del risultato referendario ma anche quella dell’eco sovra territoriale di cui avevamo disperato bisogno. I silenzi e il “basso profilo” sono una prerogativa per gli affari più opachi e questo x anni è stato un grosso ricostituente per Q8/Energas. Come titola il Mattino nell’edizione foggiana: Energas GO HOME !”.

Lo dice in una nota su facebook il referente della Lipu di Foggia, dr. Enzo Cripezzi.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Uno di Voi

    Questa è la vittoria di un solo uomo: il popolo sipontino che ha una sua volontà autona dal singolo!

    Volontà che si è formata nel corso del tempo, come uno tsunami provocato da una ribellione interna nel cuore di ognuno di noi quando si è reso conto che i suoi massimi rappresentanti erano diventati completamentecolpevoli di tale malefatta.

    Responsabili che ognuno sa dare un nome e cognome e non sono più di 10!

    Il 13 novembre è il primo giorno di un’alba di un nuovo modello democratico da attuare a Manfredonia per rendere la comunità più responsabile direttamente delle proprie decisioni!

    In definitiva è ciò che auspica il m5s a Manfredonia ed in Italia: la democrazia diretta, il far governare direttamente il popolo, solo così si da un senso vero e democratico all’educazione scolastica ricevuta!

    Oggi su Energas e su un modello di sviluppo post industriale, domani la volontà generale della comunità sipontina si dovrà esprimere in breve su:

    1. BILANCIO PARTECIPATO

    2. URBANISTICA PARTECIPATA

    Due punti oscuri come era la parola Energas tre anni fa!

    Lo slogan

    “SCEGLIETE NOI, GOVERNATE VOI” del M5S di Manfredonia è più attuale e futuribile che mai e ieri ne avete dato la prova.

    Alla volontà generale del popolo si devono inchinare tutti e rispettarla!

    Altro che panettoni….

    CHAMPAGNE PER TUTTI!!!


  • MAH..

    MA COME PRETENDONO DI SPUNTARLA. POPOLO CONTRO, L’INTERA INTELLIGHENZIA SIPONTINA – TUTTI I PARTITI POLITICI – TUTTA LA GIUNTA COMUNALE – LA MAGGIORANZA SCHIACCIANTE DEI SIPONTINI – ASSOCIAZIONI DI TUTELA AMBIENTALISTA TIPO LA LIPU CON IL SUO INTREPIDO CRIPEZZI – MARINERIA – ATTIVITA’ PRODUTTIVE – UNA INTERA GENERAZIONE DI GIOVANI COMITATI VARI, IL GOVERNATORE DELLA PUGLIA, LA SANTA CHIESA CATTOLICA, GIORNALISTI DI SPESSORE D’INCHIESTA , IL MOVIMENTO CINQUE STELLE CHE PROBABILMENTE SI ACCINGE ALLA GUIDA DEL PAESE..BOH MA NON HO MAI VISTO IN VITA MIA
    QUALCOSA DEL GENERE!


  • Alfredino

    Per coloro i quali non accettano che il risultato del 52.9% non rappresenta pienamente la volonta’ di tutta la citta’, si sbaglia di grosso, e non ha nessun diritto di criticare chi purtroppo non si e’ recato alle urne.
    Come da sempre accade, ci sono persone che impossibilitati per malattia, per lavoro, fuori sede per motivi di studio…….., pertanto non e’ una scusante per aggrapparsi e accettare i NO.
    Staremo a vedere con il prossimo referendum di dicembre, se si arrivera’, e speriamo, al 35%, solo in quel caso si renderanno conto che tutta MANFREDONIA non vuole questa BOMBA al GPL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati