Manfredonia

Manfredonia, “C silver: l’Angel è ripartita”


Di:

Manfredonia. La Silac Angel Manfredonia torna prepotentemente alla vittoria, con il punteggio di 87-60 sul parquet amico del PalaScaloria contro Monteroni e incassa i due punti importantissimi per la propria classifica. Contro il Monteroni la squadra di coach Ciociola non aveva altre soluzioni a disposizione se non vincere partendo dalla difesa, mettendo in mostra duttilità nel gioco offensivo.

Il risultato finale è la migliore testimonianza della dedizione dei giocatori ad applicare le richieste del proprio tecnico, nonché una ritrovata fiducia nei propri mezzi. Non ci sono ricette che tengano in mancanza del giusto atteggiamento, quello che purtroppo è mancato troppe volte nelle ultime uscite, ma che stavolta si è palesato con una superlativa terza frazione di gioco.

I padroni di casa vogliono prendere le redini della partita sin dalle prime battute (11-4) ma gli ospiti, dopo il primo sbandamento non lasciano grandi spazi agli avversari. La gara è molto tattica, e la difesa a zona di Monteroni inceppa l’attacco del Manfredonia, che si sorregge con isolate iniziative individuali. Il motore dell’Angel batte in testa (13-16) anche se il parziale al riposo lungo è ancora favorevole (31-26). Ma se c’è una cosa su cui aggrapparsi e fare affidamento, soprattutto nei momenti di difficoltà, è la voglia di vincere di capitan Gramazio (11p, 9 nel 3q). E’ lui il fulcro della difesa in pressione del terzo periodo che genera i contropiede della squadra di coach Ciociola, mentre a fare la differenza in attacco è Sansone: il folletto della Angel segna 31 punti e con le sue giocate fa girare la testa agli avversari e indirizza la partita verso la vittoria dei biancoazzurri di casa.

Parziale di 33-9 e punteggio sul 64-35. Nell’ultima frazione la squadra di casa gestisce il vantaggio (23-25) e le sfuriate offensive di Latella (13p) e Durini (10), permettendosi anche l’esordio con le realizzazioni dei giovanissimi Ibra Ba (nato nel 2001) e Benjamin “Benja” Rubbera che portano con loro tante speranze in più per il futuro personale e della squadra.

“Disciplina tattica e spirito di sacrificio sono le armi che ci hanno permesso di vincere stasera. – afferma a fine gara l’assistente allenatore Carbone – I ragazzi sono stati bravi a rimanere compatti nel momento di difficoltà registrato nel secondo quarto. Ho finalmente visto nel terzo quarto una squadra con la voglia di difendere, reagire e conquistare la vittoria. Adesso dobbiamo continuare a lavorare ed a far parlare il campo. Credo che questa squadra abbia tutte le qualità per farlo in un campionato che nasconde delle difficoltà per tutti.

Questo è un gruppo che ha delle qualità e che deve definitivamente scrollarsi qualche fantasma di dosso per capire veramente fin dove si può arrivare, anche se per adesso dobbiamo concentrarci a risalire le posizioni in classifica.”

E per risalirla bisogna vincere e confermare quanto di buono visto in questa gara, a partire da domenica prossima sul parquet del Palazzetto “G. Ventura” di Lecce. TABELLINI
Silac Angel Manfredonia 87
N.P. Monteroni 60
Parziali: 18-10; 13-16; 33-9; 23-25Silac Angel Manfredonia: Sansone 30, B. Rubbera 2, Jonikas 17, Bialkowski 2, Vuovolo 6, Gramazio 11, A. Padalino 9, N. Padalino, G. Prencipe, P. Rubbera 7, Miscio (ne), Ba 3. Coach: G. Ciociola, Ass. Coach: F. CarboneN.P. Monteroni: Guido 5, Latella 13, Errico 5, F. Pallara (ne), Martino 3, Lorenzo, Durini 10, G. Pallara, Iacomelli 6, Quarta 12, Ljoljic 6. Coach: S. ArgentieriArbitri: Eros Marseglia, Matteo Rodiarea comunicazione SSD basket Angel Manfredonia

Manfredonia, “C silver: l’Angel è ripartita” ultima modifica: 2017-11-14T10:42:12+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi