FoggiaManfredonia
"In particolare alla sera.."

Rizzi “Odore nauseabondo sulla via del Mare, ex SS159. Verificare”

"In ogni caso vige il divieto di utilizzo dei fanghi di depurazione su habitat di interesse comunitario"


Di:


Manfredonia. ”L’Odore nauseabondo che si percepisce in particolare alla sera, sulla via per il mare quasi in prossimità dell ex strada statale 159 delle Saline (SS 159), ora strada provinciale 141 delle Saline (SP 141) richiede di essere investigato da (ARPA, ASL, CARABINIERI, polizia Municipale ..) anche perché siamo all’interno del SIC IT9110038 Zone umide di Capitanata e della ZPS IT9110005 Paludi presso il Golfo di Manfredonia. Tenuto conto che dovrebbe vigere il divieto di utilizzo e spandimento di fanghi di depurazione provenienti da depuratori urbani e industriali, con l’esclusione dei fanghi provenienti dalle aziende agroalimentari, nel rispetto del D. Lgs. 99/1992. In ogni caso vige il divieto di utilizzo dei fanghi di depurazione su habitat di interesse comunitario”.

E’ quanto dice in una nota Vincenzo Rizzi, consigliere di opposizione di Foggia.

Il sindaco di Manfredonia è intervenuto su facebook comunicando che sta “predisponendo una nota ad ARPA e Regione.”

Rizzi “Odore nauseabondo sulla via del Mare, ex SS159. Verificare” ultima modifica: 2017-11-14T11:36:45+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
4

Commenti


  • solo per chi ama Manfredonia

    ieri sera probabile sversamento del depuratore, stamattina il candelaro era pieno di schiuma nauseabonda. non dico altro.


  • cittadino

    Anche su tale questione si va avanti coi famosi cronoprogrammi…. Ci vuole tanto, con tanti dirigenti a disposizione, oltre se stesso, a fare ed inoltrare una lettera a chi preposto alla verifica e controllo ?


  • Michele

    Tanti pappagalli parlano senza cognizione di causa, prima di parlare rendersi conto di cosa sia veramente e nonsparare cazzate.
    Come mai il consigliere non parla del depuratore del villaggio ippocampo mai funzionante e che sversa senza depurare direttamente nel canale peloso, un canale chiuso e che in estate con le alte temperature altro che odore nauseabondo, si rischiano malattie molto più pericolose e nessuno vede e sente niente.
    Dove sono i controlli dei forestali quei mangiapane a tradimento dei vigilanti venatori e tanti altri?
    Cercate di andare a lavorare e lasciate in pace chi lavora la terra con sudore e volontà senza aiuti ma che non si arrende anche a questi speculatori politici da quaquaraqua.


  • Nicola

    Evidentemente Antonellona …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi